Tutti attorno a un tavolo: il Martina già progetta il futuro societario

Tutti attorno a un tavolo: il Martina già progetta il futuro societario

Si sono ritrovati intorno al tavolo della macelleria e braceria Sant’Agata a Sammichele la dirigenza e lo staff tecnico del Martina Calcio a 5 Femminile, lunedì 20 marzo.

Il Campionato di Serie A volge ormai alla fine e forte è stata l’esigenza di trovarsi per fare il punto della situazione di una stagione definita “strana”: partita con ottime prospettive, avviatasi con buonissimi risultati e interrotta a metà girone di andata. Un girone conclusosi con qualche delusione e che ha dato la spinta per riprendersi il posto nella prima metà della classifica. Una posizione che fa ben sperare per il futuro, ma che certamente non era il risultato a cui tutta la società, roster compreso, mirava.

Questa stagione volge al termine. Domenica 26 marzo in casa verranno ospitate le prime della classe, le ragazze del Real Sandos. Sarà una partita molto impegnativa ed un altro banco di prova per le ragazze di mister Fanizzi. Il tecnico farà ancora a meno di Alessia Intini, bloccata da un problema muscolare per tutto il Campionato e che si sperava potesse fare qualche minuto in queste ultime gare. Prosegue nel frattempo la riabilitazione di Grazia Sacchetti, operata al ginocchio a seguito dell’infortunio subito nella gara contro la New Team Noci nella partita di andata.

Queste assenze, insieme ai tanti infortuni muscolari che ha subito metà del roster, hanno caratterizzato questa stagione. Certamente, se ci fosse stata l’intera compagine a disposizione del mister, o buona parte di essa, la posizione in classifica sarebbe stata diversa. Ma la classifica parla chiaro e di posizione non si sale con i “se”.

La buona enogastronomia del Sant’Agata ha certamente favorito un’analisi più distaccata della situazione e incentivato a trovare nuovi stimoli per affrontare al meglio il prossimo Campionato, quello targato 2017/18.

Per questa fine di stagione, in cui il Martina dovrà disputare ancora 3 partite, si mantiene alta l’attenzione, soprattutto perché i giochi non sono ancora chiusi e il Martina ci crede ancora. Fino alla fine!

Addetto Stampa
Miriam Palmisano