Live Match

Supercoppa alle porte, Lazio a Montesilvano, Benvenuto: “Occasione unica”

Supercoppa alle porte, Lazio a Montesilvano, Benvenuto: “Occasione unica”

È arrivata. La Supercoppa Italiana è realtà, domani con fischio d’inizio alle ore 20.30 la Lazio si giocherà la sua seconda finale nazionale al femminile dopo quella di Coppa Italia della passata stagione. Si gioca al PalaRoma di Montesilvano, proprio contro le campionesse d’Italia in carica.

Ricordi. La Lazio ci arriva forte del 10-1 rifilato al Napoli, con la consapevolezza di potersela giocare fino in fondo. Consapevolezza e convinzione cresciute col passare del tempo, sin da quella Final Eight 2016 disputata e contesa all’Isolotto: “Quella Coppa Italia rimane e rimarrà impressa nei ricordi di tutte quelle che l’hanno giocata – racconta Serena Benvenuto -. La cosa più bella è stata l’umiltà con cui ci siamo presentate lì da ‘ultime’, da ‘scarse’, da quelle che avevano zero possibilità di passare anche solo il primo turno, da quelle che affrontavano il calcio a 5 femminile fatto di nomi e soldi. Impossibile dimenticare la vittoria ai rigori, l’emozione della semifinale e a livello personale anche la convocazione in Nazionale. A quella competizione sono legati ricordi forti, intensi, come detto a livello personale e di squadra. Da quella competizione abbiamo ottenuto forse il massimo risultato, che ad oggi significa Supercoppa”.

Occasione. Di fronte quel Montesilvano mai battuto nel corso di questi anni, la vera bestia nera di Benvenuto e compagne: “Al PalaRoma non abbiamo mai fatto belle prestazioni, ma quelle le lasciamo al passato, e questa dovrà essere proprio la nostra arma in più, la voglia di rivalsa, di uscirne finalmente a testa alta e con il sorriso. E poi questa sarà una partita diversa, un’occasione unica, un evento troppo importante per sbagliare approccio. Questa Lazio è un’altra squadra, non tanto in termini di giocatrici, quanto in convinzioni e consapevolezza dei nostri mezzi”.