#SerieAplanetwin365, Nicolodi riprende il Napoli in extremis

24-11-2018
#SerieAplanetwin365, Nicolodi riprende il Napoli in extremis

Pari e patta fra Napoli e Real Rieti nel big match di Cercola. Gli azzurri scappano sul 2-0, ma vengono riacciuffati dal gol di Douglas Nicoldi a 23” dalla fine. A Dosson, invece, la Came regola la Lazio 7-4 piazzando l’allungo decisivo già nel primo tempo (chiuso 4-1). Il programma di questa ottava giornata di campionato si chiuderà lunedì sera, quando al PalaBianchini – in diretta su Sportitalia – Latina e Civitella si contenderanno tre punti molto pesanti in ottica salvezza.

LA CLASSIFICA AGGIORNATA

LOLLO CAFFÈ NAPOLI-REAL RIETI 2-2 (1-0 p.t.)

Malgrado la superlativa prestazione di Yurij Bellobuono, il Real Rieti rimonta il Lollo Caffè Napoli e porta via un prezioso pareggio esterno dal Palacercola. Finisce 2-2, con Douglas Nicolodi che trova la rete che evita il ko a 23 secondi dalla sirena.

L’inizio degli ospiti è incoraggiante e Kakà mette i brividi al Palacercola con un destro che si perde di poco sul fondo. La squadra di Marìn reagisce e Garcia Pereira, uno degli ex della sfida, è bravo su Rubio e De Luca. Ma è il suo “collega” Bellobuono, schierato dai padroni di casa al posto del diffidato Molitierno, il grande protagonista del primo tempo con gli interventi prima su Rafinha e poi su Kakà. Al minuto 18’07’’ il Napoli la sblocca, grazie alla perfetta correzione di Mancha sulla punizione del croato Jelovcic.
Cesaroni si divora la chance del raddoppio, poi Garcia Pereira “ipnotizza” Rubio un po’ egoista nel concludere anziché scaricare per un compagno meglio piazzato. Prima dell’intervallo c’è un’altra grande parata del portiere del Napoli, che si oppone con un prodigio al colpo di testa sotto misura di Kakà.

Nella ripresa Bellobuono ancora sugli scudi su Joazinho, poi al minuto 6’46’’ arriva il raddoppio della squadra di Marìn con il colpo di testa di capitan De Luca. Festuccia decide di affidarsi a Rafinha come portiere di movimento, Nicolodi calcia alto un rigore in movimento mentre Jefferson trova ancora sulla sua strada l’estremo difensore dei Partenopei. Al minuto 12’37’’, comunque, il power play dei laziali porta frutto e Chimanguinho dimezza lo svantaggio. Duarte colpisce una clamorosa traversa dalla sua area, poi – a 23 secondi dalla fine – Nicolodi trova il destro che vale il 2-2, sempre con Rafinha portiere di movimento. Marìn chiama time-out e a sua volta gioca la carta del 5vs4 per l’ultimo attacco, ma la sfida termina in parità. Il Napoli resta davanti al Rieti, che però deve recuperare una partita.

LOLLO CAFFÈ NAPOLI: Bellobuono, Duarte, Rubio, Cesaroni, Mancha, G.Moccia, De Luca, Salas, Jelovcic, Peric, Amirante, Leonese, Mennella, Molitierno. All. Marìn
REAL RIETI: Garcia Pereira, Joaozinho, Kakà, Nicolodi, Rafinha, Evandro, Esposito, Ianni, Stentella, Tuli, De Michelis, Chimanguinho, Jefferson, Giannone. All. Festuccia
MARCATORI: 18’07” p.t. Mancha (N), 6’46” s.t. De Luca (N), 12’37” Chimanguinho (R), 19’37” Nicolodi (R)
AMMONITI: Joaozinho (R), Tuli (R)
ARBITRI: Donato Lamanuzzi (Molfetta), Vincenzo Brischetto (Acireale) CRONO: Gianpiero Cafaro (Sala Consilina)

CAME DOSSON-LAZIO 7-4 (4-1 p.t.)

Inizio equilibrato a Dosson, con la Came che non forza nelle prime battute e la Lazio che tiene bene il campo. Al 5’ la scintilla prova a farla scoccare Fusari che si infila centralmente, creando la prima grande azione, non finalizzata da Bellomo. Poco dopo ancora il capitano dei veneti ha una buona occasione, ma spara alto dopo aver recuperato palla su Bizjak. Al sesto lo stesso Fusari fa partire un gran destro, che si stampa sulla traversa. Il gol è nell’aria e la Came trova il vantaggio all’ottavo con Grippi, che infila Del Ferraro per l’1-0 dei padroni di casa. La Lazio accusa il colpo e 30’’ più tardi Japa Vieira fa 2-0. I romani provano a scuotersi, con la sponda di Chilelli per Rocha, che trova attento Morassi in risposta. Ancora il portiere veneto deve salvarsi due volte, prima su Bizjak e poi su Misael, tenendo inviolata la sua porta. La Came però è ben dentro questa partita e per la seconda volta in uscita da un time-out va a segno, con Schiochet che arriva prima di tutti su una seconda palla fulminando Morassi per il 3-0. Lazio neanche fortunata: clamoroso palo colpito da Scheleski a botta sicura e sul capovolgimento di fronte, Japa Vieira infila il poker a 5’ dall’intervallo. La volontà dei capitolini viene premiata al diciassettesimo con la rete di Gedson su assist di Lupi. Un minuto più tardi Misael su tiro libero viene stoppato da Pietrangelo, fatto entrare per l’occasione.

In apertura di secondo tempo, curioso botta e risposta di autoreti: Lupi infila il pallone nella propria porta cercando di anticipare Vieira e 30’’ più tardi De Matos e Morassi creano un pasticcio che pareggia il conto degli autogol. Dopo questi due svarioni, al quinto la luce la riaccende Japa che segna il personale hat-trick con un siluro all’incrocio dei pali. Sotto 6-2 la Lazio prova a rendere meno amaro il parziale inserendo il portiere di movimento: a 5’ dalla fine Misael, al termine di un’azione ben costruita, segna il terzo gol biancoceleste. Nel finale in rete anche Bellomo e Biscossi per il definitivo 7-4. Con questo risultato la Came sale a 9 punti in classifica, scavalcando il Civitella, avversario del prossimo turno e impegnato lunedì sera nel monday night al PalaBianchini di Latina. Per la Lazio, invece, un’altra battuta d’arresto prima di tornare a Roma e sfidare il Meta Catania.

CAME DOSSON: Morassi, Belsito, DeMatos, Schiochet, Vieira, Pietrangelo, Furlanetto, Ronzani, Fusari, Bellomo, Sviercoski, Igor, Grippi, Rosso. All. Rocha
LAZIO: DelFerraro, Gedson, Misael, Scheleski, Bizjak, Piermarini, Biscossi, Chilelli, Rocha, Lupi, Ottaviani, Afilani. All. Reali
MARCATORI: 9’03” p.t. Grippi (C), 9’27” Vieira (C), 12’39” Schiochet (C), 15’39” Vieira (C), 17’01” Gedson (L), 1’26” s.t. aut Lupi (C), 1’57” aut. De Matos (L), 4’20” Vieira (C), 15’19” Misael (L), 19’08” Bellomo (C), 19’24” Biscossi (L)
NOTE: 18’03” p.t. Misael (L) tiro libero sbagliato
ARBITRI: Rocco Morabito (Vercelli), Lorenzo Di Guilmi (Vasto) CRONO: Simone Tassinato (Padova)