#Under19futsal, Padova e Il Rotino salgono in vetta. Allungo Orte. Fenice: +10

29-01-2018
#Under19futsal, Padova e Il Rotino salgono in vetta. Allungo Orte. Fenice: +10

Due nuove capolista nell’appassionante regular season di #Under19Futsal: Padova e il Rotino operano il sorpasso, rispettivamente su Bubi Merano e Futsal Siena, quest’ultimo al secondo passaggio a vuoto di fila dopo la precoce eliminazione dalla corsa alla Final Eight.

COME SI CAMBIA – Nel girone A, l’Asti aggiorna i suoi numeri da primi della classe: quindicesima successo in altrettanti incontri, +10 in classifica sulla L84, che si aggiudica il big match con il Carmagnola, sorpassandolo. Situazione playoff che sembra comunque definitivo, visto il vantaggio del Val D’Lans (quinto) sul Città di Asti, distante sempre 9 punti. Nel girone B, la capolista Bergamo archivia l’eliminazione in Coppa Italia piegando il Lecco e conservando sempre un largo vantaggio sul Cardano; ok Videoton e San Biagio, il San Carlo vince lo scontro diretto con la Domus Bresso e ora è a un punto dal quinto posto. che ospita i Saints Pagnano. La Fenice chiude i giochi nel girone C: i lagunari battono il Giorgione e volano a +10; tre puntoni per il Villorba che stacca il Città di Mestre, mentre il Came Dosson mantiene la quinta piazza, nonostante Maccan e Flaminia siamo sempre lì. Il girone D cambia capolista: Bubi Merano sconfitto da una Luparense in modalità playoff e addirittura terzo, lassù ora c’è il Padova, con il Carrè Chiuppano in scia. Il girone E, la cui dodicesima giornata si è aperta venerdì con il successo del Torresavio Cesena nell’anticipo sul Faventia, è sempre nelle mani di un Kaos in doppia cifra anche con Eagles Sassuolo, l’Imolese passa sul campo del Bagnolo e resta a sei lunghezze; turno importante per IC Futsal e Olimpia Regium, che vincono e allungano sulle dirette pretendenti ai playoff. Nel girone F, la settimana nera del Futsal Siena si conclude con la sconfitta contro il San Giusto: dopo la Coppa Italia, arrivederci al primato, che passa nelle mani de Il Rotino, ok con il Città di Massa; la Poggibonsese s’impone alla grande con l’Atlante Grosseto e aggancia il secondo posto. Nel girone G, il Corinaldo approfitta della sosta forzata della battistrada Cobà, per sconfiggere i Buldog Lucrezia e tornare a -3: al Tenax lo scontro diretto per i playoff con il Pesaro. Nel girone H, il duo abruzzese Real Dem (prima) e Pescara (seconda) mostrano i muscoli rispettivamente a Civitella e Tombesi, staccando il Cus Molise, fermato sul pari nel derby contro la Chaminade.

GIOCHI CHIUSI – L’Orte mette in cassaforte il primato nel girone L: i viterbesi hanno vita facile con fanalino di coda Gadtch e portano a sei lunghezze (con una gara in meno) il vantaggio su quella Virtus Aniene 3Z, che cade contro uno Sporting Juvenia da playoff; Olimpus e Lazio conquistano tre punti per consolidare le rispettive posizioni, ora più vicine al podio. Il girone M conferma la superiorità di un Axed Latina autoritario nel big match contro il Lido di Ostia, ora a -7 dalla vetta: il successo pontino fa piacere al Ferentino, che balza al secondo posto. Se il girone N è ancora fermo ai box, nel girone P  il Lollo Caffè Napoli torna a spingere sull’acceleratore, dimenticando i due rallentamenti in campionato: battuto il Torre del Greco, è sempre +7 sugli Stregoni, ok con il Lausdomini; il Fuorigrotta viaggia spedito verso i playoff, bagarre invece per quarto e quinto posto, Marigliano con due punti di vantaggio su Torre del Greco e, ora, Sandro Abate. Nel girone R, “fughetta” del Real Rogit, che si aggiudica il derby con la Farmacia Centrale Paola e si porta a +4 sul Cataforio, fermo per la sosta forzata; il Bernalda rafforza il terzo podio, complice anche il pari del Futura e la sconfitta dell’Or.sa Aliano. Nel girone S, il Capurso corre con il Cisternino (una partita in meno della capolista) sempre in scia, mentre il Noicattaro rallenta a Conversano; buon per il Sammichele, di misura sul Polignano. Il primato nel girone T sarà una storia a due, fra Barletta e Futsal Bisceglie: i biancorossi, infatti, passano a Giovinazzo nel match di cartello della dodicesima giornata e conservano due punti di vantaggio sul Bisceglie; vittorie pesanti per Manfredonia ed Eraclio, dal momento che le Aquile Molfetta vola basso, impattando in casa con il Canosa. Maritime e Meta continuano a fare la voce grossa nel girone V, un raggruppamento dove sembrano già stabilite le squadre che parteciperanno alla corsa tricolore: Mabbonath e Mascalucia non si smentiscono nella 14esima giornata, sconfitta ininfluente per il Regalbuto, pur sempre a +8 sullo Sporting Catania.