Under 19: L84 e Roma sole in vetta. Sestu e Itria stoppano FFC e Cassano

26-01-2020
Under 19: L84 e Roma sole in vetta. Sestu e Itria stoppano FFC e Cassano

L’ultima domenica di gennaio è destinata a rimanere tra i passaggi cruciali nella regular season 2019-2020 del campionato Under 19: l’elevato numero di sfide di altissima classifica donano risposte importanti nella corsa ai playoff scudetto.

RITMO PLAYOFF A parità di sfide disputate, è la L84 a emergere nel duello al vertice del girone A: i volpianesi, da 10 e lode con il CDM Genova, volano a +3 sull’Orange Futsal, ai box per il turno di riposo. Domenica col freno a mano tirato per le big del girone B: il Videoton incassa un rotondo 6-0 dal Lecco, ma il San Carlo pareggia in casa dei Saints Pagnano e fallisce il controsorpasso, rosicchiando solamente un punto ai cremaschi. Fenice no stop nel girone C: il quattordicesimo acuto dei lagunari è il 5-1 esterno al Flaminia, confermato il +8 su un Città di Mestre a segno di misura sul Gifema Diavoli. Riscatto Real Arzignano nel girone D: i berici regolano il Trento, scavalcato sul podio dall’Arzignano Team, e rispondono all’Olympia Rovereto, in scioltezza nella trasferta con il Cuore e Avanzi. Sale in doppia cifra il vantaggio del Futsal Villorba nel girone E: Gaudino è decisivo nel 2-1 allo Sporting Altamarca, il Miti Vicinalis, ok con il Palmanova, ne approfitta per riprendersi la piazza d’onore. La Vis Gubbio fa bottino pieno a Massa e resta sul trono del girone F: invariato il +2 su Sangiovannese e Atlante Grosseto, che fanno valere il fattore campo contro Pistoia e Prato. Nel girone G, l’Imolese mostra i muscoli al Mantova, suona la nona sinfonia e consolida il primato: è 4-4, infatti, tra OR Reggio Emilia e Cesena, l’Aposa, vincente col Sant’Agata, sfrutta l’occasione per issarsi al secondo posto. Nel girone H, il Corinaldo cala il settebello ai Buldog Lucrezia, ma il Pesaro fa bottino pieno nel posticipo del martedì con la Tenax e conserva la leadership. Implacabili le battistrada del girone L, in marcia verso uno slot nei sedicesimi playoff: l’AcquaeSapone regola il Real Dem, Tombesi Ortona forza 11 sul CUS Molise.

PASSI FALSI Primo rallentamento per l’History Roma 3Z nel girone M: i gialloblù impattano sul 2-2 con il Real Rieti, l’Italpol doma il Lido di Ostia e si porta a -4 dalla vetta. Il clou del girone N premia i campioni d’Italia in carica: la Roma passa 4-2 ad Ariccia e sale a +3 sulla Cioli Feros. Si ferma la marcia nel girone P del Futsal Futbol Cagliari: il Sestu piega 5-4 e avvicina a -5 i ragazzi di Barbarossa. Non sbaglia il Fuorigrotta, che doppia nello score lo Sporting Venafro e prosegue il cammino al timone del girone R: Feldi Eboli e Junior Domitia persistono nel seguire la scia dei biancazzurri grazie ai successi contro Parete e Potentia. Nel girone S, basta un gol all’Ecosistem Lamezia per sbancare Bovalino e tenere a distanza il Polistena, che batte 8-4 il Bisignano. L’Itria blocca il tentativo di fuga del Cassano: il classe ’04 Miuli segna la rete che permette al roster di Giacovazzo di espugnare il campo del team di Mazzarella e tornare a -2 dal gradino più alto del girone T. Il Capurso fa la voce grossa con il Futsal Bisceglie e tocca quota 45 nel girone V, bene, contro il Polignano, anche la diretta inseguitrice Aquile Molfetta. Il Meta è tra le regine della categoria che supera positivamente una giornata dalle mille emozioni: gli etnei oltrepassano l’ostacolo Gear Sport e si tengono stretto il +2 nel girone Z rispetto al Mascalucia, protagonista di un rotondo 6-0 sull’Akragas.