#SerieBfutsal, il Sandro Abate cade in casa. Ortona tallonata dal Cassano

07-01-2018
#SerieBfutsal, il Sandro Abate cade in casa. Ortona tallonata dal Cassano

Il 2018 del campionato cadetto comincia con una grande sorpresa: la prima sconfitta del Sandro Abate, ora non più capolista in solitaria, contro la “bestia nera” Alma Salerno. Le grandi fanno valere sostanzialmente la propria forza nei gironi di ritorno, con l’eccezione di un gruppo F completamente riaperto, grazie all’andamento lento della Tombesi Ortona e a un Atletico Cassano rock.

GIRONE A – doppia coppia era, doppia coppia rimane. L84 e Saints Pagnano continuano a spingere sull’acceleratore, proseguendo a braccetto al comando del girone A  . I neroverdi doppiano il Lecco, i meratesi si scrollano di dosso uno scorbutico Rhibo Fossano nella ripresa. Vince anche il Videoton Crema. Che riacchiappa il Real Cornaredo per formare il duetto di inseguitrici alle spalle delle capolista. La sorpresa di giornata arriva dal derby piemontesi, dove il Città di Asti viene sorpreso in casa dal Carmagnola. Il 13 gennaio si recupera Bergamo-Bresso.

GIRONE B – Il Petrarca Padova continua a fare un campionato a parte nel girone B  ma onore agli sconfitti: il Città Thiene botta al cospetto dell’imbattuta battistrada prima di inchinarsi davanti alla signora e padrona del campionato. Dietro regge soltanto il Città di Mestre. Che mostra i muscoli nel derby contro il Cornedo, a differenza del Mantova, sconfitto in casa da una Fenice sempre capace di tutto e del suo esatto contrario e sorpassato dal Miti Vicinalis, ok di misura sul Vicenza. Il successo del Canottieri Belluno contro il Villorba vale tanto in ottica playoff, tutto facile per il Maccan Prata con il fanalino di coda Olympia Rovereto.

GIRONE C – Le prime tre continuano a duellare per la leadership del girone C, senza esclusioni di vittorie. Il Gisinti Pistoia si tiene stretto il primato superando alla grande l’esame Bagnolo. Largo successo anche per il CDM Genova, mentre l’Olimpia Regium si prende una bella rivincita ai danni di quel Sant’Agata che lo ha estromesso dalla corsa alla Final Eight cadetta. Poggibonsese più vicina ai playoff dopo il derby con il Città di Massa, pari e patta fra Sa Giusto e Sangio.

GIRONE D – Aumenta il distacco fra la fuggitiva capolista del girone D  e la prima inseguitrice. Già, il Tenax Castelfidardo fa valere i 26 punti di distanza con il Forlì, calando il poker nella terra dei Galletti, mentre i Buldog Lucrezia cadono in extremis contro un indomito Futsal Cobà. Futsal Cesena ed Eta Beta da playoff grazie al blitz di Corinaldo e al successo interno contro l’Alma Juventus Fano. La sorpresa arriva da Perugia, dove il Gadtch addirittura doppia il Faventia portandosi a +4 dalla zona retrocessione.

GIRONE E – Il ritorno del girone E comincia all’insegna di quel terzetto, che ha qualità da vendere e si giocherà la promozione diretta negli scontri diretti. Sanna trascina la Virtus Aniene 3Z contro un buon Cagliari 2000, la Mirafin si affida a Moreira ed Emer per essere ancora più Brillante, Cioli Ariccia Valmontone ai piedi di Velazquez e Marchetti contro il Ferentino. Tutto facile per l’Atletico New Team sull’isola, col fanalino di coda San Paolo.

GIRONE F – Si assottiglia ancora il distacco fra la Tombesi Ortona, capolista del girone F cadetto e l’arrembante inseguitrice Atletico Cassano. Già, i ragazzi di Morena non vanno oltre l’1-1 con il Cus Molise e ora si trovano solo a +2 sui pugliesi di Guarino, che non hanno problemi a sconfiggere il fanalino di coda Real Dem. Serrata la lotta per i play off: Sagittario e Chaminade (tre puntoni nello scontro diretto col Manfredonia) corrono, il Canosa rallenta, pareggiando 3-3 sul campo del Futsal Altamura. Bene il Giovinazzo di Chiereghin, corsaro nel derby contro il Capurso.

GIRONE G – Dopo dieci successi in altrettanti incontri, brusca frenata da parte di un Sandro Abate, che non è più padrona del girone G  cadetto. Già, il roster avellinese viene nuovamente battuto da un’Alma Salerno da copertina, che in settimana lo aveva estromesso dalla Coppa Italia. Un Marigliano dalle settebellezze ne approfitta subito: batte l’Or.sa Aliano, operando l’aggancio in testa alla classifica. Il Lausdomini consolida la propria posizione nei playoff aggiudicandosi il derby con il Caserta Futsal, mentre il Fuorigrotta cade in casa con quel Bernalda, tornato prepotentemente in corsa per il post regular season. Colpo grosso Taranto, capace di passare a Polignano.

GIRONE H – Posizioni d’alta classifica invariate nel girone H , con la conseguenza, di fatto, dell’uscita di scena da parte del Real Rogit dalla corsa alla promozione diretta. Il Real Cefalù, infatti, si aggiudica il match di cartello della prima giornata di ritorno, restando in vetta, nonostante Signor Prestito e Farmacia Centrale Paola (che deve recuperare una partita, con il Mascalucia) siano sempre col fiato sul collo della capolista, in maniere differente: CMB in doppia cifra contro il Regalbuto, calabresi al piccolo trotto con un coriaceo Melilli. Futura e Cataforio infiammano la lotta playoff, regolando il Mascalucia e imponendosi con il Real Parco.