Una Salinis in emergenza impone il pari all’Augusta: punto d’oro per la squadra di Lodispoto

Una Salinis in piena emergenza impone il pari ad un ambizioso Augusta, salito in Puglia con l’intenzione di fare bottino pieno ma costretto ad accontentarsi di un solo punto dopo essere stato imbrigliato dall’accorto disegno tattico dei rosanero. Priva per squalifica di Perri, Nardacchione e Castrogiovanni, la squadra di Lodispoto imposta con molta umiltà una partita di contenimento ma è sempre pronta a ripartire e a pungere. Nonostante il prolungato possesso palla dei megaresi, è infatti la Salinis ad avere le migliori palle gol nel primo tempo con Rondon e Dentini che trovano però sulla loro strada i riflessi di Soso. Visto l’andazzo, già dal 7’ l’allenatore ospite Rinaldi ordina il full power con il portiere Soso che gioca costantemente in proiezione offensiva ma, per quanto si sforzino, i siciliani non riescono a trovare sbocchi contro una Salinis che difende benissimo (appena un fallo commesso nei primi 20’). La prima vera parata di La Rocca arriva solo al 18’ su una conclusione da fuori di Lelé, ma nell’ultimo minuto l’estremo difensore è strepitoso sul doppio tentativo da distanza ravvicinata dello stesso Lelé e di Jorginho. Si va al riposo a reti inviolate e l’Augusta schiaccia sull’acceleratore in avvio di ripresa: La Rocca si oppone ai tiri dalla distanza di Trovato e Jorginho ma allo scoccare dell’8’ gli ospiti riescono a rompere il ghiaccio con Mantelli che, solissimo, appoggia in rete da due passi su una gran palla di Jorginho. La Salinis però non ci sta. Il giovane Ferdinando Termine, capitano di giornata, si vede negare l’1-1 da un miracolo di Soso ma nel giro di poco più di un minuto la squadra di Lodispoto ribalta la situazione: al 13’ Rondon sfrutta un assist di Galan ed insacca all’altezza del secondo palo; trascorre una manciata di secondi ed i due spagnoli si invertono i ruoli: Rondon difende palla al limite poi scarica per Galan che non lascia scampo a Soso. Rosanero in vantaggio nell’entusiasmo del pubblico di casa ma è una gioia di breve durata perché dopo un altro minuto è proprio il portiere Soso, aiutato da una deviazione su tiro da fuori, a pescare il jolly e a trovare con una buona dose di fortuna il 2-2. I siciliani insistono nel loro forcing ma è la Salinis ad avere per due volte il match point con Dentini, che prima viene murato da Soso poi conclude di poco a lato una fuga in contropiede. La squadra di Lodispoto coglie dunque il terzo pareggio consecutivo sempre con una rivale d’alta classifica. Tuttavia a fine gara si fanno strada il rimpianto di non aver potuto misurarsi ad armi pari con la seconda forza del torneo e, di conseguenza, un dubbio: con la rosa al completo chissà come sarebbe andata a finire…

 

IL TABELLINO

SALINIS-AUGUSTA 2-2

SALINIS: La Rocca, Termine, Rondon, Galan, Dentini, Riondino; n.e.: Messinese, Dambra, C. Angiulli, Schiavone, D.M. Angiulli, Gorgoglione. All. Lodispoto.

AUGUSTA: Soso, Creaco, Mantelli, Jorginho, Lelé, Costamanha, Ortisi, Danso, Trovato; n.e.: Carbonaro, Indomenico, Liistro. All. Rinaldi.

ARBITRI: Marino (Agropoli) e Andolfo (Ercilano); crono: Nitti (Barletta).

RETI: s.t.: Mantelli 7’07”, Rondon 12’31”, Galan 13’46”, Soso 14’53”.