Live Match

EURO 2018, domani (Fox Sports, ore 20.45) c’è l’esordio con la Serbia.

EURO 2018, domani (Fox Sports, ore 20.45) c’è l’esordio con la Serbia.

L’ora X sta per arrivare. Domani, giovedì, è il grande giorno dell’esordio dell’Italia a UEFA Futsal EURO 2018. All’Arena Stožice di Lubiana gli Azzurri sfidano la Serbia (ore 20.45, diretta tv su FOX Sports), che nella gara inaugurale del Gruppo A – e del torneo – ha riacciuffato in extremis sul 2-2 i padroni di casa della Slovenia.

Il Ct Roberto Menichelli, che domenica ha comunicato le sue scelte e ufficializzato la lista dei quattordici giocatori che prenderanno parte alla manifestazione, sembra impaziente come il resto del gruppo di scendere sul parquet. L’obiettivo dichiarato è quello di riscattare un 2016 che ha visto la nazionale “steccare” sia il precedente Europeo di Belgrado sia il Mondiale in Colombia, con una precoce eliminazione arrivata in concomitanza con l’inizio della fase a eliminazione diretta.

Stiamo meglio rispetto ai giorni precedenti, anche rispetto alle amichevoli giocate contro Polonia e Francia”, spiega il Ct alla vigilia dell’esordio, “Abbiamo lavorato tanto, adesso le gambe sono un po’ più libere…”. Il risultato della gara inaugurale del raggruppamento favorisce l’Italia – che in caso di successo domani sera sarebbe già qualificata per i quarti – ma Menichelli è concentrato sul campo. “Non so se il 2-2 di Slovenia-Serbia ci favorisca, non ho l’abitudine di parlare di risultati”, chiarisce, “Qualche volta si preferisce una cosa piuttosto di un’altra, poi salta il banco…E’ meglio fare le cose gara dopo gara, giovedì giochiamo!”.

Certo, prosegue l’allenatore dal 2009 sulla panchina azzurra, “il torneo è partito con due pareggi, quello tra Slovenia e Serbia conferma che il nostro è un girone complicato, forte ed equilibrato. L’altro pareggio, quello tra Russia e Polonia, qualcuno sostiene che sia un risultato sorprendente, ma oggi il futsal è così. Mi viene in mente quando noi abbiamo vinto 7-0 contro la Polonia, qualcuno scherzava paragonando questa nazionale a una squadra della nostra Serie A2 o Serie B. Questa è la risposta. I livelli si sono appiattiti, è anche giusto”.

Giovedì, nella tribuna autorità dell’Arena Stožice, ci sarà anche Andrea Montemurropresidente della Divisione Calcio a cinque e capo delegazione della nazionale – a tifare per l’Italia. Che si ritroverà di fronte un avversario diverso rispetto a quello visto martedì, visto che rientreranno dalle squalifiche il portiere titolare Miodrag Aksentijević e il capitano Marko Perić, da quest’anno in forza al Lollo Caffè Napoli dopo l’esperienza nel Kaos Futsal.

“La Serbia è una grande squadra, all’ultimo Europeo, non dimentichiamolo, è arrivata quarta”, avvisa Menichelli, “All’esordio aveva assenti per squalifica che giovedì giocheranno, quindi il pericolo aumenta. Perić condiziona molto il loro gioco, fa uno-contro-uno ed è forte fisicamente ma anche tecnicamente, lo conosciamo bene. Darà valore aggiunto e dovremo stare attenti, contenendo in difesa gli uno-contro-uno di Perić e di Mladen Kocić”. E gli Azzurri? “Da parte nostra dovremo cercare di giocare come oggi l’Italia può fare”, conclude Menichelli, “di intensità, di ritmo, di corsa, di entusiasmo. Queste sono le armi che oggi questa squadra, diversa da quella passata, può mettere in campo”.

L’elenco dei convocati
Portieri
: Michele Miarelli (Luparense), Stefano Mammarella (Acqua&Sapone Unigross);

Giocatori di movimento: Nicolò Baron (Feldi Eboli), Humberto Honorio (Luparense), Massimo De Luca (Lollo Caffè Napoli), Cristiano Fusari (Kaos Reggio Emilia), Marco Ercolessi (Pescara), Sergio Romano (Real Rieti), Giuliano Fortini (Italservice Pesaro), Fabricio Calderolli (Acqua&Sapone Unigross), Julio De Oliveira (Acqua&Sapone Unigross), Gabriel Lima (Acqua&Sapone Unigross), Juliao Murilo Ferreira (Acqua&Sapone Unigross), Alex Merlim (Sporting Lisbona).

Staff
Capo delegazione
: Andrea Montemurro
Commissario Tecnico: Roberto Menichelli
Assistente tecnico: Carmine Tarantino
Segretario: Fabrizio Del Principe
Preparatore atletico: Valerio Viero
Preparatore dei portieri: Mauro Ceteroni
Video analista: Davide Marfella
Medico: Nicola Pucci
Fisioterapisti: Francesco Marcellino, Vittorio Lo Senno, Diego Falanga