Si è svolto il Consiglio Direttivo della Divisione: le decisioni

Si è svolto il Consiglio Direttivo della Divisione: le decisioni

E’ in corso di svolgimento il Consiglio Direttivo della Divisione Calcio a cinque in videoconferenza. Presenti, presso il Salone della LND di Piazzale Flaminio 9, il Vicepresidente Vicario Gabriele Di Gianvito, il Segretario Fabrizio Di Felice, il Presidente del Collegio dei Revisori dei conti, Marco Ciogli, il membro del Collegio, Livia Ferrara, la responsabile amministrativa, Antonina Vetrano, il commercialista, Dante Cinelli. Presenti in videoconferenza il Vice Presidente, Vittorio Zizzari, i consiglieri Marco Calegari, Antonio Dario, Luca Fadda, Andrea Farabini e Bernardo Lodispoto, i Delegati Assembleari, Stefano Salviati, Ugo Colombo e Stefano Castiglia e il revisore dei conti Francesco Giordano.

Il Vicepresidente Vicario Gabriele Di Gianvito ha così aperto la seduta odierna del Consiglio Direttivo: “Voglio porgere il mio saluto a tutti i presenti, specialmente in questo momento così difficile. Mando un abbraccio ideale a chi ha sofferto in pandemia, un caro pensiero a tutte le persone che ci hanno lasciato e un abbraccio a chi ha subito un lutto in questo duro periodo, sperando che questo primo Consiglio Direttivo sia un passaggio di ripartenza per tutti quanti”.

-È stata condivisa con il Consiglio Direttivo la partecipazione a bandi regionali relativi a eventi sportivi di rilevanza nazionale presso le regioni Lombardia, Veneto e Emilia-Romagna.

-Il Consiglio Direttivo ha nominato Umberto Ferrini, che presenzia al Consiglio Direttivo, delegato al calcio a 5 femminile.

-Il Consiglio Direttivo della Divisione Calcio a cinque ha favorevolmente accolto quanto emerso ieri durante il Consiglio di LND, cioè la possibilità di proporre una differente modulazione delle retrocessioni per i Campionati Nazionali di futsal. Ovvero, la possibilità di limitare dette retrocessioni, previste in maniera più ampia – come emerso dal comunicato FIGC 214/A – a una sola per singolo campionato. Tale decisione sarà valutata e ratificata nel prossimo Consiglio Federale del 25 giugno.

-In relazione alle richieste pervenute, il Consiglio Direttivo della Divisione Calcio a 5 ha ratificato la sospensione della Coppa della Divisione maschile e femminile per la stagione sportiva 2020/2021.

-Nell’ambito delle valutazioni relative alle variazioni del giorno e dell’orario di gara, è stata accolta la proposta di abbassare a 10 giorni la possibilità variare il giorno gara senza incorrere in sanzioni. Ugualmente prevista la possibilità di spostare di un’ora l’orario gara senza incorrere in sanzioni.

Gare che coinvolgono voli aerei
Per ciò che riguarda le gare che sono oggetto di voli aerei, escluse la Serie A maschile e la Serie A femminile, per le categorie di Serie A2, Serie B e Serie A2 femminile, verrà disposto un orario di gara che possa permettere il rientro in giornata. In caso di incompatibilità con il rientro in giornata, la squadra ospite può richiedere il cambio orario 30 giorni prima della gara. La Divisione, in caso di mancato accordo, avrà la facoltà di disporre orario di gara anche in altro impianto.

-Ogni Coppa Italia di categoria sarà oggetto di futura specifica tramite Comunicato Ufficiale. La qualificazione alla Coppa è da intendersi in relazione al piazzamento al termine del girone di andata, successivamente saranno definite i numeri delle qualificate.

-Per la definizione delle classifiche dei Campionati Nazionali di competenza della Divisione e quindi per le relative modalità di composizione, la LND ha indetto una riunione il 16 giugno. Successivamente a questa data saranno pubblicate le relative classifiche ufficiali per la chiusura della stagione sportiva 2019/2020.

-Il Consiglio Direttivo della Divisione Calcio a cinque ha ratificato i limiti di partecipazione al gioco per i Campionati Nazionali di futsal nella stagione 2020/2021 come di seguito indicati. I numeri massimi e minimi di giocatori da presentati in distinta vengono confermati dalla passata stagione: 14 per la Serie A, 12 per le altre categorie i massimi; 12 per la Serie A, 10 per le altre categorie (a esclusione dell’Under 19 che ha una sua specificità) i minimi.

Serie A: 50% di formati, senza obbligo di Under in lista
Serie A2: 7 formati su 12 di cui due Under nati dal 1/1/2000
Serie B: 8 formati su 12 di cui due Under nati dal 1/1/2000
Serie A e A2 femminile: 6 formate su 12
Under 19: 80% di formati, con 5 fuoriquota (2 nati dal 1/1/2000 + 3 nati dal 1/1/2001)