Virtus Ciampino, brusco stop: giallorosse k.o. contro la Coppa D’Oro

Virtus Ciampino, brusco stop: giallorosse k.o. contro la Coppa D’Oro
La Virtus Ciampino ripercorre le orme del girone di andata, anzi riesce a far peggio. Quattro punti nelle prime 3 giornate, solo 3 dopo le gare di ritorno. Ma replica in maniera fedele la sconfitta contro la Coppa d’Oro, nel risultato, incassando una rete in più, e nella prestazione, ingenua in fase difensiva e prevedibile in quella offensiva.

E’ Stuppino la giocatrice che più di tutte impensierisce e crea scompiglio in zona D’Errigo. Dopo le prime schermaglie, che sfociano in conclusioni deboli o poco precise da entrambe le parti, il lancio dalle retrovie di D’Amico trova proprio la numero 14 giallo-blu, colpevolmente sola poco fuori l’area di rigore, che di testa prende in contropiede l’uscita di D’Errigo ed insacca l’1-0.

Basilici si oppone alle ravvicinate conclusioni di Centola e Pisello che rappresentano la reazione giallorossa, ma solo l’impreciso sinistro di Cinti, che la ripartenza di Papitto e D’Amico porta davanti a D’Errigo, salva la Virtus dal 2-0.
Troppo sterili i tentativi giallorossi. De Luca, Mogavero, Scarpellini, De Luna vengono costantemente neutrallizate dagli interventi di Basilici o dal muro eretto dalla retroguardia delle padroni di casa.

E’ invece ancora decisiva Stuppino al 19°, abile ad evitare l’anticipo di Cavariani e per la seconda volta a vanificare l’uscita di D’Errigo per il 2-0. L’ingenuità giallorossa raggiunge l’apice ad 8 secondi dal suono della sirena. Questa volta è D’Amico a trovarsi sola tra Cavariani e D’Errigo e, approfittando di un non impeccabile intervento di quest’ultima, siglare il 3-0 che porta tutti negli spogliatoi.

Belfiore prende il posto di D’Errigo nella ripresa e Segarelli suona la carica per la riscossa delle giallorosse, innescando la ripartenza che passa per i piedi di De Luca e viene finalizzata da Zeppoloni e concludendo, dopo aver superato Sias, sul secondo palo dove De Luca deposita in rete il 3-2 che riapre la partita.
Ma in men che non si dica, Papitto e ancora Stuppino riportano a 3 le lunghezze di distanza e si è solo a metà del secondo tempo.

Altrettanto godibile è la parte restante con il 5-3 di Segarelli che chiude in scivolata l’assist di De Luna ed il nuovo allungo firmato D’Amico, al posto giusto sulla corta respinta di Belfiore dopo la conclusione di Stuppino. E’ qui che si spengono le speranze giallorosse e sui pali esterni colpiti da Segarelli e Mogavero, perché il 6-4 di Verrelli, che letteralmente ci mette la faccia sul tiro di Centola, arriva ad un minuto dal termine. Troppo tardi per cambiare il corso della partita.

Domenica prossima al PalaTarquini di Ciampino la Virtus ospiterà il Vis Fondi, 3-3 nella gara di andata. Con la speranza di trovare tra le due vignette, finalmente una differenza positiva.

Teana Tittoni
Ufficio Stampa A.S.D. Virtus Ciampino