Live Match

#Under19Futsal: Imolese e Bisignano, vetta nel mirino. C’è Tombesi-A&S

16-02-2019
#Under19Futsal: Imolese e Bisignano, vetta nel mirino. C’è Tombesi-A&S

Tra contese per il primato più o meno aperte e una bagarre per l’accesso ai playoff scudetto che entra nel vivo, il campionato #Under19Futsal regala emozioni continue: tutti i sedici gironi della categoria regina del futsal giovanile scendono in campo nel penultimo weekend di febbraio, tanti gli incroci da seguire nell’altissima classifica.

TRASFERTE INSIDIOSE – Nel girone A, il prossimo ostacolo dell’Aosta si chiama Città di Asti: mentre i concittadini sono impegnati sul campo della capolista, l’Orange Futsal, a -3 dalla vetta, ospita il Pgs Isola. Comanda da imbattuto, nel girone B, anche il Videoton Crema: i rossoblù chiedono strada al Pavia con l’obiettivo di tenere a distanza il San Carlo, atteso dal Città Giardino, e il CDM Genova, ricevuto dall’OR Reggio Emilia nel clou di giornata. Il Real Cornaredo, leader del girone C, fa tappa in casa di una Chignolese in corsa per la post season, insidioso anche il match del San Biagio Monza con il Cardano. Turno di riposo per il Giorgione, finora dominatore del girone D: il Cornedo, di scena a Trento, ha l’occasione di accorciare sui biancorossi e tenere aperti i giochi. Sul podio del girone E è ancora tutto da decidere, ma all’orizzonte c’è un turno spartiacque: la Fenice aspetta il Canottieri Belluno, in contemporanea c’è lo scontro diretto tra le inseguitrici Villorba e Maccan Prata. La Mattagnanese difende il primato del girone F in casa del Montecalvoli, l’Atlante Grosseto, a -2, fa visita all’Elba. Nel girone G, si può ricomporre la coppia di testa: l’Italservice Pesaro ha già giocato e vinto due settimane fa il suo match del quattordicesimo turno sul campo della Torfit Castelfidardo, l’Imolese, nella trasferta con l’Eta Beta, punta ad azzerare l’attuale -3 dai rossiniani. Il big match del girone H oppone la Tombesi Ortona, terza, alla capolista Acqua&Sapone, nel mezzo c’è una Vis Gubbio che ospita il Città di Chieti.

 

IN RITMO – La sconfitta di giovedì ad Aprilia della Cioli Ariccia Valmontone ha lasciato nelle mani del Ciampino Anni Nuovi il comando in solitaria del girone L: gli aeroportuali scrutano la trasferta con la Virtus Aniene 3Z, per i castellani c’è la Mirafin, ma il clou è Pomezia-Latina. La Roma, dopo aver preso il largo, cerca la decima sinfonia sul campo del Savio per avvicinarsi all’aritmetica conquista del girone M: i giallorossi cercano il momentaneo +11 sulla Lazio, il cui match con l’Italpol è stato rinviato a marzo. Nel girone N, lassù c’è, con una gara in più, il San Paolo Cagliari, opposto alla Mediterranea e tallonato dal Leonardo, di scena a Sassari con l’Ichnos dopo il passaggio del turno in Coppa Italia. Archiviato il pari nello scontro diretto, riparte a distanza il duello tra Fuorigrotta e Sandro Abate per la supremazia nel girone P: i biancazzurri ricevono la Chaminade, mentre gli avellinesi sono attesi dall’Alma Salerno. Nel girone R, il Cataforio sconta il turno di riposo: il Bisignano ha la chance dell’aggancio, ma deve fare i conti con un Polistena in ritmo playoff. La Virtus Rutigliano viaggia spedita verso la certezza del primo posto nel girone S: i granata ricevono l’Itria, giocano a domicilio, rispettivamente contro Sammichele e Real Team Matera, anche le dirette inseguitrici Futura Matera e Signor Prestito CMB. Vantaggio ugualmente ampio per la Salinis nel girone T: i rosanero sono ospitati dal Canosa, le Aquile Molfetta, impegnate con la Diaz Bisceglie, devono rispondere all’Eraclio, che si è preso il secondo posto battendo il Ruvo in uno dei due anticipi. Nel girone V, le etnee vogliono confermare l’allungo a due: il Meta capolista affronta 40′ molto complicati con il Mabbonath, il Catania va a Cefalù, il Maritime, invece, cerca riscatto con il Mascalucia.