#SerieBfutsal, L84 e Tombesi scappano. Super Gisinti Pistoia. Cefalù ok

04-02-2018
#SerieBfutsal, L84 e Tombesi scappano. Super Gisinti Pistoia. Cefalù ok

L84 e Tombesi Ortona allungano sulle dirette inseguitrici, avanzando spedite verso la #SerieA2futsal. Il Gisinti Pistoia fa sul serio, ora che ha sconfitto il CDM Genova. Riscatto Tenax Castelfidardo, soltanto il Signor Prestito CMB può negare il salto di categoria al lanciato Real Cefalù. Negli altri gironi, consolidati tutti i primati, anche se non sono mancate le sorprese, nella quindicesima giornata del campionato di Serie B.

 

GIRONE A – Si allarga il distacco fra la prima e la seconda del girone A  cadetto. Uno dei raggruppamenti prima d’ora più equilibrati della Serie B. La L84 passa come da pronostico ad Aosta, portando a cinque i punti di distacco da un Saints Pagnano fermato sul 5-5 dal Città di Asti. Videoton e Real Cornaredo continuano nella fase di rallentamento: i cremaschi non vanno oltre il 2-2 in trasferta con il Rhibo Rossano, i meneghini fanno peggio, cadendo con la Domus Bresso. Il Lecco non perde il treno per i playoff, passando sul campo del Carmagnola. In coda, il Time Warp si aggiudica lo scontro con il Bergamo La Torre e “vede” la salvezza.

 

GIRONE BPetrarca Padova ok nel posticipo con il Miti Vicinalis e sempre più vicino alla promozione diretta nel girone B cadetto. Dietro i lanciati patavini c’è soltanto il Mantova, in scioltezza con il fanalino di coda Olympia Rovereto. Fra le pretendenti ai playoff vince solo il Città di Mestre, corsaro nel derby di Villorba. Solo un punto per il Canottieri Belluno a Vicenza, ma la Fenice non ne approfitta e cade fra le mura amiche con il Città di Thiene. Maccan Prata a quattro lunghezze dal quinto posto, dopo il blitz in terra berica con il Cornedo.

GIRONE C – Lo scontro al vertice nel girone C  consolida il primato del Gisinti Pistoia e rischia di estromettere il CDM Genova (ora a -8, con una gara in meno) dalla corsa alla promozione, senza passare dal labirinto dei playoff. Olimpia Regium in scia della battistrada, grazie al pirotecnico 10-9 sul campo del Bagnolo. Un risultato che fa comodo anche alla Poggibonsese, ora quinta, a due soli punti dal Sant’Agata, fermato sul pari dal tranquillo Città di Massa. Derby trionfale per il Montecalvoli.

GIRONE D – Il Tenax Castelfidardo si riscatta nel momento, forse più importante della stagione, piega un coriaceo Eta Beta, mantenendo sempre quattro punti di vantaggio sui Buldog, in passerella davanti ai propri sostenitori contro il Gadtch. Il Futsal Cobà si conferma una delle squadre più in forma del girone D, doppiando l’Alma Juventus Fano e ottenendo la quinta vittoria di fila e il dodicesimo risultato utile consecutivo.

GIRONE E – L’alta classifica del girone E  non cambia dopo la 15esima giornata. Tutto facile per Virtus Aniene 3Z (a Ferentino) e Cioli Ariccia Valmontone (con il fanalino di coda San Paolo Cagliari), la Mirafin trasforma in gara facile la sfida con l’Atletico New Team, vinta con tanto di clean sheet. Colleferro e Active Network pareggiano, così, senza giocare, la Brillante rimane in quinta posizione.

GIRONE F – Ulteriore strappo nel girone F , dove la Tombesi Ortona passa a Giovinazzo e guadagna altri due punti sull’Atletico Cassano (pari in Molise con la Chaminade), portandosi a +7 dai pugliesi di Guarino. Sette, come le reti inflitte al Cus Molise da un Sagittario Pratola terzo da solo. Anche il Canosa, di misura sul Futsal Capurso, stacca in zona playoff il Manfredonia. Che torna Ruvo con un punto. Senza né vincitori né vinti la sfida salvezza fra Real Dem e Futsal Altamura.

GIRONE GSandro Abate e Futsal Marigliano continuano a vincere nel girone G, ma in modi differenti. Gli avellinesi avevano il turno più agevole sulla carta, ma superano di misura il Taranto, mentre le Pantere, impegnate in un derby pericoloso con il Lausdomini, s’impongono senza prendere gol. Tutto ok per l’Alma Salerno con il Caserta, pari Fuorigrotta a Polignano. Colpo di coda dell’Azzurri Conversano, che si aggiudica lo scontro diretto con l’Or.sa Aliano e non è più ultimo da solo, ma in compagnia del Taranto.

GIRONE H – Esame superato alla grande da parte del Cefalù, capace di imporsi con tanto di clean sheet in terra ennese con il Regalbuto e saldamente in testa al girone H. L’anti Real si chiama Signor Prestito CMB, che su aggiudica lo scontro diretto con un Farmacia Paola Centrale addirittura quinto, anche se due gare in meno rispetto alla capolista. Guadagnano una posizione Real Rogit (doppiato il Parco) e quel Melilli, di misura sulla Polisportiva Futura. Cataforio corsaro sull’isola: battuto il Catania.