Villorba, una gara buttata via: ko 8-9 contro il Faventia

Villorba, una gara buttata via: ko 8-9 contro il Faventia

Pirotecnica partita al “Palateatro” tra Villorba e Faventia, 2^ e 3^ forza del campionato, partita incredibilmente “buttata via” dal Futsal Villorba al cospetto comunque di un Faventia che ha saputo dimostrare, risalendo da un netto passivo, tutta la sua forza e potenzialità offensiva. Villorba che gioca 15 minuti sontuosi nel primo tempo, trascinato da un Rexhepaj spettacolare, 15 minuti che sembrano demolire ogni speranza ospite. A 5 minuti dalla fine del primo tempo infatti i gialloblù conducevano per 5-1 con il Villorba che sbloccava il punteggio con una staffilata del capitano n° 7 per poi realizzare altre 4 reti andando letteralmente in porta col pallone nelle ripartenze che colpivano alle spalle il Faventia. Rexhepaj faceva doppietta ed oltre a questo consegnava due assist al bacio per Mazzon. Il 3-0 era di Grigolon su assist di Del Piero. La squadra che sembrava quasi giocare col “pilota automatico” però non aveva fatto i conti con l’orgoglio, la qualità e l’assoluta preparazione dei faentini che in un amen raccoglievano uno dietro l’altro tre gol, due dei quali col 5° uomo di movimento che sorprendeva un Villorba che sembrava colpevolmente aver staccato la spina dell’attenzione e dell’intensità. 5-4 al 19° e una partita di nuovo tutta da giocare. Nella ripresa subito forte partita il Villorba che sciupava 4 nitidissime palle gol per aumentare il divario. Dall’altra parte Grelle liberissimo sul 2° palo depositava il pallone dell’incredibile pareggio. In altri due minuti, col Villorba quasi suonato come un pugile all’angolo, Caria castigava la molle difesa gialloblù, dapprima in maniera fortunosa con la traiettoria deviata da Vailati e poi di prepotenza. Dal 6° minuto Regondi schierava Busato come portiere di movimento ma la manovra faticava a decollare. Del Piero in ogni caso accorciava sul 6-7 ma in 40 secondi Barbieri depositava due volte facilmente nella rete rimasta sguarnita 6-9.

Il Villorba si ricompattava in un momento durissimo, Rexhepaj ancora lui (tripletta) dava animo a squadra e pubblico accorciando sul 7-9, a Del Piero non veniva concesso un clamoroso rigore per fallo ai suoi danni a 3’ dalla fine mentre Mazzon siglava anche lui la sua personale tripletta con 100 secondi ancora da giocare. Il forcing finale dei gialloblù non sortirà altro effetto con la sirena di fine gara che scatenerà la festa di un Faventia che con l’esperienza e lo spirito ha saputo costruire la sua impresa. Per il Futsal Villorba, ora a 4 punti dalla vetta, sabato prossimo difficilissima trasferta a Mestre contro il Città di Mestre, quart’ultima giornata di un campionato che deve ancora dare, in testa e in coda, tutti i suoi verdetti.

 

VILLORBA: 22 Venier (p), 5 Busato, 6 Vailati, 7 Rexhepaj, 8 Mazzon, 10 Del Piero, 11 Bottega, 14 Grigolon, 16 De Vivo, 18 Bortolini, 19 Zornetta, 1 Bresolin (p). All. Regondi

FAVENTIA: 1 Conti (p), 3 Vassura, 4 Casadio, 6 Barbieri, 7 Tampieri, 8 Soglia, 9 Grelle, 10 Caria, 11 Blankleider, 13 Cedrini, 12 Masetti (p) . All. Bottacini

Arbitri: Marchetti (sez. Chiavari) e Nejjari (sez. Rovereto); crono: Mezzarobba (sez. Conegliano)

 

Marcatori:

1° tempo: 1° Rexhepaj (V), 5° Rexhepaj (V), 6° Grigolon (V), 7° Tampieri (F), 15° Mazzon (V), 15° Mazzon (V), 17° Grelle (F), 18° Barbieri (F), 19° Barbieri (F)

2° tempo: 4° Grelle (F), 5° Caria (F), 6° Caria (F), 8° Del Piero (V), 10° Barbieri (F), 10° Barbieri (F), 15° Rexhepaj (V), 19° Mazzon (V)

 

Ammoniti: Del Piero (V), Caria (F)

Espulso: Bottega (V) al 15° s.t. dalla panchina

Spettatori: 300 circa