#SerieBFutsal, (ri)allungo Buldog. Scontro diretto al Magic Crati. Tutte le big ok

23-02-2019
#SerieBFutsal, (ri)allungo Buldog. Scontro diretto al Magic Crati. Tutte le big ok

Come accaduto in A2, anche nella sedicesima giornata di #SerieBFutsal vincono tutte le capolista, anche se i successi dei Buldog Lucrezia e del Magic Crati Bisignano hanno un diverso peso specifico, permettono – infatti – a marchigiani e calabresi di ampliare il distacco dalle rispettive avversarie dirette, complice anche (nel girone D) il pari fra un Faventia da copertina e il Città di Chieti.

GIRONE A – I Saints Pagnano confermano l’ottimo periodo di forma dominando l’Isola e mantenendo 5 punti di vantaggio da quel Real Cornaredo che torna al successo (il terzo nelle ultime 9 partite) piegando il Videoton Crema. Il successo di misura dei ragazzi di Fracci fa comodo ad Aosta (sull’ottovolante con il Savigliano) e al nuovo Lecco di Gil Marques (corsaro a Bresso) ora in zona playoff. Non del tutto a un Pavia fermato sul pari a Bergamo. L’anticipo ha fatto bello il Carmagnola, convincente nel Social Match tutto piemontese con il Rhibo Fossano.

GIRONE B – Imolese Kaos sempre più signora e padrona del girone B cadetto. I ragazzi di Carobbi superano a pieni voti l’esame Sporting Altamarca, continuando a dominare un campionato che l’ha vista protagonista sin dall’inizio. Fenice sempre nel suo isolamento: i lagunari di Pagana sconfiggono un Maccan Prata a cui il cambio di allenatore (ora c’è l’ex Luparense Lovo) non sembra aver sortito l’effetto sperato. Tre punti di platino per il Miti Vicinalis, che non solo a suo lo scontro diretto con il Pordenone, ma prende punti anche al Città di Mestre caduto a Belluno. In corsa per i playoff c’è anche un Futsal Cornedo in salute, ok sul campo del Futsal Atesina. Il Sedico inguaia il Vicenza.

GIRONE CL’OR Reggio Emilia viaggia ad alta velocità: destinazione A2. Il roster di Margini s’impone perfino sul Cesena e ora ha solo il Città di Massa (vincente in trasferta con il Pro Patria San Felice, ma a -13) dietro di sé. Cade il Bagnolo, doppiato dal Sant’Agata, nella bagarre per i playoff spiccano i successi di Sangio (in doppia cifra) e Mattagnese (di misura) contro Elba ’97 e Montecalvoli. Tanto roboante quanto prezioso il successo dell’Athletic contro la Poggibonsese. Se finisse oggi il campionato, la squadra di Chiavari sarebbe salva.

GIRONE D – I Buldog Lucrezia (ri)scappano. Tutto facile per la capolista marchigiana in terra perugina con un Gadcth sempre più fanalino di coda: il Città di Chieti, infatti, risponde parzialmente. Teatini fermati sul 4-4 da un Faventia sempre più da playoff e ora a -4 dalla testa della classifica. Cus Molise e Cus Ancona consolidano la propria posizione che garantirebbe e entrambe il post regular season: i molisani di Sanginario domano il Real Dem, i dorici di Battistini passano ad Ascoli. L’Eta Beta fa suo lo scontro diretto di Gubbio con la Vis, mentre non funziona la Chaminade formato trasferta: i campobassani si fermano sul campo di un Corinaldo tornato prepotentemente in corsa per la salvezza diretta.

GIRONE E – L’Italpol chiama, il Cagliari risponde. Capolista e seconda della classe mantengono fede ai pronostici della vigilia surclassando Forte Colleferro e Club Roma, ma in corsa per la promozione resiste anche l’Active Network. I viterbesi di Ceppi, infatti, riscattano passando a Pomezia e tenendo accesa la fiammella di speranza di primato. Giochi aperti anche nella lotta al quinto posto, visto che un grande Savio sbanca il PalaLevante, batte l’Atletico New Team e si portano a soli due punti dai biancorossi. United Aprilia più vicino alla salvezza dopo il successo sullo Sporting Juvenia, colpo di coda del Foligno. Gli umbri regolano il San Paolo Cagliari e lasciano il Club Roma da solo all’ultimo posto.

GIRONE F – Le sfide tutte campane non fermano Futsal Fuorigrotta e San Giuseppe: la capolista di Maga va addirittura in doppia cifra col Parete, con tanto di clean sheet, mentre il Real si prende una bella rivincita su quel Lausdomini che l’aveva sorpresa nella gara di andata. In ottica playoff è un turno completamente appannaggio delle Aquile Molfetta: il magic moment dei pugliesi di Rutigliani si conferma con il successo sul Manfredonia che vale il podio, ma anche da altri risultati favorevoli: vedi il pari casalingo dello Junior Domitia con il Futsal Capurso, leggasi la sorprendente sconfitta del Giovinazzo a Salerno. L’Apulia Food Canosa espugna Polignano.

GIRONE G – Lo scontro al vertice potrebbe rivelarsi decisivo per le sorti della promozione diretta nel girone D cadetto: il Magic Crati Bisignano, infatti, doppia il Bernalda e lo stacca di sette lunghezze. Aspettando Traforo Spadafora-Futura Matera, il Be Board Ruvo aggancia i calabresi in classifica, ma è solo pari e patta con l’altra squadra di Matera, il Real Team. Farmacia Centrale Paola di misura contro un Diaz Bisceglie tornato all’ultimo posto, perché sia il Guardia Perticara sia l’Orsa Aliano vanno a punti, chi piegando il New Taranto, chi violando Altamura.

GIRONE HAssoporto Melilli saldamente al comando del girone H cadetto. Dopo il rotondo successo contro il Regalbuto, infatti, sono sempre 9 i punti di vantaggio sul Mabbonath, che archivia lo scivolone con il Polistena riscattandosi sul sempre difficile impianto dell’Arcobaleno Ispica. Al terzo posto ora c’è soltanto il Futsal Polistena: i ragazzi di Molluso non sbagliano il big match della sedicesima giornata, battendo il Cataforio e staccandolo in classifica. Real Parco ok con l’Akragas, finisce senza vincitori né vinti la stracittadina di Mascalucia. In coda non è detta l’ultima parola: il Polisportiva Futura batte il Catania e lo avvicina in classifica.