Live Match

#SerieBfutsal, Sandro Abate: unica a punteggio pieno. Riecco Cefalù e L84

26-11-2017
#SerieBfutsal, Sandro Abate: unica a punteggio pieno. Riecco Cefalù e L84

Nella giornata dei big match sparsi un po’ in tutti gli otto gironi del campionato cadetto, ne succedono di tutti i colori e cambiano ben quattro raggruppamenti. Otto capolista dopo l’ottava giornata, una sola a punteggio pieno: il Sandro Abate. Che sarebbe dovuta essere la squadra del compianto Rogerio.

GIRONE A – La L84 rimonta tre reti ai Saints Pagnano di Lemma e si riprende immediatamente la vetta del girone A in una giornata completamente a suo favore. Già, Videoton Crema e Real Cornaredo si annullano pareggiando, e ora sono a -3. Anche Lecco e Città di Asti impattano 2-2, scivolando rispettivamente a otto e a sette lunghezze dalla battistrada di De Lima. Giornata ricca di sorprese, comunque, con tanti colpi di coda: Rhibo Fossano e Bergamo si sbloccano, andando a vincere ad Aosta e regolando il Carmagnola. Punti preziosi in ottica playoff per il Domus Bresso, corsaro sul campo della matricola Time Warp.

GIRONE B – Nuova fuga del Petrarca Padova nel girone B. L’imbattuto roster di Giampaolo dimentica in fretta il pari casalingo con il Villorba, andando in doppia cifra contro il Futsal Cornedo e prendendo punti a tutte le inseguitrici. Città di Mestre e Mantova ora sono a -6 perché pareggiano nel big match di giornata. Canottieri Belluno battuto in casa dal Città di Thiene e ora a -10, appaiato da quella Fenice. Che passa in terra friulana, batte il Maccan Prata e la raggiunge a 12 punti. Bene il Villorba (poker nel derby contro il Vicenza), corsaro il Miti Vicinalis a Rovereto.

 

 

GIRONE C – C’è una nuova battistrada (per di più con una partita in meno) nel girone C cadetto, l’unica ligure presente nel futsal nazionale, quel Cdm Genova che, nonostante le tante assenze per squalifica, riesce a passare a Sant’Agata Bolognese, operando il sorpasso su di un’Olimpia Regium in calo e sconfitto in casa dal Gisinti Pistoia, ora sul podio. Chi sta correndo verso i playoff è una Sangio completamente trasformata, in doppia cifra nel derby contro l’Elba e in classifica a ridosso della zona playoff. In coda fanno punti Montecalvoli e Poggibonsese, grazie ai blitz toscani contro San Giusto e Città di Massa.

GIRONE D – Massimo vantaggio per il Tenax Castelfidardo nel girone D della Serie B. Con il piglio della grande squadra, i ragazzi di Cafù si aggiudicano il big match in terra manfreda con il Faventia, volando a +7 dalle seconde, che nel frattempo sono diventate tre. Già, il Futsal Cesena viene bocciato all’esame universitario di Ancona, agganciato da un Futsal Cobà dalle settebellezze contro il Forlì e dai Buldog Lucrezia, ok contro l’Alma Juventus Fano nello scontro fra ex capolista. Pari e patta nel match salvezza fra Gadtch 2000 e Corinaldo.

 

GIRONE E – La Virtus Aniene consolida il primato nel girone E superando a pieni voti un esamone, quello dell’Active Network, che in settimana era riuscito nell’impresa di eliminare dalla Coppa Divisione addirittura una formazione di Serie A, l’Axed Latina. La Mirafin resta in scia della capolista, così come quella Cioli Ariccia Valmontone, abile a riscattarsi con una diretta concorrente d’alta classifica: la Brillante. Sorpresa di giornata sull’isola: il Cagliari 2000 infila il secondo successo di fila, battendo la più quotata Forte Colleferro. Non si è disputata Gymnastic Fondi-Ferentino: deciderà il Giudice sportivo.

 

GIRONE F – Nessun testa-coda nel girone F, ma quanta sofferenza per la Tombesi Ortona contro il Ruvo, in partita fino al fischio finale. In scia degli abruzzesi, ora, c’è l’Atletico Cassano e non il Manfredonia: i baresi di Guarino passano in terra molisana, sconfiggono il Cus e approfittano dell’inaspettato stop sipontino ad Altamura, per balzare al secondo posto. Canosa e Giovinazzo a braccetto in zona playoff: la squadra di Trallo regola il Real Dem, il roster di Chiereghin fatica ma riesce ad arginare lo scoglio Chaminade. In coda punti preziosi per il Sagittario, che sbanca Capurso.

GIRONE G – Lo scontro al vertice tutto campano del girone G ha espresso un verdetto chiaro: il Sandro Abate è l’unica formazione ad aver sempre vinto finora. Gli avellinesi superano con un eloquente 5-1 il Futsal Marigliano, staccandolo in classifica. Podio completato da un Alma Salerno in gran forma, vincente e convincente nel Social Match contro il Lausdomini e al terzo successo di fila. Negli altri incontri il Caserta Futsal ferma la corsa del Bernalda, Polignano corsaro a Conversano, l’Or.sa Aliano non sbaglia nello scontro salvezza contro Taranto.

 

GIRONE H – Ribaltone in testa al girone H. Il Real Cefalù supera sul filo di sirena il Signor Prestito Cmb, dà il primo dispiacere a Scarpitti e approfitta dello scivolone della Farmacia Centrale Paola nel derby con il Real Rogit, per riprendersi la vetta della classifica. Né vincitori né vinti fra Polisportiva Futura e Cataforio, così il Melilli fa festa nel Parco e s’avvicina alla zona playoff. In coda primo sussulto del Catania di Campos: suo il derby con il Mascalucia, agganciato il Real Parco.