Under 19, terza giornata: Roma e Orange Futsal Asti sole in vetta

20-10-2019
Under 19, terza giornata: Roma e Orange Futsal Asti sole in vetta

La terza giornata rimodella le gerarchie dei 15 gironi del campionato Under 19 che hanno già iniziato il loro percorso di regular season: il primato, in alcuni casi, è privilegio di una sola formazione, in altri raggruppamenti, invece, i gruppi di testa si allargano.

TRIS VINCENTE L’Orange Futsal sfrutta al massimo il riposo dell’Aosta: gli astigiani passano in casa dello Sportiamo e restano da soli in vetta al girone A, il Carmagnola sbanca Genova e si mette in scia. Lo scettro è un’esclusiva anche nel girone B: il Videoton Crema esce senza punti dal campo della Selecao Libertas, il San Carlo ne fa nove alla Domus Bresso e fissa il +3 rispetto al plotone di seconde. In attesa di Padova-Città di Mestre, rinviata a novembre, si crea un quintetto sul gradino più alto del girone C: la Fenice piega 4-3 e aggancia lassù il Petrarca, fa lo stesso un Bissuola forza 5 con lo United Rossano. La coppia Arzignano-Trento comanda il girone D: i berici battono 3-2 nel clou di giornata l’Olympia Rovereto e lo scalzano dal trono, i ragazzi di Travaglia fanno la voce grossa a Merano. Il gruppo di capolista del girone E perde un’unità: è lo Sporting Altamarca, k.o. a Pordenone e staccato sia dal Canottieri Belluno, che doma il Nervesa, sia dal Villorba, da 10 e lode con l’Udine City. Nel girone F, con la Sangiovannese ai box, Atlante Grosseto e Poggibonsese si confermano ancora: i biancorossi regolano la Mattagnanese, giallorossi in doppia cifra con il Prato. Tre su tre anche per Italservice Pesaro ed Eta Beta nel girone H: i rossiniani bussano dodici volte al Grottaccia, i fanesi rispondono con il 4-2 al Cobà. L’AcquaeSapone sorride nel clou del girone L: il 3-1 esterno al CUS Molise permette agli abruzzesi di tenere il timone insieme a Orione Avezzano, Chaminade e Tombesi, rispettivamente a segno su Free Time L’Aquila, Colormax Pescara e Vasto.

LEADER SOLITARI Nel girone M, c’è il Lido di Ostia davanti a tutti: la squadra di Grassi batte in trasferta l’Active Network, distanzia momentaneamente l’History Roma 3Z – il cui match con la Cybertel Aniene si disputerà il 13 del prossimo mese – e si lascia alle spalle la Lazio, che pareggia con il Real Rieti. Scatto deciso anche per i campioni d’Italia in carica: la Roma cala il pokerissimo a Pomezia nella sfida di cartello del girone N, l’inseguitore diretto dei giallorossi è un Ciampino Anni Nuovi corsaro a Latina. Fuorigrotta, Feldi Eboli e Sandro Abate sono le squadre a punteggio pieno dopo 120′ nel girone R: il roster di Ferri e D’Alicandro piega 2-1 a Terzigno il Real San Giuseppe, 9-1 per Foxes e avellinesi rispettivamente con San Gerardo Potenza e Leoni Acerra. L’Ecosistem Lamezia Soccer cade di misura sul campo della Polisportiva Futura, che aggancia la vetta del girone S insieme a Cataforio e Siac Messina, brillanti nelle trasferte con Rogit e Cosenza. L’Atletico Cassano mostra i muscoli in casa del Soccer Altamura e si tiene la leadership del girone T in condivisione con l’Itria, protagonista di un 6-2 sul Signor Prestito CMB. Le attuali regine del girone V allungano: Aquile Molfetta e Capurso fanno bottino pieno con le biscegliesi Diaz e Futbol Cinco, il Giovinazzo ha la meglio del Canosa. Nel girone Z, di contro, si infoltisce il treno di battistrada: Regalbuto e GEAR Sport si fanno battere e raggiungere da Meta e Mascalucia, lassù anche l’Agriplus grazie al 6-4 sull’Ispica.