#SerieAplanetwin365, 17ª giornata: Maritime terzo, pari Arzignano-Came

23-02-2019
#SerieAplanetwin365, 17ª giornata: Maritime terzo, pari Arzignano-Came

Due gare in programma a chiudere – parzialmente – la diciassettesima giornata di Serie A. Il Maritime vince a fatica contro un Latina mai domo e sale a 32 punti in classifica, scavalcando il Real Rieti in terza piazza. Pari e patta, invece, nel derby veneto del PalaTezze: l’Arzignano chiude 1-0 il primo tempo, ma dopo l’espulsione per somma di ammonizioni di Amoroso, la Came trova la via del pari con De Matos. Lunedì l’atteso posticipo fra l’Acqua&Sapone Unigross e il Lollo Caffè Napoli, in diretta alle 20:50 su Sportitalia.

MARITIME AUGUSTA-LYNX LATINA: 6-4 (3-1 p.t.)

Nella gara che chiude una settimana turbolenta, il Maritime parte alla grande, spinto dalla doppietta di Simi: il campione brasiliano segna due gol in venti secondi all’inizio del quinto minuto di gara, lanciando i siciliano sul 2-0. Al dodicesimo Dener riesce ad accorciare le distanze, ma poco dopo Crema ristabilisce le due lunghezze di distanza. In chiusura di prima frazione, il Latina, carico di falli, subisce due tiri liberi che Zanchetta – al rientro dall’infortunio – non sfrutta. Paniccia inserisce così il portiere di movimento e allo scadere Juan Carlos colpisce un palo. La ripartenza del Latina è fulminante: dopo neanche ottanta secondi Juan Carlos riporta sotto i pontini, che trovano addirittura la via del pari con Anas. Ma il Maritime non si abbatte e con Pica Pau rimette di nuovo la testa avanti al sesto. Con le rotazioni contate i nerazzurri scelgono di giocarsela con il portiere di movimento. I ripetuti attacchi ospiti non portano però buon esisto e a un minuto dalla fine Zanchetta, che nel primo tempo ne aveva sbagliati due, stavolta torna ad essere il solito cecchino dai 10 metri, battendo Chinchio per la rete che di fatto chiude la partita. Negli ultimi secondi c’è ancora spazio per un botta e risposta, con la rete del 6-3 di Bissoni e il definitivo 6-4 segnato da Juan Carlos.

MARITIME AUGUSTA: Dal Cin, Bissoni, Selucio, Zanchetta, Simi, Follador, Fedele, Crema, Spinali, Siqueira, Pica Pau, Pedrinho, Caio, Bartilotti. All. Everton
LYNX LATINA: Chinchio, Battistoni, Lo Cicero, Anas, Juan Carlos, Raimondi, Dener, Picallo, Menichella, Cretella, Palmegiani, Pilloni, Antonito, Raimondi. All. Paniccia
MARCATORI: 4’20” e 4’42” p.t. Simi (M), 11’46” Dener (L), 13’36” Crema (M), 1’19” s.t. Juan Carlos (L), 2’58” Anas (L), 5’57” Pica Pau (L), 19’04” Zanchetta (M), 19’23” Bissoni (M), 19’54” Juan Carlos (L)
AMMONITI: Anas (L), Picallo (L), Bissoni (M), Juan Carlos (L), Battistoni (L), Dener (L)
ARBITRI: Luigi Alessi (Taurianova), Giovanni Ferraioli Vitolo (Castellammare di Stabia) CRONO: Vincenzo Brischetto (Acireale)

 

REAL ARZIGNANO-CAME DOSSON 1-1 (1-0 p.t.)

Dopo la sconfitta della Lazio col Civitella, l’Arzignano ha la grande chance di tornare a +5 sui romani. I veneti provano a sfruttarla al meglio, chiudendo avanti 1-0 il primo tempo nel derby con una Came Dosson – a sua volta in situazione borderline, in lotta per i playoff – grazie al gol di Jhonatan Linhares. A inizio ripresa, con la Came che fa fatica, è l’espulsione di Amoroso a sparigliare le carte: in superiorità numerica il quindicesimo gol stagionale di De Matos rimette in equilibrio la partita. Dopo l’1-1 si prosegue sul filo del rasoio, anche se è più la Came a cercare la vittoria. A 5′ dalla fine Igor va a calciare un tiro libero, ma non riesce a portare avanti i trevigiani, mentre al 19esimo un grande scambio fra Japa e Cainan porta il primo alla conclusione, che si stampa sul palo. Finisce così 1-1 il derby veneto, un punto che fa comodo a entrambe, ma neanche troppo, visto che i biancorossi salgono a 7 punti a +3 sulla Lazio, ma a -5 dal Latina; la Came, invece, torna a muovere la classifica, ma sono tre i punti di distacco dalla coppia Meta-Civitella.

REAL ARZIGNANO: Pozzi, Marcio, Linhares, Salamone, Amoroso, Murga, Tumiatti, Rosa, Tres, Marzotto, Zarantonello, Motta, Paulinho, Houenou. All. Lopez
CAME DOSSON: Morassi, Igor, De Matos, Grippi, Vieira, Belsito, Fusari, Giuliato, Bellomo, Sviercoski, Ronzani, Schiochet, Rosso, Pietrangelo. All. Rocha
MARCATORI: 11’08” Linhares (A), 6’21” De Matos (C)
AMMONITI: Amoroso (A), Salamone (A), De Matos (C), Marcio (A), Linhares (A)
ESPULSI: 5’25” s.t. Amoroso (A) per somma di ammonizioni
ARBITRI: Andrea Campi (Ciampino), Alex Iannuzzi (Roma 1), CRONO: Stefano Mestieri (Finale Emilia)