Vitulano Drugstore Manfredonia al crocevia Came Dosson, Monsignori: “Ho tanta fiducia nei ragazzi”

Vitulano Drugstore Manfredonia al crocevia Came Dosson, Monsignori: “Ho tanta fiducia nei ragazzi”

Dopo il recupero della settima giornata del girone di ritorno con i vice campioni d’Italia della Meta Catania e il rammarico della mancata vittoria, sfumata a pochi secondi dalla sirena, il Vitulano Drugstore C5 si rituffa in campionato, affrontando in trasferta, sabato 02 aprile p.v., la blasonata compagine della Came Dosson, nella 24° giornata di serie A del campionato di calcio a 5 nazionale.

Alla Palestra di Dosson (TV) si sfidano due delle compagini impelagate, attualmente, nella lotta per la permanenza nella massima categoria. Le due squadre, distanziate di sole due lunghezze (i sipontini hanno una gara in meno), vivono un momento di buona forma, essendo entrambe reduci da risultati utili. La squadra di mister Rocha, all’andata si impose al PalaScaloria per 3-4, al termine di un match equilibrato in cui i trevigiani la spuntarono per la maggior esperienza in categoria. I biancoazzurri veneti, avranno l’importante defezione, tra le proprie fila del proprio pivot e capocannoniere Japa Vieria, autore già di 15 reti ma possono contare di un organico di tutto rispetto, essendo ormai una realtà del futsal nazionale.

Match dal peso specifico fondamentale, con in palio punti pesanti per il raggiungimento della salvezza. Un incontro che si preannuncia difficile per entrambe le squadre, ad alto tasso agonistico e ad alta intensità. Il Vitulano Drugstore C5 Manfredonia, capace di ottenere importanti risultati soprattutto lontano da casa, è chiamato ad approcciare in modo determinato l’incontro e tenere alta la concentrazione per evitare improvvisi blackout, che in serie A sono molto pericolosi.

Mister Monsignori, dal canto suo, sarà orfano di Caputo, Boaventura e Cutrignelli, tutti appiedati per un turno dal giudice sportivo. Rientra nei ranghi il carioca Leandrinho, dopo aver scontato il proprio turno di squalifica. Tutto l’ambiente biancoceleste ci crede, rinvigorito dal lavoro della società e rinfrancato dalle ultime ottime prestazioni.
Massimiliano Monsignori: “Veniamo da una partita dove abbiamo fatto un’ottima prestazione, che purtroppo non ci ha portato i tre punti, a causa di un finale nel quale abbiamo commesso qualche errore che gli avversari ci hanno fatto pagare caramente. Questo non deve distogliere l’attenzione su una prestazione giocata su altissimo livello. I ragazzi in questa settimana sono stati bravissimi a trasformare la delusione e la rabbia per la mancata conquista dei tre punti in un’energia positiva, in una determinazione feroce da utilizzare nell’allenamento per preparare la partita di sabato. Sarà un crocevia importante per la nostra stagione, perché giochiamo con una squadra che attualmente sta lottando, insieme a noi, nei bassifondi della classifica, anche se per struttura e blasone ed esperienza non avrebbero dovuto occupare questa zona della classifica. Sono lì e quindi per noi sono un avversario diretto. Sono molto fiducioso perché i ragazzi sin da lunedì si sono presentati con un atteggiamento giusto, con una voglia e una grande fame di riscatto. Giochiamo in un campo complicato, in un campo piccolo, contro una squadra che fa dell’aggressività una delle sue armi migliori. Contiamo di fare una grande partita”.