Live Match

Volo Conversano: Taranto eliminato e qualificazione

Volo Conversano: Taranto eliminato e qualificazione

Grande prova di forza dell’Asd Conversano che supera di slancio l’ostacolo Città di Taranto (6-1 il finale) e conquista il lasciapassare per il turno successivo della Coppa Italia di Serie A2 di calcio a 5 femminile. In terra jonica la banda di mister Giancarlo Berardi detta legge per quasi tutto l’arco dell’incontro e archivia prontamente la sconfitta rimediata sette giorni fa in campionato contro Fasano.

LA GARA – Presso il Centro Sportivo PalaBelleVue di Talsano partono meglio le padrone di casa abili a trovare subito la rete del vantaggio sugli sviluppi di un calcio d’angolo che sorprende la retroguardia barese. Per il Conversano è una doccia fredda difficile da assimilare, ma capitan Di Turi e compagne impiegano pochissimo tempo per riorganizzarsi. L’uno-due di Anna Anaclerio (nella foto di V&G Shoots & Sports), infatti, permette alla squadra ospite di ribaltare immediatamente la situazione e di far pendere l’ago della bilancia a favore delle rossoblu ospiti dopo poco più di cinque minuto di gioco. Prima dell’intervallo poi arriva anche il tris firmato da Giovanna Barile, rete che manda le squadre al riposo sul parziale di 3-1 per l’Asd Conversano. Nella ripresa la musica non cambia. Le ragazze dei presidenti onorari Vito Totaro e Guglielmo Boccia si confermano in giornata e tremendamente ciniche e spietate. Così arrivano anche le realizzazioni di Barbara Corriero, ancora Anna Anaclerio e di capitan Tonia Di Turi su tiro libero. In quel di Taranto, dunque, finisce con il punteggio di 6-1 in favore del Conversano che ottiene il passaggio del turno e che nel prossimo turno contenderà al Futsal Molfetta, vittorioso contro la Fulgor Octajano, l’accesso alle Final Four. Domenica prossima, intanto, torna il campionato con le rossoblu che attendono la visita proprio dell’Octajano.

L’ANALISI – Di seguito il commento di mister Berardi al termine del match: “Sono molto contento della prestazione e dell’atteggiamento mostrato da tutte. Ho visto grande voglia e determinazione per conquistare il risultato e, di conseguenza, il passaggio del turno, nonostante un ambiente particolarmente ostico e difficile, ed un campo molto piccolo rispetto alle nostre consuete abitudini. A prescindere dal risultato, al quale do sempre un’importanza relativa, sono soddisfatto soprattutto per la grande prova di maturità della squadra”.