#SerieBfutsal: L84, Petrarca Padova e Tombesi Ortona promosse in A2

11-03-2018
#SerieBfutsal: L84, Petrarca Padova e Tombesi Ortona promosse in A2

Arrivano le prime sentenze nel campionato cadetto. L84, Petrarca Padova e Tombesi Ortona fanno festa per la promozione in A2, nei rispettivi gironi di #SerieBfutsal. Slitta, invece, il salto di categoria del Real Cefalù. Futsal Marigliano candidato al successo finale grazie al successo contro il Sandro Abate.

 

GIRONE A – L’atto di forza nel match di cartello del girone A vale la storica promozione in A2. La L84 fa la voce grossa con i Saints Pagnano e vince aritmeticamente il campionato con tre turni di anticipo. Asti e Lecco senza vincitori, un risultato che fa comodo al Real Cornaredo. Che serve il bis con un Videoton Crema in caduta libera (tre stop consecutivi) e aggancia il podio. Turno pro Domus nella corsa ai playoff: la sofferta vittoria sul Time Warp porta i bressesi a due punti dal quinto posto. Aosta sconfitta dal Rhibo Fossano, ma il concomitante k.o. del Bergamo La Torre, condanna gli orobici alla retrocessione.

GIRONE B – Al quarto match point, Petrarca Padova chiude i giochi nel girone B. I ragazzi di Giampaolo super 4-1 il Cornedo e festeggia il salto di categoria. Il Mantova, comunque, si aggiudica la partita di cartello della terzultima giornata contro il Città di Mestre e si qualifica aritmeticamente per i playoff. Villorba, Miti Vicinalis Città di Thiene confermano le rispettive piazza che danno l’accesso alla post regular season. L’Olympia Rovereto saluta il futsal nazionale.

GIRONE C – Lo scontro al vertice cambia nuovamente l’alta classifica del girone C: trascinato da bomber Ruggiero, l’Olimpia Regium va a vincere a Pistoia, operando il sorpasso sui toscani, che – comunque – hanno pur sempre una gara in meno rispetto ai cittadini. Negli altri incontri, il CDM Genova stacca il pass dei playoff grazie al successo nello scontro diretto con il Sant’Agata. Cinquina Poggibonsese: il roster giallorosso per il momento si porta a +5 sul Bagnolo, che riposava. Il blitz della Sangio condanna alla retrocessione l’Elba. Pari e patta fra Montecalvoli e Città di Massa.

GIRONE D – Anche nel girone D non si è ancora conclusa la corsa alla promozione diretta, nonostante più passino le giornate, più il Torronalba di Cafù è la candidata numero uno al salto di categoria. Il quartultimo turno è interlocutorio: oltre la capolista, vincono sia Futsal Cobà che Buldog Lucrezia. Stecca invece un Cus Ancona che cade con il Torresavio e ora ha solo due punti di vantaggio sui romagnoli. In coda, preziosissimo successo di un Corinaldo che lascia il Gadtch all’ultimo posto.

GIRONE E – Tutto invariato nel girone E. La capolista Virtus Aniene 3Z supera l’esamone Active Network e tiene a debita distanza una Cioli Ariccia Valmontone che si riscatta, battendo la Brillante. Mirafin corsara ma di misura sul campo del San Paolo, la Forte Colleferro alimenta la fiammella di speranza dei playoff, sconfiggendo un Cagliari 2000 in partita fino al termine.

GIRONE F – La Tombesi Ortona arriva prima sotto la bandiera a scacchi. Al secondo match point, gli abruzzesi passano a Ruvo, aggiudicandosi il girone F Atletico Cassano e Sagittario Pratola a braccetto verso i playoff, importantissimo il successo della Chaminade, che doma un Giovinazzo ora a -4 dal quinto posto, occupato dall’Apulia Food Canosa, in doppia cifra a Montesilvano con il Real Dem. Il Manfredonia doppia l’Altamura, rimanendo in piena lotta per il post regular season.

 

GIRONE G – La rete di Volonnino vale tre punti che potrebbero, condizionale d’obbligo, aver deciso il girone G cadetto. Già, il Marigliano supera il Sandro Abate, issandosi al comando in solitaria. Alma Salerno sconfitta dal Lausdomini ma saldamente al terzo posto. Bernalda di misura sul Caserta e ancora in corsa per la quinta piazza. Capitolo salvezza: l’Or.sa Aliano blinda la permanenza in categoria grazie al blitz contro un Taranto. Che si consola sempre con i tre punti di vantaggio sull’Azzurri Conversano.

GIRONE H – Le promozioni, al momento, sono tre e non quattro. Già, il Real Cefalù cade nel match clou contro un Signor Prestito CMB che si porta a sei lunghezze dalla testa della classifica. Podio del girone H nelle mani del Real Rogit, ok nello scontro diretto con una Farmacia Centrale Paola in calo. Il Melilli approfitta dello stop forzato del Regalbuto per battere il Real Parco e staccare la Lubrisol. Poker Cataforio alla Polisportiva Futura, la sestina del Catania al Mascalucia vale tantissimo nella corsa per non retrocedere.