Villorba, a un passo dalla storia: finisce 6-6 contro il Carrè Chiuppano

Villorba, a un passo dalla storia: finisce 6-6 contro il Carrè Chiuppano

Finale pazzesco di un campionato pazzesco per un Futsal Villorba che come Dorando Pietri crolla davanti alla linea del traguardo ormai raggiunto con una partita e una stagione che rimarrà, comunque vada a finire, nel libro dei ricordi di tutti coloro che l’hanno vissuta, ieri davvero in tanti, con una cornice di pubblico davvero da brividi, in un palazzetto colorato, festante, coinvolgente, uno spot per il calcio a 5 dove il fair-play e lo sport hanno stravinto. E’ finita con i giovani gialloblù in lacrime, tante lacrime di delusione perché ormai, sembrava fatta. Una partita che è stata, in 40 minuti, la fotocopia ridotta di un campionato lungo 7 mesi, col Chiuppano ad allungare in classifica (e ieri 3-0), il Villorba a rincorrerlo, appaiarlo (e ieri sul 3-3), rivederlo in fuga (e ieri sul 5-3), riprenderlo di nuovo (e ieri sul 5-5) senza mai mettere la testa avanti. Ieri però la testa avanti i ragazzi di Regondi l’hanno messa e addirittura a soli 19 secondi dalla fine grazie alla 4^ rete personale di capitan Besnik Rexhepaj, monumentale la sua partita, che fin dal primo giorno che ha indossato la maglia del Futsal Villorba (10 anni fa) sognava questa giornata, sognava questa partita. Fosse stata una partita di calcio sarebbe finita li tra teatrini e palloni introvabili, ma il futsal, il calcio a 5 è un’altra cosa, 19” cambiano una partita e in questo caso anche un campionato; il cronometro è li impietoso a ricordarti sempre che non si scherza, il cronometro non si può raggirare. Né sono bastati 9 di secondi al Chiuppano per andare a calciare in porta due volte, sulla prima Venier respingeva il tiro di Fabinho mentre sul calcio d’angolo successivo Pedrinho trovava la conclusione che, dopo esser passata tra le gambe di due gialloblù, si insaccava in rete. Era probabilmente l’ultimo tiro in porta del campionato, tiro che ha cambiato i destini di due squadre e messo a durissima prova le coronarie delle centinaia e centinaia di tifosi che hanno assistito allo spettacolo. Le altre reti gialloblù portano la firma di Igor Del Piero (tra i migliori anche lui assieme ad un Vailati davvero superbo) mentre per il Chiuppano oltre al “gol-campionato” di Pedrinho, doppietta per Fabinho e reti di Rossi, El Johari e Buonanno. I due leader della classifica marcatori del campionato, Mazzon (58) e Quinellato (48) ieri sono rimasti a bocca asciutta, statisticamente una previsione quasi impossibile da centrare.

Detto di una direzione arbitrale assolutamente impeccabile, onore al Chiuppano che ha raggiunto la promozione in A2 rispettando il suo ruolo di favorita indiscussa fin dal settembre scorso, ma orgoglio, applausi e una grande “pacca sulle spalle” ai ragazzi gialloblù che il Chiuppano hanno avuto il merito di poterlo guardare negli occhi fino al 40° minuto dell’ultima giornata di campionato. Credete che non è poco, per nulla poco. Ieri non hanno conquistato il campionato ma forse, anzi sicuramente, la simpatia, la stima e l’ammirazione di chi magari vedeva per la prima volta una partita di calcio a 5 o semplicemente per la prima volta una partita del Futsal Villorba.

Appuntamento a sabato 29 aprile, sempre al Palateatro per gli “ottavi di finale” dei play-off in gara unica contro la vincente di Faventia (3^ del girone del Villorba) e il Monza (4^ del girone A). Le emozioni continuano.

FUTSAL VILLORBA: 22 Venier (p), 5 Busato, 6 Vailati, 7 Rexhepaj, 8 Mazzon, 10 Del Piero, 11 Bottega, 14 Grigolon, 15 Spatafora, 16 De Vivo, 18 Bortolini, 1 Bresolin (p). All. Regondi
CHIUPPANO: 12 Josic (p), 3 Rossi, 4 El Moursli, 6 Guzzonato, 7 El Johari, 8 Quinellato, 9 Pedrinho, 10 Fabinho, 13 Buonanno, 14 Thiago Resner, 15 Panarotto, 1 Ballardin (p). All. Ferraro
Arbitri: Di Resta (sez. Roma 2) e Iannuzzi (sez. Roma 1); crono: Beggio (sez. Padova)

Marcatori:
1° tempo: 2º Rossi (C), 8° El Johari (C), 9° Fabinho (C), 16° Rexhepaj (V), 17° Del Piero (V)
2° tempo: 2º Del Piero (V), 3° Fabinho (C), 4° Buonanno (C), 6° Rexhepaj (V), 8° Rexhepaj (V), 19°41” Rexhepaj (V), 19°50” Pedrinho (C)

Ammoniti: Vailati (V), Buonanno, Josic, Fabinho, Pedrinho (C)

Spettatori: oltre 700


I verdetti del campionato:

Promosso in A2: Chiuppano

Ai play-off 2° turno (ottavi di finale 29 aprile): Villorba

Ai play-off 1° turno (22 aprile): Faventia, Vicinalis e Fenice

Ai play-out: Trento

Retrocesse in C: Manzano, Imolese e Mezzolombardo