Under 21, l’Olimpus supera l’esame Capitolina. Di Eugenio: “Orgoglioso di essere in Nazionale”

Under 21, l’Olimpus supera l’esame Capitolina. Di Eugenio: “Orgoglioso di essere in Nazionale”

Buona la prima. Quella dell’Olimpus in Coppa. La formazione blues si fa onore al primo e batte in casa la Capitolina. Sempre avanti, la squadra del duo Caropreso-Musci soffre un po’ nella ripresa, spreca tantissime occasioni, ma esce a testa alta da una sfida che la vede imporsi per 4-3 su una formazione ostica. Nella prima frazione di gioco le due formazioni sono molto raccolte, non ci sono grandi spazi di manovra. A sfruttare la prima vera occasione della gara è l’Olimpus che al 9′ va in vantaggio con Javi Lopez che se ne va lungo l’out di sinistra e calcia in porta. La sua azione personale vale l’1-0 per l’Olimpus. Più tardi la formazione blues ha due occasioni sui piedi di Luca Pizzoli per incrementare il vantaggio; subito dopo è la volta di Javi Lopez, che vede respinto il suo tiro di prima intenzione da Valentini. In chiusura, la reazione della Capitolina è in un tiro di Ciarniello sul quale Bardoscia, in uscita, è impeccabile. La ripresa è molto più viva, in particolar modo dopo il goal del pari: quando il cronometro segna 3’46” Ciarniello da destra mette la palla sul secondo palo, laddove è pronto Pagliaro che insacca (1-1). L’Olimpus allora ingrana la marcia giusta e assale letteralmente la squadra ospite. Ci provano Javi Lopez, Atzori e Di Eugenio ma la palla sembra non voler entrare. Fino all’11’. L’Olimpus, a questo punto, colpisce con un uno-due che lascia stordita la Capitolina. A distanza di 26” l’uno dall’altro, vanno a segno prima Luca Pizzoli, poi Cintado; entrambi i giocatori, con le loro conclusioni, tolgono la ragnatela dall’angolo alla destra di Valentini e portano la partita sul 3-1. Al 16′ Pizzoli concede il bis ed è 4-1 per l’Olimpus. La Capitolina schiera quindi il portiere di movimento con il chiaro obiettivo di riaprire la gara e per poco non ci riesce. 19” dopo aver subito goal, la formazione ospite va a segno con Pagliaro (4-2). Al 18′ arriva anche il 4-3 ad opera di Andreucci. L’Olimpus torna a premere forte sull’acceleratore e con Di Eugenio va vicina alla rete in due occasioni. A 31” dal termine, sesto fallo della Capitolina e tiro libero per l’Olimpus; dal dischetto Cintado calcia di poco sopra la traversa. La gara si conclude così con il passaggio del turno per la formazione blues e con le parole di Alessio Di Eugenio, fresco di convocazione con la Nazionale Under 21 per l’amichevole di Praga contro la Repubblica Ceca.

AZZURRO – Le prime parole di Alessio Di Eugenio sono per la convocazione in azzurro: “E’ un’emozione unica. Ci sono tanti ragazzi che ambiscono a questo onore. Sono stato fortunato ad avere questa occasione e a portare la bandiera dell’Italia sul petto. E’ frutto, da parte mia, del lavoro che svolgo e dell’impegno che ci sto mettendo insieme ai miei compagni di squadra”. Sei impegnato con tre squadre, Juniores, Under 21 e prima squadra in A2. Dovendo scegliere un traguardo per questa stagione, quale ti piacerebbe tagliare? “Probabilmente mi piacerebbe più di ogni altra cosa arrivare alle Final Eight con l’Under 21. Sarebbe bello centrare anche i PlayOff di A2. Credo che la Coppa sia un obiettivo alla nostra portata, credo veramente in questa squadra, siamo affiatati, corriamo tanto e giochiamo tanto”.

Ufficio Stampa

OTTAVIANICOMUNICAZIONE