Turmena, show a Viterbo. Oliva: “Non era facile, ottimo primo tempo”

Turmena, show a Viterbo. Oliva: “Non era facile, ottimo primo tempo”

Tre su tre per il Fuorigrotta: 3-6 a Viterbo contro l’Active Network e vetta della classifica condivisa con il Real San Giuseppe. Primo tempo dominato dai ragazzi di Oliva.  Al 10′ i biancoazzurri la sbloccano: da calcio d’angolo la sfera arriva sul sinistro chirurgico di Luis Turmena. Uno-due micidiale al 15′: Grasso recupera il pallone, Arillo in transizione ancora per la doppietta del numero 17. Montefalcone si erge a protagonista tra i pali, qualche imprecisione nella fase offensiva dei biancazzurri, ma allo scoccare del 20′ Kakà, su corner di Jefferson, cala il tris: 0-3 e squadre negli spogliatoi.

NELLA RIPRESA un po’ come al debutto sul campo del Lucrezia, arriva la quarta rete di Turmena, al 4′, su un pasticcio di Curri in uscita, poi Lamedica fa le prove con il goal e lo trova un minuto più tardi (1-4). La quarta realizzazione di Turmena al 12′ rimette le cose sul giusto binario al termine di una transizione meravigliosamente orchestrata. Portiere di movimento e doppio sussulto d’orgoglio viterbese in meno di un giro di lancette con Zamboni e nuovamente Lamedica: 5-3. Venti secondi e su un’imbucata da rimessa laterale il 17 ex Kaos e Rieti batte per la quinta volta l’estremo difensore di coach Ceppi. Definitivo il 3-6 e sabato prossimo c’è l’Italpol.

OLIVA Il tecnico Oliva soddisfatto della prova: “Ottimo primo tempo, non era facile, l’Active è una squadra esperta. Meno il secondo dove alcune cose non mi sono piaciute. Però scendiamo in campo con la testa giusta, frutto di quello che facciamo durante la settimana”.

TURMENA intervenuto in diretta a 40esimo minuto su Piuenne, ha esaltato la prova del gruppo: “Bravi noi a cercare di mettere sul binario giusto la partita. Potevamo fare anche di più nei primi venti minuti, ma la vittoria non è stata mai in discussione. I miei 5 gol? Sono contento, ma ho la fortuna di giocare con compagni che ti mettono nelle condizioni giuste per fare bene”.