Live Match

Villorba scatenato: successo interno contro l’Imolese

Villorba scatenato: successo interno contro l’Imolese

Vittoria casalinga per il Futsal Villorba che ha la meglio sull’Imolese salita in Veneto con l’estrema necessità di fare punti e con l’entusiasmo della sua giovanissima rosa. Ne uscirà una gara non semplice per i trevigiani, come prevedibile dopo il turno di Coppa di martedi scorso. Regondi mischia le carte e contrariamente al solito parte con Mazzon e Vailati seduti a fianco a lui con spazio per i molti giovani della sua lunga panchina. Partita che non decolla nella prima frazione di gara contrariamente a quanto succederà nella ripresa. Come al solito la sblocca, dopo lunghi 14 minuti, Luca Mazzon incuneandosi egregiamente tra le maglie della difesa imolese e concludendo con un forte tiro centrale sotto la traversa. Pochi istanti dopo capitan Rexhepaj, già ammonito, in una mischia in area ospite toccava con il braccio prima di depositare in rete. La coppia arbitrale si divideva nell’interpretazione con Aufieri che convalidava e Zanchi invece ad annullare, ammonire il gialloblù, spedendolo di fatto alla doccia anticipata. I due minuti di superiorità ospite venivano difesi egregiamente dal Futsal Villorba che neutralizzava le avanzate romagnole. A un minuto dal riposo Spadoni in posizione di pivot lavorava bene di fisico su Vailati scavalcando in pallonetto Venier. 1-1 e tutti al riposo. Nella ripresa l’Imolese andava in vantaggio con Badahi che chiudeva una transizione molto ben fatta da palla recuperata in fase difensiva. Era Matteo Grigolon, davvero da applausi la sua gara, appena 45” dopo, a togliere le ragnatele della porta di Paciaroni per il nuovo pareggio. Passato il pericolo il Villorba cominciava a costruire la vittoria con lo strappo, tremendo e decisivo tra il 7° e l’8° minuto. Saranno tre reti una più bella dell’altra con Mazzon (in foto) che piantava in asso Badahi sulla banda mancina e scavalcava di classe Paciaroni in uscita 3-2. Pochi secondi e un bolide terra-aria del solito n° 8 si spegneva in fondo al sacco dopo aver impattato la traversa 4-2. Ancora una manciata di secondi sul cronometro ed era Bottega, di bravura e caparbietà, a mettere in fondo al sacco il 5-2. Mister Carobbi chiamava time-out per calmare la tempesta. Un altro errore in disimpegno in zona rossa del Villorba consentiva all’Imolese di rientrare in partita con Spadoni a depositare in gol a porta vuota. Malafronte si vedeva sventolare il secondo giallo, giusto, col il Villorba che però non sfruttava la superiorità numerica. Altro rosso a Signorini al minuto 17° per aver interrotto di mano una conclusione a porta vuota di Mazzon; molti dubbi su questo fischio arbitrale. Grigolon e Mazzon sigleranno poi la loro personale doppietta e quaterna, reti inframmezzate da un tiro libero parato da Venier a Spadoni ed alla rete di Badahi che non cambierà il succo del match. A fine gara applausi per tutti.

Prossimo turno che vedrà impegnato il Futsal Villorba nell’anticipo di mercoledì (22 febbraio – ore 21.15) al “Palavillanova” di Torri di Quartesolo contro il temibilissimo Vicenza. Regondi dovrà a fare a meno dello squalificato Rexhepaj e con ogni probabilità anche a Spatafora uscito malconcio dalla partita di oggi. In rampa di lancio fortunatamente Nicolò Bortolini che sta rientrando dall’infortunio accusato 3 settimane fa. Sono 6 le gare alla fine del campionato con il Villorba rimasta l’unica squadra sulle “tracce” del Chiuppano. Fantastico, a dir poco, il campionato dei ragazzi gialloblù; mercoledi sarà un altro test difficilissimo contro una squadra che ha tolto 6 punti su 6 alla capoclassifica. Basta questo per capire quanto dura sarà la sfida al Vicenza di mister Candeo.

VILLORBA: 22 Venier (p), 5 Busato, 6 Vailati, 7 Rexhepaj, 8 Mazzon, 10 Del Piero, 11 Bottega, 14 Grigolon, 15 Spatafora, 16 De Vivo, 19 Zornetta, 1 Bresolin (p).  All. Regondi IMOLESE: 1 Paciaroni (p), 2 Spadoni, 3 Malafronte, 6 Avdullai, 7 Greco, 8 Radesco, 9 Ventura, 10 Zanoni, 17 Maccaferri, 18 Signorini, 19 Badahi, 13 Rensi (p). All. Carobbi Arbitri: Zanchi (sez. Lovere) e Aufieri (sez. Milano); crono: Voltarel (sez. Treviso)

Marcatori1° tempo: 14° Mazzon (V), 19° Spadoni (I) 2° tempo: 2° Badahi (I), 3° Grigolon (V), 7° Mazzon (V), 8° Mazzon (V), 8° Bottega (V), 9° Spadoni (I), 18° Grigolon (V), 19° Badahi (I), 20° Mazzon (V)

Ammoniti: Bottega e Vailati (V), Malafronte e Badahi (I) Espulsi: Rexhepaj (V) al 15° p.t., Maccaferri (I) all’11° s.t. e Signorini (I) al 17° s.t.

Spettatori: 250 circa