#SerieBfutsal sotto gli occhi di Montemurro: 10 lassù, 7 a punteggio pieno

28-10-2017
#SerieBfutsal sotto gli occhi di Montemurro: 10 lassù, 7 a punteggio pieno

Dieci capolista negli otto gironi del campionato di Serie B, sette delle quali – Petrarca Padova, Olimpia Regium, Mirafin, Tombesi Ortona, Mirafin, Marigliano, Sandro Abate e Real Cefalù – a punteggio pieno dopo quattro giornate. Coppia al vertice solo in due raggruppamenti, poi c’è sempre e solo una squadra al comando.

 

GIRONE A – Non ci sono più capolista a punteggio pieno nel Girone A, anche se il Saints Pagnano si conferma tabù per il Città di Asti. I meratesi di Lemma vanno sotto 0-3 al PalaSanQuirico, ma riescono a rimontare, strappando un meritato 4-4. Ora al comando si è formata una coppia: c’è anche la L84 di Rodrigo Lima, che regola l’Aosta e fa terno secco. Il Videoton archivia il passo falso di Carmagnola, imponendosi con un successo tennistico sul Rhibo Fossano. Il Real Cornaredo non regge il passo delle primissime, cogliendo un punto nel pirotecnico 7-7 con la Domus Bresso. Ben tre i pareggi nella quarta giornata: c’è anche l’1-1 fra Lecco e Carmagnola. In coda primo successo in campionato per il Time Warp, corsaro a Bergamo.

 

GIRONE B – Il Petrarca Padova sa vincere anche di misura. Basso, Maina e Foglia piegano 3-2 il miti Vicinalis nel big match della quarta giornata del Girone B cogliendo il quarto successo consecutivo, cinque considerando anche la Coppa Italia. Città di Mestre e Mantova reggono il passo dei patavini di Giampaolo: i lagunari prendendosi il settebello contro il Villorba, la squadra di Pino Milella passando di misura a Rovereto. Nessun pari nella quarta giornata: esultano Canottieri Belluno e Maccan Prato in casa, la Fenice Veneziamestre (che in riscatta) in trasferta, con il Città di Thiene, uno dei due fanalini di coda del campionato.

 

GIRONE C – L’Olimpia continua ad essere… Regium. I ragazzi di Salvatore Ruggiero si aggiudicano il sentitissimo derby ad alta quota con il Bagnolo, restando a punteggio pieno dopo 4 giornate del Girone C cadetto. Quattro, come le reti messe a segno dallo scatenato “Killer” Ruggiero, mvp del PalaBigi. L’Olimpia allunga in classifica, anche perché il Gisinti Pistoia rallenta, pareggiando 4-4 in casa con il Cdm Genova, a -5 dalla vetta ma con una partita in meno. E’ una giornata, la quarta, dove il campo è un fattore predominante. Nessun blitz: gioia grossa per San Giusto, Sant’Agata e Tenute Piccini Poggibonsese, con i giallorossi al primo squillo in campionato ai danni dell’Elba ’97.

GIRONE D – Si scioglie la strana coppia nel Girone D cadetto. Buldog Lucrezia corsari 6-1 in terra perugina contro la matricola Gadtch 2000, mentra l’Alma Juventus Fano viene stoppata dal Futsal Cobà del vate Osimani: il 4-1 del PalaSavelli vale il primo successo stagionale per i marchigiani. Andamento lento per il Tenax Castelfidardo, che non va oltre lo 0-0 a Fano contro l’Eta Beta. Se la formazione di Cafù non ride, quella di Castellani “piange”: Faventia pesantemente sconfitto ad Ancona, con un Cus alle settebellezze. L’inedito derby fra il Forlì e il Torresavio Cesena viene vinto dai bianconeri di Placuzzi.

GIRONE E – Turno interlocutorio nel Girone E cadetto. Vincono tutte le big. La capolista a punteggio pieno Mirafin si affida alle sue stelle Moreira ed Emer per ribaltare l’Atletico New Team, Sanna (poker) e Mirko Medici (doppietta) portano la Virtus Aniene 3Z sull’ottovolante contro il Ferentino, Pereira doma un coriaceo Forte Colleferro regalando tre puntoni all’Active Network, la Cioli Ariccia Valmontone torna in casa e si prende i tre punti sull’isola con il fanalino di coda San Paolo. Al quinto posto c’è la Brillante di Maurizio Venditti: ci pensa Santangelo (tripletta) contro il Gymnastic Fondi.

 

GIRONE F – Poteva essere una giornata rischiosa, la quarta nel Girone F, per la capolista Tombesi Ortona, si è conclusa con una festa doppia. Sotto gli occhi del presidente della Divisione Calcio a 5, Andrea Montemurro, i pescaresi di Morena s’impongono sul Giovinazzo e si mettono a 5 punti l’Atletico Cassano di Guarino, sconfitto a sorpresa in casa dal Chaminade. Così, al secondo posto (a-3) balza il Manfredonia di Miki Grassi, grazie al rotondo successo contro il Be Board Ruvo. Convincente vittoria del Cus Molise sul Sagittario Pratola, blitz di Real Dem (ad Altamura) e Futsal Canosa (a Capurso).

 

 

GIRONE G – A suon di gol, Futsal Marigliano e Sandro Abate continuano a fare la voce grossa nel Girone G cadetto. Le Pantere di Oliva rendono il derby con il Lausdomini un trionfo, gli avellinesi mostrano la Manita al New Taranto. Dietro la coppia di capolista a punteggio pieno, c’è il Futsal Fuorigrotta: Bernardo, successore dell’esonerato Augusto Di Iorio, comincia col il piede giusto l’avventura con la prima squadra dei partenopei. Negli altri incontri, l’Alma Salerno passa di misura a Caserta, primo successo nel futsal nazionale per i lucani dell’Or.sa Aliano, corsari 3-0 a Conversano contro l’Azzurri.

 

GIRONE H – Una sola squadra al comando del Girone H in una giornata che può far capire molte cose sul possibile andamento del campionato. Il Real Cefalù rifila sette reti al Regalbuto, con sei marcatori differenti (doppio Coco, in gol anche Di maria, Zonta, Lopez e Rafinha) e si issa da sola lassù, perché la Farmacia Centrale Paola fa suo l’altro big match, quello con il Signor Prestito Cmb, agganciandolo in classifica, a -3 dalla vetta con una partita in meno. Solo i calabresi riescono a vincere in trasferta. Convincenti successi casalinghi per Cataforio (che si riscatta con il Catania di Campos), Polisportiva Futura e Rogit: il 9-2 al Parco è… Real.