Live Match

Ultimo minuto di gioco fatale: Marigliano ko con la Gymnastic Fondi

Ultimo minuto di gioco fatale: Marigliano ko con la Gymnastic Fondi

Ultimo minuto di gioco fatale, dopo una partita di carattere, di cuore, con una grande voglia di vincere. Ma non è bastato. Senza Bellico, Guido e Aprile, Attanasio sempre fuori per motivi disciplinari e col tecnico Florio squalificato, ci voleva un mezzo miracolo per battere una Gymanstic Fondi quasi tutta straniera. E stava arrivando soprattutto con un inizio partita fantastico. Dopo il sinistro di Stigliano sul fondo, il match si sblocca grazie ad un’autorete di Orsi su destro di Quaglietta. Al 4′ il raddoppio. Questa volta l’azione parte da Russo, assist a Stigliano, taglio sul secondo palo e Quaglietta si fa trovare pronto. Orsi e Dudù provano ad impensierire Liccardo, bravo in due occasioni ravvicinate a ribattere. Meno attenta la difesa ospite quando Russo e Quaglietta fanno quello che vogliono con un’altra perfetta ripartenza , con tocco velenoso del capitano per la terza rete. Un rimpallo favorisce Dudu: si trova il pallone sul destro, supera Liccardo e accorcia le distanze. Beffardo il destino per Campano che fa un eccellente lavoro in fase difensiva, ma al momento di dare il là all’azione, scivola clamorosamente, servendo su un piatto d’argento la palla del 3 a 2 ad Orsi. Il tutto intervallato da un’altra buona iniziativa di Quaglietta e due tiri da brividi della Gymnastic. Intervento sospetto in area di Dudu su tiro di Stigliano, l’impressione è che tocchi con il braccio, per l’arbitro è rigore. Russo non sbaglia il 4 a 2. Il triangolo tra Quaglietta e Russo con gol dell’ex Partenope, strappa gli applausi di tutto il PalaAliperti. E’ il 5 a 2 che chiude il primo tempo e alimenta le speranze di vittoria. La ripresa si apre con un’invenzione di Nuninho, suo il gioco di gambe e il tiro che inganna Liccardo. Quaglietta va a divorarsi il gol del 6-3, poi un altro paio di chances per i ragazzi di Florio e il gol capolavoro di Russo. Passaggio da rimessa laterale e tiro di contro balzo di prima battuta del capitano. Meraviglia. Recuperato il massimo vantaggio, il Marigliano pensa forse di averla vinta. Paolo Pinto, con un destro nel sette, riaccende le speranza della Gymnastic; Nuninho inventa un’altra pregevole triangolazione per il 6 a 5 e partita di nuovo in discussione. La può chiudere Stigliano, incrocia però troppo il mancino e col portiere di movimento la Gymnastic Fondi riacciuffa il pari. La sfortuna s’impossessa di Quaglietta nell’ultimo minuto. Uno dei migliori in campo, prima firma l’autorete del pari e poi concede una rimessa laterale troppo facile ad un’avversaria che non perdona. Battuta velocissima, sfera che arriva a Orsi e gol del primo beffardo sorpasso. Il futsal si manifesta in tutta la sua ingenerosità anche nei secondi finali, quando per due volte Campano ha la palla del pareggio, Orsi se la trova addosso a portiere battuto. Arriva il kappaò e tanta amarezza per un successo assaporato per quasi tutto il match. A parlare è il d.s. Lino Somma che può solo elogiare il gruppo: “C’erano tre over in campo, tutti ragazzi e abbiamo visto contro chi abbiamo giocato. Questo sport è così, meritavamo di vincerla e alla fine la perdiamo. C’è rabbia solo per il risultato, questa è una squadra che ci farà presto tornare a gioire”.

Ufficio Stampa Futsal Marigliano