Trasferta amara per il Flaminia: il Real Grisignano vince di misura

Trasferta amara per il Flaminia: il Real Grisignano vince di misura

Sul campo del Real Grisignano, la Flaminia rimedia una brusca battuta d’arresto che però consente di tenere alta la tensione a 3 giornate dal termine del campionato. In terra veneta, le ragazze di Alessandra Imbriani (in foto) non riescono nell’intento di prolungare l’effetto scia sulla capolista Rambla che, dopo aver avuto la meglio nel big match delle Final Eight di Lamezia Terme, compie un altro importante passo in cima alla classifica. Ora le distanze che separano le due squadre sono quattro, con il big match da disputare proprio in casa dell’attuale capolista. La gara con il Grisignano parte con il solito piglio: le fanesi passano in vantaggio con Maddalena Fatica, la quale aveva già colpito un palo in precedenza. La reazione delle vicentine però non si fa attendere ed il pareggio è pressoché imminente. Sul punteggio di 1 a 1 si va a riposo ma a rientrare meglio in campo nella ripresa sono le padrone di casa che sfruttano il trend favorevole, portandosi sul 3 a 1. La Flaminia rientra in gara subito dopo con capitan Sara Berti, ma la rete del Real Grisignano infrange i sogni di rimonta. La rete del definitivo 4 a 3, ad opera di Giovanelli, arriva a ridosso del fischio finale, dopo il quale resta il rammarico per la sconfitta di misura, che però non ridimensiona affatto la consapevolezza della forza delle biancazzurre, capaci ancora una volta di giocare una buona gara dal punto di vista agonistico, nonostante le fatiche fisiche e mentali che l’esperienza delle finali di Coppa ha portato con sé.