Live Match

Trasferta felice per il Maracanà: la squadra di Tiberi batte la Real Fenice

Trasferta felice per il Maracanà: la squadra di Tiberi batte la Real Fenice

 

Incursione corsara dell’MDF in terra Serenissima, che si conclude con un’importantissima e più che meritata vittoria, foriera di buone nuove in classifica con la preziosa riconquista del terzo posto.

PRIMO TEMPO: Nella prima frazione sono le morrovallesi a dettare i ritmi del gioco con un prolungato possesso palla e una ricerca del gol che fa scaturire alcune buone opportunità, purtroppo sfruttate in minimissima parte. Due volte Silvia Rogani si trova sola soletta davanti a Meneghetti che gli blocca il primo tiro, poi nella seconda opportunità, la morrovallese vede sfilare il cuoio calciato di destro a pochi millimetri dal palo destro. Nel mezzo, ci prova Marani da sinistra, di pugni Meneghetti! Poi è La Ferrara che in percussione si presenta libera come un gabbiano al limite dell’area, ma non riesce trasformare in goal perché Meneghetti frena tutto con una stoppata in uscita. La rete ospite arriva quando La Ferrara si fa spazio a destra, scarica una potente sassata che Meneghetti respinge, La Ferrara allora scava un palloneto per Ciccioli che calcia a colpo sicuro ma salva sulla riga di petto-braccia la Ferro, riprende con persistenza Ciccioli ancora e stavolta la sua stoccata bassa va a bersaglio, pungendo la rete lentamente. La Real Fenice mette in campo un “animus pugnandi” notevole, con grinta e agonismo in gran quantità, ma non trova quasi mai il bandolo della matassa. Infatti Elena Ruggeri deve fare l’unica parata del tempo deviando di piede una puntata maligna della baby Tasca da destra.

SECONDO TEMPO: Ripresa con le locali che cercano una ovvia reazione alla situazione negativa e pareggiano subito con un triangolo Ferro-Giampaoletti-Ferro e diagonalone di quest’ultima che Fermani può solo smorzare ma non basta. Ripartenza veneziana con con Ferro verso Bovo, mura bene Fermani. Risponde l’MDF con Rogani che salta Ferro a sinistra ed appoggia verso Marani in mezzo, miracolo di Meneghetti d’istinto. Arriva il vantaggio arancioverde con Ferro che vince un rimpallo con Marani e smarca Bovo in campo libero, avanzata e martellata incrociata che buca la rete marchigiana. Vicina al pari quasi subito l’MDF con assist di testa di Giuva verso Ciccioli sola, botta forte con Meneghetti che fa il suo dovere in uscita di ginocchio. Al 9° Giampaoletti rimpallo ok con Marani che commette fallo, Tassinato fischia e nel frattempo la palla va in mezzo con Fermani che devia e Fava che segna un gol nato morto: sulla punizione seguente paratona di Fermani sulla sventola di Giampaoletti. Pareggia l’MDF con con Ciccioli che s’inventa uno scoop da prima pagina con un  fantastico taglio smarcante che affetta la difesa locale come burro ed è preda di Giuva dall’altra parte, bolide infuocato rasoterra nell’angolino basso della baby morrovallese e pareggio. Grande uscita di Fermani su Vanzetto a blindare la porta subito dopo. Avvisaglie di gol ospite al 13° con la febbricitante Gasparrini che sfugge a Ferro a sinistra, poi centra da fondocampo, Giosuè al volo a gol fatto, salva Vanzetto sulla riga. Un minuto dopo, Giosuè conduce un contropiede con disarmante scioltezza, smistando poi il cuoio in mezzo per Frontini, frustata micidiale che flagella la porta veneziana, per il nuovo vantaggio giallorossoazzurro. La Real Fenice vacilla ed incassa il colpo del ko quando La Ferrara vince un lungo duello con Ferro e poi dirotta il cuoio a destra per Giuva, impressionante destro dinamitardo che s’infila sul “sette” mancino. La gara ha preso una piega ben precisa, le venete cercano di raddrizzarla alla disperata con l’utilizzo di capitan Vanzetto portiere di movimento. I frutti però non sono quelli sperati, anzi! Al 16° poco più, Samantha Fermani blocca un tiro arancioverde da sinistra poi, con uno sfavillante drop mancino, imita la collega Ribeiro e bècca la porta lontana come un miraggio laggiù, lontana oltre 30 metri, per un gol festeggiatissimo. Palla al centro, errore di Ferro che si fa rubare palla da La Ferrara che poi, con nonchalance, indirizza facilmente la sfera nelle rete rimasta inerme. Nei seguenti 3 minuti, l’MDF potrebbe dilagare ma Frontini, ancora Fermani e due volte La Ferrara non riescono per poco  a travasare il pallone dentro la rete vuota. Termina il match fra la gioia marchigiana.

REAL FENICE VENEZIA – MARACANA’ DREAM FUTSAL MORROVALLE   2-6

 REAL FENICE: Martina Meneghetti (n°12, gk), Sonia Allegra (n°2), Matilde Cottini (n°3), Elena Ferro (n°4), Arianna Bovo (n°5), Giulia Giampaoletti (n°6), Marta Fava (n°7), Sara Contessotto (n°8), Melissa Franzin (n°9), Giulia Vanzetto (K-n°10), Michela Tasca (n°11), Ketty Gava (n°1, gk). All.: Andrea Pagan.

MARACANA’ DREAM FUTSAL: Elena Ruggeri (gk, n°23, gioca il primio tempo), Greta Frontini (n°5), Michela Ciccioli (n°6), Silvia Rogani (n°7), Silvia Giosuè (K-n°9), Francesca Gasparrini (n°10), Norma Giuva (n°11), Federica Marani (n°12), Luisa La Ferrara (n°13), Alissia Tosi (n°17), Samantha Fermani (gk, n°1, gioca il secondo tempo), Chiara Attaccalite (gk, n°23). All.: Giuliano Tiberi.

Arbitri: Filippo Cigaia (Treviso), Simone Tassinato (Padova).

Cronoman: Sonny Vidali (Adria).

Reti: 09’32” p.t. [0-1] Michela Ciccioli (MDF) \ 01’03” s.t [1-1] Elena Ferro (RFV), 06’34” s.t [2-1] Arianna Bovo (RFV), 10’58” s.t [2-2] Norma Giuva (MDF), 14’21” s.t. [2-3] Greta Frontini (MDF), 15’29” s.t [2-4] Norma Giuva (MDF), 16’33” s.t. [2-5] Samantha Fermani (MDF), 16’48” s.t. [2-6] Luisa La Ferrara (MDF).

NoteSpettatori 80 circa. Al 08’29” s.t. ammonita Federica Marani (MDF) per fallo di gioco.

Falli di squadra: 2+2 \ 0+2.

 PAOLO TAMBURRINI