Live Match

Quattro Nazioni, l’Italia si inchina alla Spagna: Azzurre ko 4-0 VIDEO

Quattro Nazioni, l’Italia si inchina alla Spagna: Azzurre ko 4-0 VIDEO

Troppa Spagna per l’Italia. Dopo la sconfitta (di misura) contro il Portogallo all’esordio, la nazionale femminile di futsal cade anche contro le Furie Rosse padrone di casa nella seconda giornata del “Quattro Nazioni”: ad Alcazar de San Juan le Azzurre sono battute 4-0, trafitte dai gol “italiani” di Martìn Cortes, Amparo (doppietta) e da quello di Amelia nella ripresa. L’Italia torna in campo domani, alle 17, per l’ultimo appuntamento del quadrangolare, la sfida contro la Russia a punteggio pieno (battuto 4-3 il Portogallo), cui basterà non perdere per assicurarsi il primo posto.

Sospinta dal tifo festoso e rumoroso del suo pubblico, la Spagna parte subito forte contro un’avversaria che presenta lo stesso quintetto della prima giornata. Dopo 11 secondi Amparo spaventa Mascia, abile poi a dire di no a Consu con il piede. L’estremo difensore della Ternana si oppone anche a Isa Garcia, ma al minuto 3’44’’ è costretta ad arrendersi. Il pallone si alza in area e Martìn Cortes, giocatrice dell’Olimpus Roma, indovina di testa la traiettoria perfetta per l’1-0. L’Italia accusa il colpo e fatica nel possesso palla, quindi punge poco in fase d’attacco, mentre le Furie Rosse – con la loro trama avvolgente – si rendono insidiose prima con Ana Lujan e poi con Amelia.

Tarantino prova a ricorrere alle rotazioni per allentare la foga delle padrone di casa, ma la Roja prima sfiora il raddoppio con Ana Lujan, sempre di testa, poi con Peque, giocatrice del Sinnai, che esalta i riflessi di Mascia. L’Italia tiene botta, prova ad alzare un po’ il baricentro ma a 4 minuti dall’intervallo è ancora provvidenziale il suo numero 12, che si oppone a Leti. A 1’45’’ dall’intervallo, però, le Azzurre incassano il raddoppio. Una punizione dalla sinistra è sfruttata alla perfezione dalla Spagna, che pesca dalla parte opposta Amparo che di sinistro insacca; è una botta pesante, perché dopo una manciata di secondi, 18, la giocatrice del Montesilvano infila il tris in contropiede. L’Italia ha un sussulto con una bordata di Belli, che impegna Estela con un sinistro dalla distanza.

La ripresa si apre con Belen a difendere i pali della Spagna al posto proprio di Estela, ma è ancora Mascia a mettersi in evidenza con due ottimi interventi su Leti. Al minuto 4’23’’, però, l’Italia costruisce una nitida palla gol. D’Incecco si allarga e serve sulla corsa Domenichetti, che sola davanti a Belen si fa “ipnotizzare” dalla numero 12 avversaria. La Spagna, invece, non perdona e al minuto 7’08’’ passa ancora, sempre su punizione, stavolta con Amelia. E’ la rete che di fatto chiude la partita, le Azzurre ci provano con generosità ma le conclusioni di Domenichetti e D’Incecco sono imprecise. L’occasione migliore ce l’ha comunque Violi, che a tu per tu con Belen le tira addosso.

Finisce 4-0, le Azzurre escono dal campo stremate ma certe di aver dato tutto; bisogna voltare subito pagine e pensare già alla Russia, l’avversario di domani.

SPAGNA-ITALIA 4-0 (3-0 p.t.)
SPAGNA
Estela, Isa Garcia, Amparo, Peque, Consu, Irene, Berta, Inma, Leti, Amelia, Martìn Cortes, Ana Lujan, Belen, Vane. All. Morell

ITALIA: Mascia, D’Incecco, Domenichetti, Belli, Violi, De Angelis, Coppari, Prando, Siclari, Giuliano, Exana, Xhaxho, Cacciola, Margarito. All. Tarantino

MARCATRICI: 3’44” p.t. Martìn Cortes (S), 18’15” e 18’33” Amparo (S), 7’08” s.t. Amelia (S)

AMMONITE: Isa Garcia (S), Prando (I), Leti (S), D’Incecco (I)

ARBITRI: Christian Garcia Gomez (Spagna), Jorge Duran Moreno (Spagna), Carlos Miguel Rodrigo (Spagna) CRONO: Aitor Nunez Garcia (Spagna)

NOTE: Presente in tribuna il Ct Roberto Menichelli

CLASSIFICA: Russia 6 punti, Portogallo, Spagna 3, Italia 0

PROGRAMMA QUADRANGOLARE
PRIMA GIORNATA
ITALIA
-Portogallo 1-2
Spagna-Russia 1-2

OGGI, SECONDA GIORNATA
Portogallo-Russia 3-4
Spagna-ITALIA 4-0

DOMANI, ULTIMA GIORNATA
ore 17 Russia-ITALIA
ore 19.15 Spagna-Portogallo