Live Match

#SerieAfutsal, Pescara primo e Luparense seconda. Si infiamma la lotta salvezza

01-04-2017
#SerieAfutsal, Pescara primo e Luparense seconda. Si infiamma la lotta salvezza

Con il 6-2 all’Axed Group Latina, il Pescara si assicura il primo posto nella regular season. La festa per la conquista della seconda Coppa Italia di fila non si arresta e, al PalaRigopiano, la squadra di Colini diventa irraggiungibile per la Luparense, che comunque fa il suo dovere e vince 7-4 a Imola. Nelle altre gare della ventunesima giornata del campionato di Serie A di calcio a 5, l’Acqua&Sapone Unigross cade 6-5 sul campo del Real Rieti e viene avvicinata dalla Lollo Caffè Napoli, che pareggia 4-4 sul parquet della Cioli Cogianco. Si infiamma la lotta salvezza: la Came Dosson vince 1-0 lo scontro diretto contro la Futsal Isola ma non può gioire per il contemporaneo successo della Lazio sul campo del Kaos Futsal.

PESCARA PRIMO Con una giornata di anticipo sulla fine della regular season, il Pescara di Fulvio Colini brinda al primo posto, merito del 6-2 sull’Axed Group Latina che rende irraggiungibili gli abruzzesi, a +6 sulla Luparense. A sei giorni dalla vittoria in Coppa Italia, un altro risultato importante per i biancazzurri, sicuri di giocare in casa ogni gara decisiva dei playoff, fino alla finale. Vittoria ipotecata già nei primi 20 minuti: doppietta di Borruto, a segno anche Cuzzolino, a cui si aggiunge l’autorete di Avellino. Amoedo nel finale prova a rendere meno amaro il passivo, ma nella ripresa arrivano anche le reti di Rosa e ancora di Borruto, prima della seconda rete nerazzurra di Corso. Paura per Chinchio nel primo tempo: il portiere ha perso i sensi per alcuni istanti ed è stato ricoverato in osservazione all’ospedale di Pescara.

LUPARENSE IN RIMONTA La Luparense fa il suo dovere, batte 7-4 la Ma Group Imola e si mantiene in scia, conquistando il secondo posto aritmetico nel giorno in cui sfuma definitivamente il primo. Ma al PalaCavina non è stata una passeggiata: Imola avanti sull’1-0 con Borges (pareggio di Bertoni), sul 2-1 con Deilton (2-2 di Mancuso) e con un break nella ripresa firmato da Borges e Fabinho che sembrava aver incanalato il match sui binari della squadra di Pedrini. A quel punto, però, la Luparense si scatena e nel giro di 1’13’’ va tre volte a segno con Foglia (doppietta) e Honorio. Nel finale, in gol ancora Bertoni (su rigore) e Mancuso.

ORGOGLIO RIETI Il Real Rieti non aveva più nulla da chiedere al campionato: salvo, ma fuori dai playoff. L’orgoglio della squadra di Domenico Luciano, però, regala il secondo dispiacere consecutivo dopo quello in Final Eight all’Acqua&Sapone Unigross, che si allontana definitivamente dal secondo posto e ora deve stare attenta anche al ritorno del Napoli. Sblocca Lukaian, poi doppietta di Paulinho, ma la rete di Lima a 24 secondi dalla sirena di metà gara manda al riposo le squadre sul 2-2. Nella ripresa, dopo il 3-2 di Corsini, ecco il pari di Jonas, ma il break del Real porta fino al 6-3 grazie a Calderolli, ancora Paulinho e Turmena su tiro libero. Nel finale, dopo le espulsioni di Cesaroni (dopo il 3-3 di Jonas) e Lukaian per somma di ammonizioni, l’Acqua&Sapone risale fino al 6-5 con Jonas e Lima, ma non trova il pari.

NAPOLI (ALMENO) QUARTO La Lollo Caffè Napoli non riesce a prendersi la rivincita della sconfitta in Final Eight contro la Cioli Cogianco ma, nonostante il pareggio subito nel finale al PalaCesaroni, ha la certezza di essere tra le teste di serie e di giocare l’eventuale bella dei quarti di finale in casa. Padroni di casa avanti con Pol Pacheco e raggiunti da Bocao: Yeray firma il 2-1, pari di André ma nuovo vantaggio genzanese ancora con Pol Pacheco. Nella ripresa, Fornari ribalta la partita a favore della Lollo Caffè ma, proprio quando la formazione di Cipolla sembra a un passo dall’agganciare l’Acqua&Sapone al quarto posto, arriva il 4-4 di uno scatenato Pol Pacheco. Cioli Cogianco appesa tra il sesto e l’ottavo posto, come Latina e Kaos, a una giornata dalla fine della stagione regolare.

