Under 19, si torna al completo: clou Chaminade-AeS e Capurso-A. Molfetta

16-11-2019
Under 19, si torna al completo: clou Chaminade-AeS e Capurso-A. Molfetta

Lo spettacolo è senza soluzione di continuità nel campionato Under 19: dopo il primo turno infrasettimanale della stagione, che ha coinvolto otto gironi, la categoria torna al completo per una domenica dal programma oltremodo interessante.

IMPEGNI DELICATI La coppia L84-Orange Futsal mira a consolidare l’allungo messo in piedi nel girone A: i volpianesi attendono l’Aosta, astigiani in trasferta con l’Athletic. Il San Carlo, dopo aver raccolto solamente un punto nelle ultime due gare, cerca la ripartenza sul campo dello Sportsteam per difendere lo scettro del girone B: la Selecao Libertas, una delle inseguitrici dirette, è ai box, l’altra, il Videoton Crema, chiede strada alla Domus Bresso. Impegno esterno complicato per la Fenice: la regina del girone C fa visita a un Bissuola che ha sempre vinto davanti al pubblico amico, il Giorgione, a -3 dai lagunari, è ospite della United Rossano. L’Arzignano sfida il Cornedo e punta il sette su sette nel girone D: nella scia dei berici c’è l’Olympia Rovereto, ingaggiato a quell’Arzignano Team che occupa la quarta piazza. Nel girone E, il percorso netto è un’esclusiva del Villorba capolista, ricevuto dal Sedico, e del Canottieri Belluno, alle spalle dei ragazzi di De Martin con una gara in meno: i gialloblù fronteggiano l’Altamarca in uno dei clou della zona playoff, riflettori puntati anche su Miti-Pordenone. L’Atlante Grosseto torna in scena nel girone F sul campo della Lastrigiana: i biancorossi sono a +3 sulla Vis Gubbio, a riposo, e sulla Poggibonsese, attesa dal Città di Massa. L’Imolese va a caccia del tris nel girone G, Bagnolo permettendo, Cesena e OR Reggio Emilia vogliono mantenere l’imbattibilità contro Faventia e Sant’Agata. Un big match tira l’altro nel girone H: l’Eta Beta ospita il CUS Ancona, c’è anche Italservice Pesaro-Corinaldo. Chaminade-AcquaeSapone catalizza l’attenzione del girone L: i molisani inseguono i nerazzurri a braccetto con quella Tombesi Ortona che punta a ritrovare i tre punti con il Free Time L’Aquila.

PRIMATI DA CONSOLIDARE Il 5-2 al Cybertel Aniene nel recupero di mercoledì ha permesso all’History Roma 3Z di restare sola sul gradino più alto del girone M: il prossimo match con la Lazio è un altro snodo importante per la capolista, stante il contemporaneo incrocio tra Aniene e Todis Lido di Ostia. Sfida a distanza tra il duo al comando del girone N: la Fortitudo prepara il derby pometino con la Mirafin, la Roma campione d’Italia va a Velletri. Il riposo della Mediterranea offre al Futsal Futbol Cagliari la chance di rafforzare, nel match con la Jasnagora, la leadership del girone P, è già solida quella del Futsal Fuorigrotta nel girone R: i biancazzurri giocano sul campo dei Leoni Acerra, la Feldi Eboli cerca riscatto con il Potentia. L’Ecosistem Lamezia è ai box, il trono del girone S, dunque, domenica sera potrebbe essere condiviso da un quartetto: Cataforio, Siac Messina e Futura progettano l’aggancio, ma devono fare bottino pieno contro Polistena, Bisignano e Cosenza. Passaggio delicato nel girone T: lassù c’è il Bernalda, che riceve il Real Team Matera e ha una sola lunghezza di margine da difendere sia su Futura Matera e Itria, protagoniste dello scontro diretto di giornata, sia sul Cassano; i baresi, al pari della capolista, vogliono dimenticare, contro il Sammichele, l’ultimo stop. 40′ fondamentali nel girone V: il Capurso, dopo essere volato a +5 sulle Aquile Molfetta, riceve proprio la rivale più prossima. Nel girone Z, impegni interni per Meta e Regalbuto: gli etnei attendono un Cefalù a -2 dalla vetta, Timpanaro e compagni se la vedono con l’Akragas.