Spettacolo Arzignano-Orte: c’è Cisternino-Bisceglie, Policoro in trasferta

24-02-2017
Spettacolo Arzignano-Orte: c’è Cisternino-Bisceglie, Policoro in trasferta

Il tour de force della #SerieA2 continua. Dopo il turno infrasettimanale, si torna immediatamente in campo. 5 giornate alla fine della regular season e 15 punti in palio.

L’Italservice Pesarofano prosegue nel suo campionato trionfale, con 9 punti di vantaggio sul Milano, secondo nel Girone A. La formazione di Cafù, che nella Final Eight di Coppa Italia di Martina Franca aprirà le danze contro il Policoro (gara delle 11.30), vuole chiudere i giochi in chiave promozione e sfida l’Atlante Grosseto. Il Milano (contro i padroni di casa del Cisternino in Coppa) riceve l’Olimpus, in una gara che promette spettacolo, così come Arzignano-Orte, un match fra due attacchi in grado di segnare 207 gol complessivi. Il Ciampino Anni Nuovi si è rilanciato in zona playoff ed è obbligato a battere i F.lli Bari Reggio Emilia. Cagliari e Bubi Merano lottano in piena zona playout, mentre il Castello è obbligato a vincerle tutte per centrare una miracolosa salvezza. Affronta il Prato, ferito dopo il ko interno con il Milano. L’Aosta è già retrocessa e può approfittarne la Capitolina.

Nel Girone B, sarà tutto concentrato in pochi minuti, con 5 gare alle 16. La prima (quella delle 15.30) è il derby pugliese fra Cisternino e Bisceglie, con la squadra di Parrilla che deve rilanciarsi dopo il ko di Policoro. La formazione di Capurso, invece, affronta la Virtus Noicattaro, che si è complicata la vita dopo il ko con il Sammichele. L’Augusta (in Coppa impegnata con il Prato) va in trasferta sull’ostico campo del Cristian Barletta (che la prossima settimana conoscerà l’esito del ricorso che potrebbe regalare la partecipazione alla Final Eight al posto dell’Eboli). La formazione di Ronconi va a Catania, a caccia del sesto risultato utile consecutivo. La Meta annusa la zona playoff, ma il Sammichele è un osso duro. Una Real Dem in crisi, va in trasferta sul campo della Salinis.

DESIGNAZIONI ARBITRALI