LOTTA SALVEZZA Si infiamma la lotta per restare in Serie A: il gol di Vavà regala alla Came Dosson tre punti d’oro e costringe la Futsal Isola a disputare i playout. Un successo importantissimo per i trevigiani, ma che la squadra di Rocha non può godersi pienamente, perché la Lazio sbanca il Pala Hilton Pharma di Ferrara e si mantiene al terzultimo posto, quello che regala la salvezza diretta. Il primo tempo si chiude 3-2 per il Kaos Futsal, con doppietta di Fernandao e gol di Kakà, che sembrano vanificare la doppietta di Gedson. Dopo 10 secondi della ripresa, però, segna Gattarelli, poi Fortini firma il vantaggio; nuovo pari di Nora, poi sale in cattedra l’ex di turno Laion, che realizza una doppietta e poi si rende protagonista sfortunato dell’autorete che rimette in partita il Kaos. Ma i biancocelesti vincono 6-5 e ora hanno il futuro nelle loro mani.

PROSSIMO TURNO Il campionato si ferma per lasciare spazio alla Nazionale, impegnata in Georgia nel Main Round di qualificazione all’Europeo del 2018: il girone si giocherà a Tbilisi da sabato 8 a martedì 11 e vedrà gli azzurri impegnati contro Bielorussia, Olanda e Georgia. Sabato 22 aprile l’ultima giornata della regular season: in programma Acqua&Sapone-Kaos, Latina-Imola, Isola-Rieti, Lazio-Cioli Cogianco, Napoli-Pescara e Luparense-Came Dosson.


SABATO

CAME DOSSON-FUTSAL ISOLA 1-0

CIOLI COGIANCO-LOLLO CAFFE’ NAPOLI 4-4

KAOS FUTSAL-LAZIO 5-6

MA GROUP IMOLA-LUPARENSE 4-7

PESCARA-AXED GROUP LATINA 6-2

REAL RIETI-ACQUA&SAPONE UNIGROSS 6-5

CLASSIFICA E CLASSIFICA MARCATORI


CAME DOSSON-FUTSAL ISOLA 1-0 (0-0 p.t.)
CAME DOSSON: Miraglia, Belsito, Boaventura, Bellomo, Alemao,
 Vavà, Schiochet, Rosso, Crescenzo, Vieira, Bordignon, Vascello. All. Rocha

FUTSAL ISOLA: Leofreddi, Mentasti, Arteiro, Emer, Marcelinho, Zoppo, Pilloni, Arribas, Mazzuca, Casas, Galati, Cerulli. All. Angelini

MARCATORI: 19’30” s.t. Vavà

AMMONITI: Zoppo (I), Arteiro (I), Mentasti (I), Schiochet (C), Emer (I)

ARBITRI: Luigi Alessi (Taurianova), Dario Pezzuto (Lecce) CRONO: Giulio Colombin (Bassano del Grappa)


CIOLI COGIANCO-LOLLO CAFFE’ NAPOLI 4-4 (3-2 p.t.)
CIOLI COGIANCO: Molitierno, Yeray, Paulinho, Pol Pacheco, Fits,
Vinicius, Vizonan, Ippoliti, Raubo, Mazoni, Tarenzi, Basile. All. Alonso

LOLLO CAFFE’ NAPOLI: Garcia Pereira, Bocao, De Luca, André, Crema, Avolio, Davì, Orvieto, Milucci, Fornari, Manfroi, Bellobuono. All. Cipolla

MARCATORI: 8’51’’ Pol Pacheco (C), 9’53’’ Bocao (N), 16’58’’ Yeray (C), 17’37’’ André (N), 19’48’’ Pol Pacheco (C), 0’39’’ e 11’09’’ s.t. Fornari (N), 19’32’’ Pol Pacheco (C)

AMMONITI: Pol Pacheco (C), Fornari (N), Crema (N)

ARBITRI
: Ferruccio Prisma (Crotone), Luca Mario Vannucchi (Prato) CRONO: Giovanni Colombi (Tivoli)

 

KAOS FUTSAL-LAZIO 5-6 (3-2 p.t.)
KAOS FUTSAL: Putano, Saad, Ercolessi, Titon, Fernandao,
 Nora, Schininà, Salas, Di Guida, Peric, Kakà, Evandro. All. Andrejic

