Torneo delle regioni 2019, semifinali in archivio: grande attesa per le finali di domenica

Torneo delle regioni 2019, semifinali in archivio: grande attesa per le finali di domenica

Tempo di semifinali per il calcio a 5 al Tdr 2019 in Basilicata. La finale Juniroes sarà Veneto-Marche, mentre per Allievi e Giovanissimi ecco Abruzzo-Piemonte VdA e Calabria-Emilia-Romagna. Nel femminile grande attesa per Lazio-Abruzzo.

JUNIORES Il Veneto ha eliminato i campioni in carica del Lazio e può lanciarsi alla conquista del suo sesto titolo Juniores, l’ultimo l’ha vinto nel 2016. Le Marche hanno infranto i sogni della Basilicata e possono ambire a un titolo mai vinto tornando in finale dopo cinque lustri grazie a un gol a pochi secondi dal fischio finale. Domani la finale chiuderà il torneo alle 17.30 al PalaErcole di Policoro. Il Veneto ha messo in cassaforte il risultato con il Lazio nei primi 15’ con le tre reti di Bertato, Da Silva Souza e Boulahjar. Nella ripresa ha dilagato con altri tre centri di Scarparo, Brunelli De Cusates e Milojevic. Sei marcatori diversi rendono bene l’idea della qualità della rosa a disposizione di mister Nicola Paglianti. De Cusates sempre più in vetta alla classifica marcatori con 13 gol. Più emozionante e combattuta la partita tra Marche e Basilicata, terminata 8-7, davanti al numeroso pubblico di casa accorso alla Tensostruttura di Matera. Primo tempo scoppiettante con otto reti per un 4-4 spettacolare. La squadra di casa si è ritrovata con due gol di vantaggio a metà frazione, è stata ripresa dai ragazzi di Magnarelli sul tramonto del primo tempo. Nei rimi 6’ del secondo tempo la formazione di mister Pasquale Cuviello è tornata avanti di due lunghezze ma Evangelisti e due volte Marangoni hanno ribaltato le sorti del match consegnando il successo alle Marche davanti a un’incredula Basilicata che ha sfoggiato un Morelli in grande spolvero, poker di reti per lui, 14 in questo TDR. In evidenza anche Giampietro autore di una doppietta. Ma questa sfida è stata marchiata a fuoco dal marchigiano Marangoni che ha gonfiato la rete quattro volte (9 in totale) segnando il gol decisivo. Le due firme di Evangelisti sono arrivate nei momenti topici del match, anche lui è stato importante per le Marche come i portieri di entrambe le squadre che hanno sfoderato interventi da urlo.

FEMMINILE Il Lazio torna in finale dopo undici anni ricordando l’epilogo felice del 2008. C’è anche l’Abruzzo che in bacheca vanta tre Scudetti, l’ultimo nel 2016. Le Rappresentative si affronteranno domani alle 15.00 al PalaErcole di Policoro. Le finaliste sono arrivate fin qui in modo diametralmente opposto. Se le laziali hanno passeggiato sulle Marche, le abruzzesi hanno sofferto fino all’ultimo istante con le venete. Sul 6-1 con cui il Lazio ha battuto le Marche c’è poco da dire. Le laziali hanno chiuso il discorso qualificazione con quattro reti nel primo tempo, Marroni, due volte Turnone e Piersimoni. Nella ripresa Di Clavio e Folcarelli hanno arrotondano il risultato. Eleonora Piersimoni è la bomber della squadra con 5 reti. Nelle Marche sono rimaste a bocca asciutta Carlini, Baldassarri e Lombardelli che finora insieme avevano messo a segno 16 gol.Veneto-Abruzzo si è giocata sul filo dell’equilibrio fino all’ultimo secondo del match. Al 5’37’’ pt Paolini ha portato in vantaggio le abruzzesi. In apertura di secondo tempo Tomasi ha pareggiato. Il gol che ha risolto l’incontro porta la firma di Verzulli (12’18’’). Quest’ultima è al suo sesto sigillo al TDR mentre Rosa Maria Paolini è arrivata a cinque.

