Live Match

Vicenza, sono lontani i giorni migliori: sconfitta contro il Miti Vicinalis

Vicenza, sono lontani i giorni migliori: sconfitta contro il Miti Vicinalis

Vazzola (Treviso) – Un Vicenza C5 lontano dai giorni migliori al cospetto del Vicinalis. Così come all’andata ripresa fatale per il team vicentino, che dopo il 6-4 incassa anche un 4-2 a sfavore. Derby veneto con l’unico gol di Zuccon a metà a gara che illude i biancorossi, per due volte raggiunti e poi lasciati a rincorrere a metà ripresa. Second ko di fila per Kokorovic e compagni, che vedono così allontanarsi definitivamente il sesto posto e al contrario avvicinarsi il plotone di pericolanti alle spalle, con zona playout ora distante solo quattro lunghezze nel traffico di centro classifica, pur mantenendo inalterato il 7° posto con la coppia Cornedo-Belluno dietro di un punto appena.

Al via il confronto contro i vazzolesi con il rientro di Kokorovic e una maglia da starting five al capitano Under 21 Feltre. Prima chance sui piedi di Moscoso, quasi gol, poi duetto tra il caraibico e il serbo sopra nominati con azione sfumata proprio all’apice. Si fa vivo un Vicinalis impacciato in avvio all’8′, Laino spara fuori un suggerimento di Zannoni. Sono tutte mezze occasioni però, poi aumenta la carica il quintetto ospite vicino al vantaggio con Moscoso e Kokorovic ancora in zona rossa, e la tenacia paga al 9′ quando lo spagnolito Hernandez regala un assist prelibato a Zuccon, per il vicecap berico scivolata vincente a spedire in rete. Ruzza rintuzza la reazione dei trevigiani salvando prima un diagonale indirizzato nel sette e poi una volata in 1 vs 1 di Tela. Ancora Ruzza chiamato alla parata su Zecchinello e sulla terza occasione dei padroni di casa che attaccano con maggiore convinzione ora, risponde Kokorovic su punizione senza fortuna, poi ancora Vicinalis che va vicinissimo al pari in mischia con sfera salvata sulla linea da Ruzza.

Primo tempo non proprio esaltante ma Vicenza fiducioso e forte del prezioso +1 a metà del guado. Del Gaudio tenta la scoccata del raddoppio del margine, al 3′ al contrario si azzera il bonus: punizione di Laino per Cocchetto appostato sul secondo palo e appoggio in rete per l’1-1. Il pari dura circa un minuto, ancora Zuccon guizzante ci mette la testa sottomisura per incocciare la sfera battuta con furbizia da Kokorovic. Chance sprecate per il tris spaccapartita (pali esterni colpiti prima da Del gaudio e poi da Kokorovic su punizione), è come da dura legge del gol giunge il 2-2 su contropiede finalizzato da Zecchinello al 6′. Ancora angolo astuto che trova Zuccon libero a due passi ma stavolta il colpo finisce alto. Più cinico il Vicinalis con Toso a scagliare un tiro beffardo e preciso che gabba il portiere berico a metà ripresa, nulla di fatto nei minuti successivi fino al time out chiamato dal mister vicentino. A 5′ e mezzo dal gong decisa la mossa del quinto di movimento ma Imamovic poco dopo fa centro sfruttando un’indecisione nella staffetta tra Zuccon e Ruzza tra i pali. Perfino il portiere di casa, Montefalcone, va vicino al gol beccando il palo dalla sua area, i biancorossi in tenuta blu continuano a premere ma con poca lucidità e un pizzico di sfortuna (altro palo di Del Gaudio), prevalgono stanchezza e frenesia al cospetto del muro difensivo di un Vicinalis che dall’1-2 dimostra di avere una marcia in più meritando la posta piena in palio.

MITI VICINALIS-VICENZA C5 4-2 (pt 0-1)

MITI VICINALIS: Silvestrin, Zannoni, Toso, Laino, Imamovic, Tela, Cocchetto, El Hamoudi, Montefalcone, Zecchinello, Lukaj, Vidotto. All. Peruzzetto.

VICENZA C5: Ruzza, Feltre, Kokorovic, Moscoso, Del Gaudio; Zuccon, Lucca, Hernandez, Pizarro, Boateng, De Chiara, Casarotto. All. Candeo.

Reti: nel pt 8’26” Zuccon (V); nel st 2’43” Cocchetto (MV), 3’40” Zuccon (V), 5’25” Zecchinello (MV), 10’56” Toso (MV) e 14’57” Imamovic (MV).

Note. Falli pt 5-3 e st 3-5; amm. Lucca (V).