#SerieBfutsal, Cioli-Mirafin 1-1 nell’anticipo. Settimo turno, la presentazione

17-11-2017
#SerieBfutsal, Cioli-Mirafin 1-1 nell’anticipo. Settimo turno, la presentazione

Pari e patta al PalaKilgour nell’anticipo della settima giornata del girone E cadetto. Sotto gli occhi del presidente della Divisione, Andrea Montemurro, Bacaro risponde a Duarte: il Social Match fra Cioli Ariccia Valmontone e Mirafin termina 1-1. Un risultato che fa molto comodo alla capolista Virtus Aniene 3Z.  Nel girone C (dove c’è una partitona), Gisinti Pistoia-San Giusto posticipata al 21 novembre. Nel girone H è scontro al vertice.

 

GIRONE A – Trasferta a Verano Brianza per la capolista L84, impegnata contro una Domus Bresso che non sa più vincere dalla prima giornata di campionato del girone A. Fra le inseguitrici, c’è proprio Città di Asti-Videoton Crema: Celentano e soci hanno il morale a mille per il passaggio del turno in Coppa Divisione nientemeno che con Milano, due categorie superiore. Sfida da prendere con le molle per il Saints Pagnano dell’imbattuto (in campionato) Lemma, dal momento che il Lecco è reduce da un trittico positivo, con due successi e un pari nelle ultime tre uscite. Real Cornaredo sulla carta favorito con il fanalino di coda Bergamo La Torre, l’Aosta chiede strada a un Carmagnola in grande difficoltà per proseguire la sua rimonta in classifica. Il Time Warp, reduce dal passaggio del turno in Coppa Divisione, riceve il Rhibo Fossano, l’altro fanalino di coda.

GIRONE B – Sei vittorie in altrettanti incontri del girone B, otto considerando le coppe, con un Maina in gran forma, il cui “golazo” ha fatto il giro del mondo. Il Petrarca Padova di Giampaolo pronto a suonare la nona sinfonia, in casa, con un Villorba. Che in settimana ha eliminato l’Arzignano dalla Coppa Divisione. Il Mantova di Milella, che non perde proprio dalla sfida con Foglia e compagnia ricerca il quinto successo di fila, fra le mura amiche, contro il Maccan Prata. Città di Mestre a caccia di riscatto nel derby con il Thiene, il Cornedo testa il suo buon stato di forma (due vittorie di fila) nella tana di una Fenice ancora troppo discontinua. Miti Vicinalis-Canottieri Belluno è un interessante incontro in ottica playoff. Completa il settimo turno Vicenza-Olympia Rovereto: due formazioni in crisi, rispettivamente, al penultimo e ultimo posto.

 

GIRONE CCdm Genova-Olimpia Regium catalizza la settima giornata del girone C. I liguri sono a -5 dalla capolista a punteggio pieno, ma hanno una partita in meno e possono sognare la vetta. Bagnolo attardato: vietato sbagliare, in casa, con il Città di Massa. Il Sant’Agata prova a tenersi stretta la zona playoff nella trasferta toscana con l’Elba, fra Montecalvoli e Sangio in palio tre punti importanti in ottica salvezza.

GIRONE D – Dopo l’eliminazione dalla Coppa Divisione per mano dell’Acqua&Sapone Unigross, il Tenax Castelfidardo di Cafù si rituffa nel girone D  consapevole che i Buldog sono un ex capolista e un’avversaria scomoda, che ha solo quattro lunghezze da recuperare a Nora e soci, per di più con una partita in meno. Turno pro Faventia, in caso di derby favorevole contro il Cesena, Eta Beta-Futsal Cobà è un match che mette in palio punti importanti per quell zona playoff in cui Corinaldo e Cus Ancona possono arrivare; Forlì e Gadtch cercano un successo per superare la crisi.

 

GIRONE E – Si avvia ad essere un turno favorevole alla Virtus Aniene 3Z, la nuova capolista del girone E. I ragazzi di Baldelli impegnati nel testa coda con i sardi del San Paolo fermi al palo dopo sette giornate possono approfittare del pari nel Social Match per allungare sulle inseguitrici. Anche una Brillante di nome e di fatto (4 vittorie di fila) ha un impegno non semplicissimo, contro quella Forte Colleferro capace di far perdere la testa alla Mirafin domenica scorsa. Atletico New Team e Gymnastic Fondi hanno l’opportunità di tornare in zona playoff, mentre il Ferentino può sfruttare il fattore campo e il calendario, che la mette di fronte al Cagliari 2000, qualificato sì per la Coppa Italia, ma ancora a digiuno di punti in campionato.

 

GIRONE F – Di derby in derby. Dopo essersi riscattata con il Real Dem, la Tombesi Ortona difende il primato in casa dell’altalenante abruzzese Sagittario Pratola. Derby, il minimo comun denominatore che accomuna la capolista del girone F  alle sue immediate inseguitrici. Il Manfredonia, riceve in casa un Capurso finalmente pimpante dopo un inizio terribile, mentre l’Atletico Cassano è impegnato fra le mura amiche con un Altamura che si è divincolato dalle sabbie mobili della zona retrocessione, grazie al successo scaccia “crisetta” con il Ruvo. Interessante confronto da playoff quello fra Chaminade e Canosa, il deludente Giovinazzo cerca sorrisi a Ruvo. Il Cus Molise chiede strada al Real Dem per continuare a stazionare in zona playoff.

 

GIRONE G – Derby, parola chiave anche per le prime della classe del girone G. Sfide regionali attendono quel duetto che sta imprimendo un ritmo forsennato al campionato: Sandro Abate impegnato nel big match con un Fuorigrotta a intermittenza nell’era post Di Iorio, Futsal Marigliano alle prese con l’ostico Caserta Futsal, una squadra capace di vendere cara la pelle in Coppa Divisione contro la Feldi Eboli. L’Alma Salerno è in salute, ha il pronostico dalla sua con il Taranto e può continuare la risalita nei piani alti della classifica. Riecco la parola derby: il Bernalda, che nelle coppe è sempre vincente ma che in campionato si è appena sbloccato, cerca il bis nella sfida tutta lucana della settima giornata con l’Orsa Aliano.

 

GIRONE H – La partita forse più importante di tutta quanta la cadetteria si gioca, classifica alla mano, nel girone H: Farmacia Centrale Paola-Real Cefalù, l’inseguitrice sogna di superare la battistrada (a punteggio pieno) nello scontro al vertice della settima giornata. Fra i due litiganti, il terzo Signor (Prestito Cmb) godere: attenzione, però, la Polisportiva Futura è un cliente scorbutico per chiunque. Real Rogit in palla e deciso a superare l’ostacolo Catania per proseguire a passo spedito in zona playoff. Il Regalbuto di Ceppi cerca refrigerio nel Parco. Due successi consecutivi hanno rivitalizzato il Mascalucia: Bosco cerca il terzo indizio, che fa sempre una prova, Melilli permettendo.

IL PROGRAMMA E IL QUADRO COMPLETO DEI DIRETTORI DI GARA