Under 19: Cornaredo, Fenice, Cioli, Leonardo e Rutigliano ai 16esimi

11-03-2019
Under 19: Cornaredo, Fenice, Cioli, Leonardo e Rutigliano ai 16esimi

Dodici dei sedici gironi del campionato Under 19 hanno incoronato la propria regina – ognuna accede direttamente ai sedicesimi dei playoff scudetto – negli altri si deciderà tutto in 40′: il secondo weekend di marzo manda in archivio il penultimo turno della stagione regolare, regalando un’altra carrellata di verdetti.

DOPPIA FESTA Nel girone A, in attesa di capire chi chiuderà lassù, la L84 travolge il Città di Asti e si riporta a -3 dalla coppia Orange Futsal-Aosta, mentre il Top Five si assicura il quinto posto. Il San Carlo fa bottino pieno nel clou del girone B con il CDM Genova e difende la piazza d’onore alle spalle di un Videoton Crema che perde l’imbattibilità per mano della Selecao Libertas; l’OR Reggio Emilia, intanto, blinda il podio con il blitz in casa dello Sportsteam. Il Cardano, invece, lo abbandona nel fortino del Real Cornaredo: il team di Marani fa suo aritmeticamente il girone C, i gialloblù subiscono il sorpasso di Bergamo La Torre e Lecco. Nel girone D, il Vicenza, corsaro con l’Atesina, sfrutta il pari tra Giorgione e Arzignano per salire a +2 sui berici e restare da solo in seconda piazza; lo stop con il Carrè Chiuppano fa scivolare sullo slot di coda della griglia playoff il Cornedo, superato dall’Olympia Rovereto. Può partire la festa della Fenice nel girone E: i lagunari si impongono 3-1 nello scontro diretto con il Villorba e sono certi di chiudere primi, sorride anche un Città di Mestre che stacca l’ultimo pass per la post season. Il Siena Nord impatta con la Poggibonsese, ma conserva la leadership in solitaria del girone F: la Mattagnanese, infatti, si fa battere di misura dalla Sangiovannese, l’Atlante Grosseto regola il Montecalvoli e balza al secondo posto. Nel girone G, il blitz dell’Eta Beta sul campo della Torfit Castelfidardo infiamma la volata per i playoff, nel mezzo c’è quel Sant’Agata che coglie un punto a Corinaldo. Scenario simile nel girone H: il Città di Chieti è sicuro dei playoff grazie al poker sul Civitella, Tombesi e Cobà escono senza punti dalle trasferte con Askl e Foligno e devono ancora sudarsi la possibilità di partecipare alla caccia allo scudetto.

AI SEDICESIMI Il largo successo del venerdì sul Club Roma consente alla Cioli di festeggiare il primato del girone L, il Ciampino supera la Forte e si garantisce la post season. Nel girone M, Lazio e Rieti pareggiano 4-4, lasciando inalterate le rispettive posizioni sul podio, mentre l’Olimpus non riesce a superare l’ostacolo Roma. È la domenica della gioia anche per il Leonardo, che chiude i conti nel girone N con il tris alla Mediterranea, l’Ichnos Sassari, nel frattempo, piega 1-0 il Futsal Futbol Cagliari e ha in mano il suo destino in chiave playoff. Nel girone P, il Fuorigrotta passa 2-0 a Eboli: la Feldi è scalzata dal podio dal Lollo Caffè Napoli, che, grazie al 4-3 sull’Alma Salerno, affianca a quota 45 un Sandro Abate k.o. con il Lausdomini. Hurrà doppio per il Real San Giuseppe: la prima squadra alza al cielo la Coppa Italia di B, la sconfitta dell’Alma assicura i playoff all’U19. Nel girone R, il Cataforio batte il Traforo e ne spegne virtualmente le aspirazioni di rientrare nella “top five”, il Polistena si conferma alle spalle dei reggini grazie al 3-2 sul Bernalda. La contesa per la supremazia del girone S giunge alla sua conclusione: la Virtus Rutigliano segna 12 gol al Signor Prestito CMB e fissa un incolmabile +5 sulla Futura Matera, battuta sul campo dell’Atletico Cassano. Nel girone T, oltre al diciassettesimo acuto della Salinis, a segno anche sulla Diaz Bisceglie, da registrare i successi di Eraclio, Futsal Bisceglie e Aquile Molfetta, che si giocheranno in extremis gli scalpi alle spalle dei rosanero. Nel girone V, il Meta fallisce il match point in casa del Regalbuto, i riflettori si spostano sul Monday Night tra Catania e Maritime.