#Under19futsal, Asti e Orte sanno solo vincere. Fenice e Napoli, brindisi al primato

26-02-2018
#Under19futsal, Asti e Orte sanno solo vincere. Fenice e Napoli, brindisi al primato

Asti e B&A Sport Orte proseguono i rispettivi percorsi netti nella prima regular season della neonata #Under19futsal. Fenice e Lollo Caffè Napoli brindano al primato, Kaos Reggio Emilia sempre protagonista, il Real Dem rimane in testa senza giocare. Questo e molto altro nel ritorno in campo di tutti i sedici raggruppamenti dei talentini di oggi. E di domani.

 

LA FORZA DELLE BIG – L’aritmetico primato nel girone A non ferma l’Asti, che passa sul campo del Val D’Lans (che resta comunque quinto), inanellando la diciannovesima vittoria in altrettante partite di campionato; bene Aosta ed L84, fra le papabili squadre da playoff cade il Carmagnola, per mano del CDM Genova. Nel girone B il Bergamo s’avvicina al primato aritmetico, superando agevolmente il Real Cornaredo; situazione invariata nella corsa ai playoff, vincono tutte tranne il San Carlo, che scivola a -5 dal quinto posto. Nel girone C  bastava un punto alla Fenice Veneziamestre, ma i lagunari volano ai playoff da prima della classe, grazie al successo sullo Sporting Altamarca; con un pari il Giorgione raggiunge il secondo posto, complice la sconfitta del Villorba con la Came Dosson, rallenta il Città di Mestre, anche se il pari mantiene invariato il vantaggio (6 lunghezze) sul Marco Polo. Nel girone D, il Padova sfrutta al massimo la sosta forzata del Chiuppano, allungando a +4 con il comodo 3-1 sul Cornedo; la manita del Bubi vale i playoff, un po’ come la  Luparense, sempre a +10 sul sesto posto. Nel girone E, il Kaos fa 15 con il Sant’Agata, l’Imolese si aggiudica lo scontro diretto con la IC Futsal, Olimpia e Bagnolo praticamente al post regular season, nonostante il successone del Futsal Cesena. Il confronto di lusso fra le prime sei della classe del girone F, dice che Il Rotino è stra-primo, che il Futsal Siena ora è a -3 dal secondo posto, che il San Giusto andrà ai playoff, forse insieme a una Sangio sconfittà sì, ma sempre a +7 sull’Elba. Nel girone G Cobà, Corinaldo e Torronalba fanno una regular season a parte rispetto a tutte le altre: il pari del Pesaro con l’Eta Beta e la sconfitta sconfitta dei Buldog mettono in discussione gli altri due posti per i playoff, Fano ed Eta Beta possono ancora sperare. Nel girone H, il Real Dem rimane in testa senza giocare, visto che il Pescara cade nel derby con l’Acqua&Sapone Unigross.

 

 

17 PORTA BENE – La B&A Sport Orte è un po’ l’Asti del girone L: i viterbesi vincono con tre gol di scarto sulla Ternana, continuando a primeggiare con un eloquente 17 su 17. All’Olimpus Roma lo scontro diretto per il secondo posto, con la Virtus Aniene 3Z che scivola al quarto posto, superata da una Lazio da playoff; quinta piazza nelle mani del Savio, grazie al successo sullo Sporting Juvenia. La principessa del girone M è il Latina: è questo il verdetto dello scontro al vertice con il Ferentino. Un Ferentino ora sul gradino più basso del podio, perché la Cioli Ariccia Valmontone supera alla grande la Brillante e, con una gara in meno, può dar fastidio alla capolista pontina. In vetta al girone al girone N c’è sempre il San Paolo, anche dopo il big match con un Sestu ora quarto, sorpassato sia dal Leonardo sia Futsal Futbol Cagliari. Il 2-1 del Napoli con il Sandro Abate vale l’aritmetico primato nel girone P, anche perché gli Stregoni cadono con il Futsal Fuorigrotta; Marigliano più vicino ai playoff grazie al blitz di Salerno. Il riposo del Rogit permette al Cataforio di sconfiggere – con tanto di “clean sheet” – la Farmacia Centrale Paola e agganciare la vetta della classifica del girone R  in coabitazione con i calabresi; Bernalda ai playoff, Or.sa quasi. Niente controsorpasso nel girone S: il Capurso, infatti, non risponde alla vittoria del Cisternino nell’anticipo con il Olympique Ostuni, pareggiando sul campo del Noicattaro; gli Azzurri Conversano staccano il biglietto per i playoff. Al Barletta basta un gol con l’Altamura per rimanere al comando del girone T, Bisceglie, comunque, sempre a -2: Manfredonia e Giovinazzo si preparano nel miglior modo possibile per la fase a eliminazione diretta. Nel girone V si conoscono già le qualificate ai playoff: lo stop forzato della capolista Maritime, permette al Mabbonath (piegata la Siac Messina) di portarsi a -5 dai megaresi; Meta da podio, Regalbuto vince il festival del gol con lo Sporting Catania.