Tra Olimpus Roma e Came Dosson un pareggio a reti a bianche. Blues sempre secondi

Tra Olimpus Roma e Came Dosson un pareggio a reti a bianche. Blues sempre secondi

Si conclude con un insolito 0-0 la partita tra Olimpus Roma e Came Dosson andata in scena al PalaOlgiata nel turno infrasettimanale valido per la 28’ giornata. Il tiro libero di Marcelinho, non trasformato, e le altre occasioni non concretizzate dai Blues costringono gli uomini di D’Orto ad accontentarsi di un solo punto. Risultato tuttavia utile che consolida ulteriormente il secondo posto dell’Olimpus Roma nella classica della serie A.

L’inizio della gara è all’insegna dello studio reciproco tra le due squadre, esce prima allo scoperto, ma senza impensierire Tondi, la Came Dosson che, più volte con Japa Vieira, si affaccia nella metà campo avversaria. Tres e Nicolodi a tu per tu con Pietrangelo cercano il vantaggio ma nessun tentativo Blues viene finalizzato. Equilibrio, ancora Dimas, ancora Dener per gli ospiti ma Tondi continua a dire no. Rafinha per gli uomini di D’Orto, nessuno spunto offensivo sembra essere però quello giusto. Sullo 0-0 si chiude la prima frazione.

L’Olimpus Roma riprende la gara. Deve sciogliere la matassa e trovare la via del gol. Japa Vieira, per la formazione veneta, torna ad interpellare Tondi, i Blues sono in avanti ma nessuna conclusione risulta essere incisiva. La grande chance per l’Olimpus Roma arriva a poco più di quattro minuti dal termine, Marcelinho è sul dischetto per calciare un tiro libero, il numero 19 potrebbe sbloccare la gara ma Pietrangelo lo vieta. Ancora 0-0, si entra negli ultimi due minuti di gioco, capitan Grippi indossa la maglia verde, ma il parziale non cambia ancora. Quasi sulla sirena un’occasione è degli ospiti, Dener verso la porta di Tondi ma sopraggiunge il triplice fischio. 0-0.

Secondo posto mantenuto, allunga la capolista Italservice Pesaro, vincitrice della regular season, rimane tutto invariato invece rispetto al terzo e quarto posto in virtù dei pareggi di Napoli e Syn-Bios Petrarca. Prossimo appuntamento a Salandra. Sabato 7 per l’ultima trasferta del campionato. Contro l’Opificio 4.0 CMB Matera. Tre punti che potrebbero essere decisivi per delineare il quadro playoff.