Terni chiama, le Ferelle rispondono: è primo posto nel Gold Round, 6-3 alla Lazio

Terni chiama, le Ferelle rispondono: è primo posto nel Gold Round, 6-3 alla Lazio

Un Monday night, per dirla alla britannica, da ricordare e da immortalare quello appena trascorso al Di Vittorio. Una serata quasi magica di quelle che fanno capire l’importanza e il filo conduttore tra le Ferelle e la città di Terni, un amore sconfinato e passionale dove la quota di paganti e abbonati è arrivata al limite di capienza della struttura del Pala Di Vittorio. Si penserebbe a una finale eppure non è così era “solo”, si fa per dire, l’ultima gara della fase pre play off denominata Gold Round. Le ragazze di Mister Pellegrini hanno incantato e come al solito prodotto giocate di alto livello, dopo metà della prima frazione si era già sul 3-0 nota questa che fa capire il grado di maturità di una squadra che vuole arrivare lontano. Poi un breve e comprensibile abbassamento di concentrazione e il 3 a 2 della Lazio sul finale di primo tempo, ma per far capire chi sono le Ferelle ci pensa Renata che decide di rimettere le cose in chiaro, a un secondo dalla sirena, si beve tutta la difesa biancoazzurra e deposita in rete nell’angolino basso alla sinistra di Tirelli. Senza Maite, in tribuna ancora per il brutto infortunio all’occhio di Milano (ancora uno stop di quindici giorni per capire se il distacco della retina è curabile in breve tempo), dall’altra parte Mister Chilelli faceva a meno dell’infortunata Catrambone e delle diffidate Rebe, Pomposelli e Vecchione oltre che ad Agnello.

Secondo tempo di grande spettacolo dove i gol non mancano e dove ancora una volta bomber Renata fa da anfitriona e decide di fermarsi a quota 18 reti nella classifica capoccannonieri: cinque in più della tre volte pallone d’oro Vanessa e cinque in più della stella della seleçao Lucileia. Insomma Ternana Femminile piglia tutto. Nel finale esordio di Paola Pace, classe ’99, la viterbese sta facendo un ottimo campionato nella Juniores ed è stata premiata da Mister Pellegrini con il primo storico esordio in Serie A di Elite. Una serata da ricordare quindi per tanti motivi. Adesso si attende ai quarti la vincente tra Locri e la stessa Lazio, con andata fuori casa il 30 aprile e il ritorno il 7 maggio al Di Vittorio, data questa da segnare in rosso per tutti i tifosi rossoverdi perchè potrebbe essere questo il giorno in cui le Ferelle e tutta la città potrebbero festeggiare, dopo una stagione di assenza, l’accesso alla semifinale scudetto, questa volta in casa tra le mura amiche nella tana del drago.

 

Tania Comanducci

Ph Luca Pagliaricci

Ufficio Stampa Ternana Calcio Femminile