Villorba e Vincenza, un derby veneto per prendersi la precedenza

Villorba e Vincenza, un derby veneto per prendersi la precedenza

Vicenza – Cinque successi consecutivi e cinque punti di margine. Questo il doppio biglietto da visita del Villorba, team gialloblu ormai d auna decina d’anni habituè dei palcoscenici nazionali dek futsal che sabato (ore 16 a Fontane di Villorba) ospita il Vicenza C5. Veneta contro veneta, trevigiana contro vicentina, e Regondi contro Candeo nel confronto che si ripete dopo il rocambolesco 4-4 della stagione scorsa al Palateatro, con gol-pareggio acciuffato da Kokorovic a una manciata di secondi dalla sirena. Al ritorno la spuntarono poi i biancorossi per 5-1, ma nel fortino di Mazzon e compagni è impresa ardua per chiunque spuntarla. Un denominatore comune a proposito: entrambi i team hanno subito una sola sconfitta casalinga e ambedue per mano del Cornedo, inoltre con analogo punteggio (5-7). Che brucia ancora nelle vene biancorosse per come è maturato sabato scorso, interrompendo la striscia di vittorie a tre, mentre i villorbesi – sconfitti solo al debutto stagionale – continuano a veleggiare a gonfie vele dopo la cinquina di bottini pieni, dopo un ko e un pareggio nelle prime due apparizioni. Per il Vicenza V5, insomma, un esame assai indicativo quello del derby veneto numero tre di stagione, per – parole espresse da Antonio Candeo in un’intervista in settimana – “capire di che pasta è fatta davvero questa squadra”. Guardando alle liste del prepartita sicuro assente ancora Dan, mentre rispetto a sabato scorso rientreranno fra i disponibili Zuccon dopo la squalifica e il portiere Ruzza, con l’Under 21 Bellotto lasciato a riposo a “curarsi le ferite” dopo cinque partite consecutive da titolare. Tutti presenti gli altri uomini più utilizzati in questa fase iniziale di stagione, con anche Dal Cason fra le frecce dell’arco di Candeo dopo l’esordio avvenuto sabato scorso e una serie di problemi muscolari smaltiti.

Kokorovic e compagni faranno di tutto per mettere un po’ a posto i “numeri” di questa seconda annata di serie B. Innanzitutto l’obiettivo è accorciare il gap proprio dal Villorba e quindi dal podio, visto che i trevigiani viaggiano in seconda classe alle spalle del Faventia e in compagnia del Carrè Chiuppano. Poi è giunto il momento di mettere una cerniera in fase difensiva, visto che le cifre etichettano il Vicenza C5 come terza peggior difesa del girone B, dato che fa da contraltare a quello positivo del terzo attacco più prolifico con 35 gol in canna (ma tanti “cannati” sabato scorso…) con Del Gaudio a quota 12 centri personali. Si sa però che, a questi livelli, è l’equilibrio fra reparti e fra i numeri a rendere davvero di spessore una squadra, prova ne sia il Vicenza C5 della scorsa stagione.

Giovanili Vicenza C5
Under 21 – Dopo aver ripreso subito confidenza con la vittoria e con i piani alti della classifica del girone C, l’Under 21 torna a saggiare le proprie doti e cercare conferme nel proprio sentiero di crescita ospitando il Futsal Fiemme. Nuova realtà al cospetto del Vicenza C5 alle 11 a Ospedaletto, ferma a zero punti ma da non considerarsi affatto squadra materasso, visto il turno di riposo già scontato e gli scarti risicati dei quattro ko (al massimo quattro reti di gap). Su le antenne e concentrazione massima richiesta da mister Trentin, quindi, per riprendersi i tre punti casalinghi dopo il passo falso di misura di 15 giorni fa con il Verona.

Juniores – Squadra Under 18 che torna a giocare in trasferta, stavolta in quel di Maser, in casa dello Sporting Altamarca 17. Sta recuperando man mano ragazzi, fiducia e progressiva maturità la giovanissima formazione Juniores, rivoluzionata in estate e sfortunata in questo avvio di stagione in un paio di incontri persi di un soffio. Contro i trevigiani servirà un’impresa, ma l’obiettivo imposto ai ragazzi biancorossi rimane quello di acquisire maggiore esperienza possibile in ottica futura.

Tag: Vicenza