Live Match

Under 19, penultimo turno di stagione regolare: clou Fenice-Villorba

07-03-2019
Under 19, penultimo turno di stagione regolare: clou Fenice-Villorba

La prima settimana di marzo ha completato metà del quadro della Final Eight, il focus dell’Under 19 torna a spostarsi su una stagione regolare che entra nel rettilineo conclusivo: nei sedici gironi di campionato scocca l’ora del penultimo turno, una miriade di verdetti sta per infiammare le cronache della categoria.

GARANZIE DI SPETTACOLO Nel girone A, in attesa della risoluzione del duello di testa Orange Futsal-Aosta, il Top Five, ospite del Pgs Isola, ha l’occasione di mettere i sigilli sul quinto posto. Nel girone B, la griglia playoff, Videoton a parte, è tutta da decidere: il clou è San Carlo-CDM Genova, l’OR Reggio Emilia, atteso dallo Sportsteam, è chiamato ad approfittarne. Il Cardano difende il gradino più basso del podio del girone C nel fortino di un Real Cornaredo in odore di festa, Bergamo e Lecco, a -1 dai gialloblù, sfidano rispettivamente Domus Bresso e Cometa e possono garantirsi i playoff. Nel girone D, i biglietti per la post season sono già assegnati, le posizioni no: l’Arzignano, secondo insieme a un Vicenza ricevuto dall’Atesina, fa visita alla corazzata Giorgione, Cornedo e Olympia Rovereto chiedono strada a Carrè Chiuppano e Mantova. Il big match Fenice-Villorba decide le sorti del girone E: ai lagunari basta uscirne imbattuti per gioire, agli ospiti serve il blitz per tenere aperti i giochi. Il girone F resta incertissimo: il Siena Nord, balzato lassù, se la vede con la Poggibonsese, ultimo vagone del treno playoff, la Mattagnanese cerca riscatto in casa della Sangiovannese. Lo scontro al vertice del girone G tra Imolese e Pesaro è stato posticipato al 19 marzo, Torfit Castelfidardo-Eta Beta è la gara che spicca in un turno determinante per i playoff. È volata fino all’ultimo respiro anche nel girone H: Foligno-Cobà e Città di Chieti-Civitella sono gli incroci più interessanti della diciassettesima giornata.

 

RIFLETTORI ACCESI Il k.o. del Lynx Latina con il Lido di Ostia nell’anticipo del girone L permette alla Cioli di preparare lo champagne: nel testacoda del venerdì con il Club Roma, ai castellani è sufficiente un punto per festeggiare il primato aritmetico. Nel girone M, la Roma ospita l’Olimpus, ancora in corsa per un podio attualmente presidiato da Lazio e Real Rieti, di fronte al PalaGems; Savio-Sporting Juvenia vale tantissimo per il quinto posto. Leonardo a tre punti dalla certezza di conquistare il girone N: i gialloneri attendono la Mediterranea, la diretta inseguitrice San Paolo Cagliari fa visita all’Ossi. Nel girone P, dopo l’hurrà del Fuorigrotta, restano da assegnare gli altri slot per la caccia allo scudetto: i biancazzurri giocano nel fortino della Feldi Eboli, per il Sandro Abate, a +2 sulle Foxes, c’è la trasferta con il Lausdomini. Nel girone R, gli scalpi alle spalle del Cataforio sono in bilico: fari puntati su Polistena-Bernalda, la capolista riceve quel Traforo Spadafora che aspira a sovvertire le gerarchie della “top five”. Il girone S, si è riaperta in un batter d’occhio la contesa per la supremazia: la Virtus Rutigliano affronta l’esame Signor Prestito CMB, ai granata è rimasto un risicato +2 sulla Futura Matera, di scena sul campo dell’Atletico Cassano. Il girone T, dopo il trionfo della Salinis, si concentra sulla bagarre dietro ai rosanero: l’Eraclio, secondo, è opposto al Canosa, il Futsal Bisceglie al Barletta, mentre le Aquile Molfetta scrutano il duro impegno con un Polignano a caccia dei playoff. Nel girone V, l’imbattuto Meta gioca in casa del Regalbuto e può mettere la parola fine sul discorso primato, i riflettori si accendono anche sui 40′ del Monday Night tra Catania e Maritime, entrambe a -4 dalla capolista.