LAZIO: Laion, Giasson, Gattarelli, Fortini, Gedson, Spinola, Gastaldo, Chiomenti, Ramirez, Stoccada, T. Chilelli, Piermarini. All. Mannino

MARCATORI: 2′ p.t. Gedson (L), 2’58” e 8’24” Fernandao (K), 10’47” Gedson (L), 12’46” Kakà (K), 0’10” s.t. Gattarelli (L), 3’28” Fortini (L), 11’22” Nora (K), 12’15” e 14’16” Laion (L), 17’47” aut. Laion (L)

AMMONITI: Fortini (L), Saad (K), Ercolessi (K), Ramirez (L)

ARBITRI: Lorenzo Di Guilmi (Vasto), Luca Vincenzo Caracozzi (Foggia) CRONO: Adriano Sodano (Bologna)

 

MA GROUP IMOLA-LUPARENSE 4-7 (2-1 p.t.)
MA GROUP IMOLA: Juninho, Vignoli, Revert Cortes, Borges, Castagna,
Deilton, Matteuzzi, Lesce, Napoletano, Jelavic, Fabinho, Battaglia. All. Pedrini

LUPARENSE: Morassi, Taborda, Honorio, Bertoni, Brandi, Duric, Lara, Mancuso, Foglia, Khouc, Coco, Kovacevic. All. Marin

MARCATORI: 7’54’’ p.t. Borges (I), 10’25’’ Bertoni (L), 19’05’’ Deilton (I), 10’38’’ s.t. Mancuso (L), 10’45’’ Borges (I), 12’43’’ Fabinho (I), 14’47’’ Foglia (L), 15’10’’ Honorio (L), 16’ Foglia (L), 19’05’’ rig. Bertoni (L), 19’50’’ Mancuso (L)

AMMONITI: Castagna (I), Bertoni (L), Foglia (L), Honorio (L), Deilton (I), Fabinho (I)

ARBITRI: Giovanni Zannola (Ostia Lido), Simone Micciulla (Roma 2) CRONO: Calogero Castellino (Treviso)

 

PESCARA-AXED GROUP LATINA 6-2 (4-1 p.t.)
PESCARA: Capuozzo, Caputo, Salas, Morgado, Rosa,
 Tenderini, Pulvirenti, Canal, Cuzzolino, Azzoni, Borruto, Pietrangelo. All Colini

AXED GROUP LATINA: Chinchio, Corso, Battistoni, Avellino, Maina, Di Rita, Testa, Pica Pau, Bernardez, Terenzi, Amoedo, Landucci. All. Basile

MARCATORI: 6’06” p.t. Borruto (P), 7’49” aut. Avellino (L), 13’32” Borruto (P), 18′ Cuzzolino (P), 19’52” Amoedo (L), 8’07” s.t. Rosa (P), 9’55” Borruto (P), 13′ Corso (L)

AMMONITI: Battistoni (L), Caputo (P), Rosa (P)

ARBITRI: Francesco Nitti (Barletta), Sue Ellen Salvatore (Gallarate) CRONO: Stefano Massacesi (L’Aquila)


REAL RIETI-ACQUA&SAPONE UNIGROSS 6-5 (2-2 p.t.)
REAL RIETI: Patrizi, Corsini, Cesaroni, Duio, Calderolli,
De Michelis, Paulinho, A. Romano, Scappa, Turmena, Rafinha, Guennounna. All. Luciano

ACQUA&SAPONE UNIGROSS: Mammarella, José Ruiz, S. Romano, Zanella, Jonas, Lima, Canale, Rocchigiani, Lukaian, Bordignon, Canabarro, Casassa. All. Ricci

MARCATORI: 4’54’’ p.t. Lukaian (A), 5’20’’ e 10’05’’ Paulinho (R), 19’36’’ Lima (A), 3’02’’ s.t. Corsini (R), 11’46’’ Jonas (A), 11’59’’ Calderolli (R), 12’50’’ Paulinho (R), 14’41’’ t.l. Turmena (R), 19’17’’ Jonas (A), 19’53’’ Lima (A)

AMMONITI: Calderolli (R), Cesaroni (R), Lukaian (A)

ESPULSI: Cesaroni (R) all’11’46’’ e Lukaian (A) al 12’22’’ s.t. per somma di ammonizioni

ARBITRI: Alberto Vantini (Verona), Francesco Scarpelli (Padova) CRONO: Massimo Tariciotti (Ciampino)