Under 19: Lazio e Ciampino in vetta. Blitz Arzignano, scatti Cassano e Capurso

27-10-2019
Under 19: Lazio e Ciampino in vetta. Blitz Arzignano, scatti Cassano e Capurso

L’ultima domenica di ottobre rimescola le carte ai piani alti del campionato Under 19: la cronaca della quarta giornata di 15 dei 17 gironi di categoria – i raggruppamenti G e P partiranno la prossima settimana – si divide tra allunghi, vette che cambiano padrone e le immancabili conferme.

EVOLUZIONE CONTINUA L’Orange Futsal piega l’Aosta e resta davanti a tutti nel girone A: a -2 c’è sempre il Carmagnola, ok con il Rhibo Fossano; una lunghezza più in basso, appaiata al Città Giardino, si conferma a punteggio pieno – con una gara in meno – la L84, ne fa le spese il Città di Asti. La domenica del girone B dice che il San Carlo, nel posticipo del 6 novembre con il Videoton Crema, avrà l’occasione del primo strappo: Selecao Libertas e Sportsteam, infatti, falliscono l’aggancio, facendosi superare da Saints Pagnano e Cardano, al pari del San Biagio Monza, che impatta sul 3-3 con il Bergamo. Si forma un terzetto al comando del girone C: Fenice e Padova sbancano i campi di Came Dosson e United Rossano, Città di Mestre forza 9 sul Futsal Sme. L’Arzignano esce con le braccia al cielo dal big match di Gardolo: il 5-4 al Trento, agganciato dall’Olympia Rovereto, vale ai berici l’esclusiva dello scettro del girone D. Futsal Villorba e Canottieri Belluno senza soste nel girone E: i gialloblù battono 2-0 l’Altamarca, successo esterno anche per i ragazzi di Capalbo contro il Maccan Prata. L’Atlante Grosseto coglie l’attimo nel girone F: il riposo della Poggibonsese permette ai biancorossi, corsari a Prato, di monopolizzare il primato. Quattro su quattro per le battistrada del girone H: l’Italservice Pesaro fa bottino pieno in casa della Torfit Castelfidardo, l’Eta Beta cala il settebello al Grottaccia. Tre i roster rimasti a guidare il girone L: l’AcquaeSapone domina il clou con l’Orione Avezzano e si trascina dietro sia la Chaminade, che doma il CUS Molise nel derby, sia la Tombesi, vincente 4-2 con il Colormax Pescara.

STOP ROMA Cambio della guardia sul gradino più alto del podio nei raggruppamenti che coinvolgono i roster laziali. Nel girone M, il blitz dell’Italpol al Pala Di Fiore scalza dal trono il Lido di Ostia, la Lazio, a segno in quel di Viterbo sul Carbognano, ne approfitta per volare lassù. Nel girone N, fa notizia il k.o. della Roma, l’anno scorso mai battuta in regular season: i campioni d’Italia cedono 3-2 e si fanno agganciare a quota 9 dalla Fortitudo Pomezia, il Ciampino Anni Nuovi si impone 5-2 sulla Forte Colleferro e opera il sorpasso. Futsal Fuorigrotta e Feldi Eboli condividono la leadership del girone R: sette gol e “clean sheet” con il Potentia per la squadra del duo Ferri-D’Alicandro, le Foxes sorridono nel Monday Night d’alta quota con il Sandro Abate. Decisa scrematura nel plotone di testa del girone S: la Siac Messina supera la Polisportiva Futura nella sfida di cartello, bene anche il Cataforio, 11 volte in gol con il Cosenza, e il Lamezia, che fa valere il fattore campo con il Bovalino. Scatto Atletico Cassano nel girone T: l’Itria cade a Sammichele, il team di Mazzarella sale a +3 grazie alla netta affermazione sull’Orsa Viggiano, nel mezzo si inserisce il Bernalda in virtù del 5-2 al Taranto. Si spacca l’ormai ex terzetto di regine del girone V: il Giovinazzo viene sconfitto in casa dal Futsal Bisceglie, le Aquile Molfetta pareggiano con il Barletta, il Capurso distanzia entrambe travolgendo il Canosa. La coppia Meta-Mascalucia si lascia tutti alle spalle nel girone Z: gli etnei mostrano i muscoli alla Pro Nissa, i biancazzurri sorridono in extremis nel derby con l’Agriplus Mascalucia.