Live Match

Una tripletta di Patias trascina la Feldi: 7-3 all’Aniene

Una tripletta di Patias trascina la Feldi: 7-3 all’Aniene

Un, dos, tres.. Patìas gol! Torna a ballare la Feldi Eboli e lo fa suon di gol dopo il 7-3 rifilato alla Cybertel Aniene nella sfida interna andata in scena al PalaSele. Un ottimo gioco corale e l’esplosivo esordio del neo acquisto rossoblù Alessandro Patìas, autore di una tripletta, hanno visto tornare la compagine ebolitana alla vittoria dopo lo stop forzato causa Covid.

VOGLIA DI VINCERE – La Feldi Eboli parte subito forte con una serie di occasioni e mettendo sotto grande pressione la difesa avversaria grazie a giocate veloci e precise. Infatti, è proprio un uno-due tra Luizinho e Patìas a far guadagnare alle volpi il calcio di rigore che sblocca la gara, con il primo gol in maglia rossoblù del neo acquisto ex Halle-Goik. La Cybertel Aniene non crea molto ma riesce a sfruttare al massimo l’unica grande occasione del primo tempo, dove dagli sviluppi di un calcio d’angolo Battistoni trova la volèe vincente. Pareggio che dura pochi minuti perché la Feldi Eboli torna subito avanti grazie al gol del miglior marcatore stagionale delle foxes, Umberto Caruso, che sfrutta al massimo una grande imbucata di Thiago Bissoni. Il primo tempo termina senza grandi sussulti e sul punteggio di 2-1.

BENVENUTO PATIAS – Il secondo tempo si apre con un assolo dei due nuovi acquisti. Gabriel Grello recupera palla e con un lancio illuminante smarca Patìas a tu per tu col portiere avversario. L’italo-brasiliano è freddissimo e non sbaglia, portando la Feldi Eboli sul 3-1 dopo 2 minuti dall’inizio della ripresa. La squadra laziale però non ci sta e con po’ di fortuna accorcia le distanze complice un autogol di Carlos Dalcin. La Feldi Eboli non si abbatte e ristabilisce subito le distanze ancora con Alessandro Patìas che sigla la sua tripletta personale su assist del capitano Sergio Romano, dopo una bellissima azione corale con tocchi di prima. Espulso Battistoni tra i laziali a 8 minuti dal termine, con la Feldi Eboli che non sfrutta la superiorità ma trova comunque il gol del 5-2 a 3 minuti dalla fine con Luizinho, dopo l’utilizzo del portiere di movimento da parte della Cybertel Aniene. La squadra capitolina però non molla e trova il gol del 5-3 con Biscossi e si getta alla ricerca della disperata rimonta. Questo tentativo non farà altro che scoprire definitivamente i neroverdi che subiscono in meno di un minuto i gol di Carlos Dalcin e Thiago Bissoni, direttamente dalla propria area di rigore, che fissano il risultato sul definitivo 7-3.

“IMPORTANTE RIPARTIRE ” – Al termine della gara il mister Alberto Riquèr ha elogiato i suoi ragazzi per la qualità sotto porta: “Era fondamentale tornare a vincere dopo il lungo stop. Non ci capita tutti i giorni di segnare 7 gol e questo è sintomo che la squadra sta lavorando bene insieme e che i nuovi acquisti si stanno subito integrando nel progetto. Ora testa alla prossima sfida, ci aspetta una settimana difficile”.

HARD WEEK – Qualità nel gioco e soprattutto cinismo sotto porta, sono queste le armi che hanno permesso alla Feldi Eboli di trionfare nel suo ritorno in campo. Quelli che sembravano i talloni d’Achille di questa squadra si sono trasformati in punti di forza contro la Cybertel Aniene e ora ci sarà subito la prova del nove contro Acqua&Sapone, martedì 9 febbraio alle ore 20:00, per tornare poi al PalaSele contro la Came Dosson, sabato 13 febbraio alle ore 16:00. Due appuntamenti importanti in cui la squadra di mister Riquèr potrà dimostrare di aver innestato una marcia in più.