Under 19: Arzignano e 3Z in fuga, il Capurso fa il vuoto. 100% Imolese e FFC

17-11-2019
Under 19: Arzignano e 3Z in fuga, il Capurso fa il vuoto. 100% Imolese e FFC

Il campionato Under 19 torna al completo nei numeri e nella quantità di emozioni: la bagarre ai piani alti dei diciassette gironi di categoria vive un altro turno spettacolare, che precede una settimana pronta ad animarsi con il secondo turno di Coppa Italia.

VITA DA BIG Non conosce soste la marcia del duo L84-Orange Futsal nel girone A: i volpianesi battono 3-1 l’Aosta, astigiani travolgenti sul campo dell’Athletic. Il San Carlo ritrova i tre punti con lo Sportsteam e protegge lo scettro del girone B: in scia c’è sempre il Videoton Crema, che firma un poker con la Domus Bresso e distanzia la Selecao Libertas, ferma per il turno di riposo. Il blitz del Petrarca in casa del Città di Mestre permette a Fenice e Giorgione di guadagnare terreno rispetto al resto del plotone del girone C: i lagunari mettono fine all’imbattibilità interna del Bissuola, biancorossi forza 9 sulla United Rossano. Fuga Arzignano nel girone D: i berici mostrano i muscoli al Cornedo e volano a +6 sull’Olympia Rovereto, k.o. con l’Arzignano Team e raggiunto dallo Schio. Nel girone E, il Villorba fa sette su sette: il 5-3 al Sedico consente al roster di De Martin di tenersi alle spalle il Miti Vicinalis, a segno sul Pordenone, e di aumentare il gap sul Canottieri Belluno, piegato dallo Sporting Altamarca. L’Atlante Grosseto viene rallentato dalla Lastrigiana, la Poggibonsese, vincente col Città di Massa, si porta a -1 dalla vetta del girone F. L’Imolese espugna il campo del Bagnolo e prosegue nel suo percorso netto nel girone G, confermando il +2 su Cesena e OR Reggio Emilia, ok contro Faventia e Sant’Agata. L’Eta Beta si tiene la leadership del girone H in virtù del tris al CUS Ancona, l’Italservice Pesaro piega 2-1 il Corinaldo e si riprende il ruolo di rivale diretta dei fanesi. Il 4-4 nel clou tra Chaminade e AcquaeSapone forma di nuovo una coppia al comando del girone L: la Tombesi Ortona ne fa 14 al Free Time L’Aquila e riaggancia lassù i nerazzurri.

LEADERSHIP ESTESE L’History Roma 3Z si impone 4-1 sulla Lazio e allunga nel girone M: gialloblù a +6 sul Lido di Ostia, battuto dal Cybertel Aniene e agganciato sia dagli avversari di giornata sia dall’Italpol. Roma e Pomezia non sbagliano e continuano a condividere il trono del girone N: i campioni d’Italia sbancano Velletri, Fortitudo di misura nel derby con la Mirafin. Futsal Futbol Cagliari da 10 e lode nel girone P: i ragazzi di Barbarossa fanno la voce grossa con la Jasnagora e salgono a +5 rispetto al secondo gradino del podio, sul quale la Mediterranea, ai box, si vede affiancare dal Leonardo. Fuorigrotta no stop nel girone R: l’ottavo acuto consecutivo dei biancazzurri è il settebello ai Leoni Acerra, la Feldi Eboli, intanto, si riscatta con il Potentia. Il turno di riposo dell’Ecosistem Lamezia favorisce Siac Messina e Futura, che operano l’aggancio in vetta al girone S grazie ai successi contro Bisignano e Cosenza; non riesce il medesimo obiettivo al Cataforio, sconfitto in quel di Polistena. Ribaltone nel girone T: il Bernalda impatta sul 4-4 con il Real Team Matera, Cassano e Futura Matera fanno bottino pieno con Sammichele e Itria e si prendono il trono. Assume contorni ancora più marcati il vantaggio del Capurso nel girone V: la capolista doma le Aquile Molfetta nel big match e si porta a +8 sulla squadra di Rutigliani, raggiunta, inoltre, da Futsal Bisceglie e Giovinazzo. Nel girone Z, bene Meta e Regalbuto, brillanti contro Cefalù e Akragas e sempre a braccetto davanti a tutti.