Vittoria all’ultimo respiro per il Syn-Bios Petrarca: Jefferson piega la Feldi Eboli sulla sirena

Vittoria all’ultimo respiro per il Syn-Bios Petrarca: Jefferson piega la Feldi Eboli sulla sirena

La cornice della Palestra Gozzano fa da sfondo alla sfida tra Syn-Bios Petrarca e Feldi Eboli, due compagini a punteggio pieno dopo i primi due match stagionali.

La prima frazione di gioco è caratterizzata da grandi parate di Dal Cin che salva più volte la Feldi mentre due disattenzioni del Petrarca causano un pesante doppio svantaggio ai padroni di casa, il primo errore arriva su una conclusione di Rafinha da fuori che coglie impreparata la difesa veneta e lo stesso Fiuza con il pallone che si deposita in fondo alla rete, nel secondo episodio Rafinha, l’11 del Petrarca, perde la sfera in fase d’impostazione dopo un contrasto con Calderolli che una volta sradicato il pallone dai piedi del petrarchino capitalizza alle spalle di Fiuza. Nonostante la doccia fredda arriva la risposta del Syn-Bios che sbatte più volte sul muro eretto da Dal Cin e compagni, provvidenziale ancora una volta il numero 3 della Feldi con una parata con il piede destro su un tiro potente di Fetic che dimostra la grinta del Petrarca nonostante il doppio svantaggio.

Nella ripresa i padroni di casa salgono in cattedra, cruciale la scelta di mister Giampaolo di schierare Jefferson come portiere di movimento in fase offensiva, a sette minuti dal termine. Il Syn-Bios trova il modo di scardinare per ben due volte la saracinesca abbassata dai campani, grazie alla doppia incursione di Rafinha che nel giro di 40 secondi riporta in parità la sfida.

Le emozioni non finiscono qui, ad un solo secondo dalla sirena, Jefferson su assistenza di Fellipe Mello, colpisce e affonda la Feldi Eboli e consegna la vittoria nelle mani del Syn-Bios Petrarca che vola così a 9 punti dopo 3 partite, in vetta condivisa con l’Italservice Pesaro.