Live Match

Un pari pirotecnico a Padova: termina 5-5 tra Syn-Bios Petrarca e Olimpus Roma

Un pari pirotecnico a Padova: termina 5-5 tra Syn-Bios Petrarca e Olimpus Roma

La più attesa del 19esimo turno della serie A. Il Syn-Bios Petrarca ospita l’Olimpus Roma, quaranta minuti vissuti fino alla fine, continui ribaltamenti e pathos, in parità alla fine della prima frazione per 1-1, ancora parità nel risultato al triplice fischio. 5-5 con la tripletta di Dimas e la doppietta di Marcelinho.

Senza gli infortunati Caio Junior e Nicolodi e i due fratelli Pizzoli rimasti nella Capitale, i Blues aprono la gara con la capolista creando subito un’occasione con Marcelinho che colpisce però la traversa. Padroni di casa con Jefferson che trova Ducci quindi capitan Grippi, poi Tres da solo a tu per tu con Fiuza quindi ancora il numero tre Blues per Bagatini, di testa. Di nuovo traversa. Illude Marcelinho che manda di poco a lato, ma è il Syn-Bios a sbloccarla, 1-0. Kakà a 9’50”. Nessun dramma. Marcelinho, il numero 19 trova Fiuza quindi Grippi che spara alto. Tanta Olimpus, Marcelinho serve Achilli che va vicinissimo al pareggio, una nuova clamorosa occasione a tinte Blues. Conclusione neutralizzata e non solo, sull’azione il 2001 Azzurro si infortuna alla mano sinistra ed è costretto a lasciare il terreno di gioco. Continua a creare la squadra di D’Orto, è 15’17”, su sviluppo da calcio d’angolo, il siluro di Marcelinho spiazza Alves. 1-1. Dimas per Bagatini, l’ultimo tentativo dei primi venti minuti ma il parziale rimane fermo sull’1-1.

Perfetta realizzazione di Dimas da giocata su laterale, il numero 77 Blues, dopo appena 0’56” dall’inizio del secondo tempo, lascia senza fiato. Vantaggio, 1-2. Ripresa che si prospetta su alti ritmi, a 1’38” Dimas non delude le aspettative: ripartenza bruciante e impeccabile finalizzazione dopo lo scambio con Marcelinho, 1-3. Il Syn-Bios sotto di due reti riesce ad accorciare, a 5’41” una sfortunata deviazione di Rafinha porta i patavini sul 2-3. Passano un un paio di minuti, rosso all’estremo difensore di casa, Marcelinho su punizione, imprendibile. 2-4 a 7’54”. Power play Petrarca, lo difende bene l’Olimpus Roma ma Fellipe Mello a 12’15” trova la via del gol, 3-4. Continua il Syn-Bios nel 5vs4, poco meno di due minuti e a 13’55” Parrel ristabilisce la parità. Tutto da rifare per gli uomini di D’Orto ma il capolavoro di Dimas regala subito ai Blues un nuovo vantaggio, 4-5 a 14’41”. Nemmeno il tempo di esultare, a 15’17” Parrel per il 5-5. Ancora un’occasione per Dimas infine Ducci rilancia per Marcelinho davanti alla porta ma sopraggiunge il suono della sirena. 5-5, un punto importante e una prova di grande carattere su un campo difficile.

Sabato al PalaOlgiata arriva il Cormar Polistena, per la prima delle cinque partite di campionato di un bollente marzo che si concluderà con la Final Eight di Coppa Italia.

– A Simone Achilli, che ha subito la frattura del secondo, terzo e quarto metacarpo della mano sinistra, un grosso in bocca al lupo e l’augurio di pronta guarigione –