Shaolin Soccer, un punto e tanti applausi: è 1-1 contro il Barletta

Shaolin Pz-Futsal Barletta 1-1

Shaolin Soccer Pz: Pascual, Dragonetti, Lo Giudice, Lorpino, Mancusi, Claps G., Vaccaro, Restaino, Del Giglio, Buccarello, De Bonis, Sileo. All. Santarcangelo

Futsal Barletta: Fiorentino, Bruno, Otero, laporta, Iodice, Medina, Calamita, Achille, Mastrorilli, Pagnussat, Caggia. All. Ferrazzano

Arbitri: Agosto di Paola (primo arbitro) e Fabio Cozza di Paola (secondo arbitro).

Marcatori: secondo tempo 11’ Medina (B); 18’ Restaino (S)   

Note: spettatori 200 circa. Ammoniti Otero, Medina, Lo Giudice, Iodice, Vaccaro   

 

POTENZA – Per la settima giornata di ritorno del campionato di serie B di calcio a 5, girone F, lo Shaolin  Potenza impatta 1-1 al “PalaPergola” di contrada Rossellino con il Futsal Barletta uscendo dal campo tra gli applausi scroscianti del pubblico amico.   

I nero-arancio guidati in panchina da Fabio Santarcangelo, senza nulla da perdere, scendono in campo con il piglio giusto nel tentativo di rendere la vita difficile al più blasonato avversario. A parte un palo pugliese di Caggia, sono i padroni di casa ad imporre al match un ritmo aggressivo. Il primo tempo scivola via piuttosto equilibrato con occasioni da una parte e dall’altra. La parità di partenza non si sblocca e le squadre vanno al riposo sull’atipico punteggio di 0-0 con il portiere del Barletta che salva la sua porta quasi al suono della sirena su tiro a botta sicura di Lo Giudice. Nella ripresa la gara resta sempre molto avvincente, anche grazie ad uno Shaolin che sciorina una delle migliori prestazioni casalinghe della stagione. Decisivi ad inizio secondo tempo alcuni interventi del portiere di casa Pascual, fino a quando però è Medina a sbloccare il risultato per il Barletta con un tiro da posizione ravvicinata approfittando di una ingenuità colossale della difesa potentina, fino ad allora inappuntabile. Lo Shaolin esaurisce nel frattempo il bonus dei falli e gioca gli ultimi 8 minuti con questo handicap non da poco. Il coraggio non manca al roster lucano che prova nel concitato finale il portiere di movimento. A 2’ dalla fine azione caparbia di Restaino dello Shaolin che, come portiere di movimento, neutralizza una conclusione per poi proiettarsi rapidamente nell’area avversaria. Dopo uno scambio veloce con un compagno, lo stesso Restaino sigla il gol del meritato pareggio (1-1). Potenza ci crede negli ultimi secondi e sulle ali dell’entusiasmo mette paura alla compagine ospite legittimando la raggiunta parità.