Live Match

#SerieBFutsal: Virtus Aniene 3Z, Marigliano e Cefalù pronte a festeggiare

07-04-2018
#SerieBFutsal: Virtus Aniene 3Z, Marigliano e Cefalù pronte a festeggiare

L84, Petrarca Padova, Torronalba Castelfidardo e Tombesi Ortona. Potrebbero arrivare altre aritmetiche promozioni in A2 nella penultima giornata della #SerieBFutsal, ricca di interesse anche in chiave post regular season e anche salvezza.

GIRONE A – Chiuso il capitolo relativo alla promozione diretta con il successo della L84, nel girone A  non resta che scoprire le qualificate alla post regular season, con tanto di posizione. Il Saints Pagnano ospita l’Aosta e rimette a posto l’orologio per arrivare all’appuntamento con la (sua) storia: chiudere il campionato al secondo posto. Anche il Città di Asti può sfruttare il proprio palazzetto per superare il Time Warp e staccare il pass per i playoff, senza aspettare i risultati del big match di giornata fra Videoton Crema e Lecco o il severo impegno interno del Real Cornaredo con la capolista L84, oppure cosa fa un Domus Bresso costretto a battere il Carmagnola per continuare a sperare. Completa il turno Bergamo La Torre-Rhibo Fossano.

GIRONE B – Il Petrarca Padova festeggia il double in terra lagunare contro una Fenice in piena bagarre per i playoff del girone B. Mantova (in casa con il Vicenza) e Villorba (in trasferta nel match più interessante di giornata con il Città di Thiene) aspettano solo la post regular season, al Miti Vicinalis basta un successo interno contro il tranquillo Cornedo per staccare il pass. Prendere i tre punti è un imperativo categorico per Canottieri Belluno e Maccan Prata, più semplice – sulla carta – l’impegno del Città di Mestre, sul campo di un Olympia Rovereto da tempo ai playout.

GIRONE C – Il testa a testa fra Olimpia Regium e Gisinti Pistoia nel girone C è giunto al suo momento cruciale. Solo con un successo con il San Giusto, la capolista cittadina – che riposerà all’ultima giornata – può salvare (in caso di successo) il primo match point a disposizione dei toscani, impegnati nel derby interno con la tranquilla Sangio. Situazione playoff: il CDM Genova (atteso in casa dall’incontro con un pimpante Città di Massa) è già qualificato, così la gara più interessante è quella fra Sant’Agata e Poggibonsese, un autentico spareggio che mette in palio la post regular season. Al Bagnolo non resta che battere il fanalino di coda Elba per alimentare quella piccola fiammella di quinto posto.

 

GIRONE D – Ultima partita nel girone D  cadetto per il promosso Torronalba di Cafù, di scena sul campo di un Cesena all’ultima chiamata playoff. Buldog Lucrezia in trasferta con il Forlì per blindare il secondo posto. Futsal Cobà-Cus Ancona ha un suo perché: i ragazzi di Campifioriti – unici a non essere battuti nei tempi regolamentari dal Petrarca Padova campione di Coppa Italia – sono qualificati, certamente come terzi, ma possono guadagnare ancora una posizione, ai dorici invece serve almeno un punto per staccare il pass. Poco più di un allenamento per l’Eta Beta contro il tranquillo Faventia. Fra Corinaldo e Alma Juventus Fano poco in palio se non l’onore.

GIRONE E – La Virtus Aniene 3Z ha la grande occasione di rifarsi con gli interessi dopo la finale di Coppa Italia cadetta. I finalisti della Final Eight di Padova, complice la sosta forzata dell’altra capolista del girone E  la Cioli Ariccia Valmontone, possono brindare alla promozione (in virtù degli scontri diretti favorevole con gli ariccini) nel caso in cui dovessero battere la Mirafin. L’ultimo posto disponibile per la post regular season se lo giocano Active Network – che riceve una Brillante già qualificata – e Atletico New Team, di scena a Colleferro con la Forte. Derby sull’isola fra il San Paolo e il Cagliari 2000.

GIRONE F – Con la Tombesi Ortona di scena ad Altamura con la certezza del primato nel girone F  già certificato dall’aritmetica e i playoff sicuri di Atletico Cassano e Sagittario Pratola, sono in ballo altri due posti. Un risultato positivo basta e avanza alla Chaminade nella trasferta di Ruvo, per il resto è bagarre. Il Cus Molise (scontri diretti favorevoli con il Canosa) dipende da se stesso: battere Futsal Capurso e Chaminade significherebbe protrarre la stagione nella corsa alla Serie A2. Fra Canosa e Manfredonia è vietato perdere. Giovinazzo costretto a vincere e sperare in quel di Cassano.

GIRONE G – Il Futsal Marigliano mette lo champagne in frigo. Anche solo un pari con il fanalino di coda Azzurri Conversano, varrebbe il primato certo nel girone G, visto che il Sandro Abate riposa. Con la testa ai playoff, l’Alma Salerno fa visita a un Fuorigrotta che deve difendere la posizione che vale la post regular season. In quest’ottica, Lausdomini-Bernalda è il match clou della penultima giornata, un autentico spareggio nel quale i lucani sono condannati a vincere per agganciare i campani. Completano il turno Caserta-Taranto e Volare Polignano-Orsa Aliano.

GIRONE H – Il Real Cefalù è a tre punti dalla conquista del girone H. Una vittoria in terra calabrese contro la tranquilla Polisportiva Futura, renderebbe inutile il successo del Signor Prestito CMB con il Mascalucia, regalando il salto di categoria ai siciliani di Castellana, l’unica formazione capace di non perdere nei tempi regolamentari contro la corazzata Maritime (in Coppa Divisione). Poco altro da decidere: Real Rogit (impegnato nel derby con il Cataforio), Farmacia Centrale Paola (in casa col Real Parco) e Melilli (che riposa) sono già sicuri di protrarre la stagione. In coda, il Catania cerca punti salvezza nel match casalingo con il Regalbuto.