ALLIEVI L’Abruzzo conquista la sua seconda finale Allievi consecutiva battendo il Lazio che l’aveva superato nella finale 2018. I laziali campioni in carica e detentori di cinque titoli lasciano la competizione. Gli abruzzesi possono ambire a centrare il primo Scudetto di categoria. Il Piemonte VdA rompe l’incantesimo che l’ha visto fermarsi in semifinale tre volte negli ultimi quattro anni conquistando per la prima volta l’atto conclusivo. Chiunque vinca tra le finaliste scriverà per la prima volta il suo nome nell’albo d’oro. Domani alle 11.30 al PalaErcole di Policoro Piemonte VdA-Abruzzo si giocheranno il trofeo. Spettacolare il quarto tra Abruzzo e Lazio. I ragazzi di Roberto Stanchi tra il 6’ e 7’ sono andati avanti di due lunghezze grazie alle firme di Fracassi e Patricelli. Pronta la risposta dei laziali al 9’17’’ e 11’11’’ con Pazetti autore di una doppietta che ha rimesso in equilibrio il match. Il gol decisivo che ha consegnato il passaggio del turno all’Abruzzo è arrivato al 13’56’’ della ripresa, Onnembo ha gonfiato la rete marchiando a fuoco la gara. Tra le file abruzzesi ancora in evidenza il capitano Francesco Patricelli al suo undicesimo gol al TDR. Il laziale Pazetti lascia il torneo con sette centri. Nella seconda semifinali la Campania ha fatto da lepre per quasi tutto l’incontro, è stata agguantata dal Piemonte VdA sul finale recuperando a pochi istanti dalla chiusura dei tempi regolamentari. I ragazzi di Loris Polidoro all’inizio hanno raggiunto anche il vantaggio massimo di due reti ma ai rigori il Piemonte VdA si è dimostrato più preciso. Tre gli errori dei campani, Marchese ha segnato il penalty decisivo. La tripletta di Francialanci (5 reti nel torneo) ha impresso il marchio alla gara. Due i centri di De Felice. Il quinto gol di Amirante al TDR e la doppietta di Calavitta non sono bastate a una Campania che ha accarezzato la finale.

GIOVANISSIMI Due semifinali che hanno esaltato il pubblico di Policoro e Bernalda, due gare rocambolesche decise sul filo del suono della sirena. Prima volta assoluta in finale per la Calabria che sta riscrivendo la sua storia nella categoria. L’Emilia Romagna può difendere il titolo vinto in Umbria nel 2018. Domani alle 9.30 al PalaErcole di Policoro le due Rappresentative si giocheranno lo Scudetto di categoria. Calabria-Sardegna è stata un evento nell’evento. I sardi sono partiti fortissimo segnando due gol nei primi 3’ con Pilloni e Addari. I ragazzi di Walter Pellegrino non si sono scoraggiati rimettendo la gara sui binari di parità con una doppietta di Costantino. Nella ripresa la Sardegna ha provato a piazzare il nuovo allungo con la dodicesima firma nel torneo di Pilloni. La Calabria ha reagito ed ha inferto i due colpi ferali all’avversario negli ultimi due minuti con Filippelli e Davide Soraci a 2’’ dal fischio dell’arbitro. Il ragazzo del Segato ha suggellato il suo torneo d’alto profilo con il decimo gol al TDR. Decisivo anche il compagno di squadra Giuseppe Costantino a quota sette reti nella manifestazione. Emozionante anche l’altro quarto risolto ai rigori. Al 4’11’’ Dal Farra ha portato in vantaggio il Veneto, a metà ripresa Brigliadori ha pareggiato per l’Emilia Romagna. Ai rigori decisivo il sangue freddo dello stesso Brigliadori e di Imperato. Per i veneti ha segnato solo Virago. Alex Brigliadori per la quinta partita di fila si è rivelato il man of the match, il giocatore del Bologna è capocannoniere della categoria con 15 gol.

SEMIFINALI – RISULTATI

Sabato 4 Maggio

JUNIORES

Veneto-Lazio 6-1

Basilicata-Marche 7-8

ALLIEVI

Piemonte VdA-Campania 10-9 dcr (6-6)

Abruzzo-Lazio 3-2

GIOVANISSIMI

Emilia Romagna-Veneto 3-2 dcr (1-1)

Calabria-Sardegna 4-3

FEMMINILE

Marche-Lazio 1-6

Veneto-Abruzzo 1-2

FINALI – PROGRAMMA GARE

Domenica 5 maggio – PalaErcole di Policoro

JUNIORES (ore 17.30)

Veneto-Marche

FEMMINILE (ore 15.00)

Lazio-Abruzzo

ALLIEVI (ore 11.30)

Piemonte VdA-Abruzzo

GIOVANISSIMI (ore 9.30)

Emilia Romagna-Calabria