Uno a uno in campionato, appuntamento alla Final 8. Al PalaCercola l’Olimpus Roma cede al Napoli

Uno a uno in campionato, appuntamento alla Final 8. Al PalaCercola l’Olimpus Roma cede al Napoli

Napoli – Olimpus Roma ha aperto la ventitreesima giornata nell’anticipo del venerdì. Al PalaCercola è andata in scena la gara che di fatto ha acceso i riflettori sulla sfida di giovedì prossimo alla E-R Arena che vedrà di nuovo, per i quarti di finale della Coppa Italia, l’Olimpus Roma da una parte e il Napoli dall’altra. 5-2 il finale con Nicolodi e Marcelinho che hanno siglato le due reti Blues.
Tres e Schininà squalificati, Achilli ancora infortunato e Caio Junior rimasto ai box durante il riscaldamento: una Olimpus Roma assolutamente non al completo parte col piglio giusto ed è Dimas a creare la prima grande occasione del match, poi si ripete Nicolodi che punta la porta di Ganho ma senza risultato. Doccia fredda per i Blues, a 3’45” Fortino la sblocca per l’1-0. Marcelinho riparte ma l’estremo difensore partenopeo dice no, Arillo, nell’altra metà campo, prova a rendersi pericoloso ma Tondi è bravo a disinnescare il tentativo. L’Olimpus Roma c’è ma non trova la via del gol, i padroni di casa invece riescono nel raddoppio, 2-0 a 11’23”. Lo firma Coelho. Ganho è eccezionale su Nicolodi e la ribattuta di Marcelinho negando ogni possibilità. Napoli all’intervallo avanti 2-0.

Ripresa. Come nel primo tempo, Fortino gela i Blues. Stavolta lo fa appena però dopo trentuno secondi. 3-0. A 4’36” la strada diventa sempre più in salita per gli uomini di D’Orto: Peric firma il 4-0. Ma quando le difficoltà aumentano, il cuore Blues esce fuori ancora di più. Power play, a capitan Grippi la casacca verde. Olimpus Roma riversata nella metà campo avversaria ma riesce a concretizzare a 9’46” quando Nicolodi sblocca la casella dei Blues finalizzando uno schema su punizione, esemplare, sull’asse Grippi-Dimas, 4-1. Magic moment, a 10’36” Marchelinho perfettamente imbeccato da Nicolodi accorcia per il 4-2 ed avvicina l’Olimpus Roma ai padroni di casa riaprendo in meno di un minuto la gara. Mateus, Dimas quindi Bagatini interpellano più volte Ganho ma il tempo scorre e l’Olimpus Roma non riesce a capitalizzare. A 19’23” c’è ancora spazio per un gol, Coelho trasforma un tiro libero per il 5-2 definitivo.

L’Olimpus Roma resta ferma al quarto posto, anche se con una partita in meno, il Napoli sorpassa. Una partita per uno in campionato, all’andata vinsero gli uomini di D’Orto 3-2, “la bella” da giocare. Giovedì 24 alle 13.30 (diretta streaming Futsal TV) a Salsomaggiore Terme. Solamente una andrà avanti verso la coccarda tricolore.