Live Match

#SerieAfutsal, il derby è dell’Acqua&Sapone. Cade anche il Napoli FOTO

14-01-2017
#SerieAfutsal, il derby è dell’Acqua&Sapone. Cade anche il Napoli FOTO

Dopo 12 partite, cade l’imbattibilità del Pescara. Prima sconfitta nel campionato di Serie A di calcio a 5 per la capolista, battuta 5-2 dall’Acqua&Sapone Unigross nel derby abruzzese. Non ne approfitta la Lollo Caffè Napoli, k.o. in casa (4-6) contro la Luparense, che si avvicina al secondo posto (a -1) e al primo (a -6). Continua a stupire la Ma Group Imola, che vince 3-2 in rimonta sul campo della Lazio; vittoria esterna anche per la Cioli Cogianco, che passa 5-4 al Pala To Live lasciando all’ultimo posto (con Lazio e Came Dosson) la Futsal Isola.

SPETTACOLO ACQUA&SAPONE Sette partite di campionato sulla panchina dell’Acqua&Sapone Unigross, sette vittorie per Antonio Ricci, che batte il Pescara nel derby d’Abruzzo e contribuisce ad accorciare sensibilmente la classifica. Nerazzurri quarti, sempre a -1 dal terzo posto ma ora a due dal secondo e a sette dal primo. Cade, dopo dieci vittorie e due pareggi, l’imbattibilità del Pescara, che non perdeva dal 7 maggio (gara-3 dei quarti di finale contro la Luparense). La partita si apre con una fase di studio: prova a scuoterla Cuzzolino di sinistro, para Casassa. Risponde Canabarro con un sinistro fuori di poco, su angolo di Lima. Poi si scuote Lukaian: tre occasioni per il brasiliano, all’esordio davanti al pubblico di casa, l’ultima delle quali clamorosa, su assist di Canabarro, con la palla che finisce sull’esterno della rete. L’inizio di ripresa è esplosivo: dopo soli 19 secondi, Lukaian sblocca il risultato ribadendo in rete una corta respinta di Capuozzo, poi Casassa è bravissimo a murare la conclusione di Rosa. La seconda scossa al match la dà De Oliveira, che si inventa un sinistro vincente che sorprende Capuozzo, per il 2-0 per l’Acqua&Sapone. Il merito del Pescara è quello di reagire quasi subito: sinistro al volo di Leggiero e 2-1.  Il vantaggio dei padroni di casa torna doppio al 9’57’’: cucchiaio di Lima su corner e destro al volo di Jonas, con deviazione ininfluente di Canal. Negli ultimi 5’20’’, Cuzzolino portiere di movimento: l’argentino calcia trovando il tocco vincente di Leggiero che riapre la partita. Lo stesso  numero 3 è però sfortunato protagonista sul tiro di Jonas, che sbatte sulla sua gamba e inganna Capuozzo, per un 4-2 che diventa 5-2 grazie all’ex Canabarro, che tocca in rete sull’assist di Lima che aveva sottratto il pallone a Cuzzolino.

I LUPI ACCORCIANO Tre punti di platino per la Luparense, che vince 6-4 al PalaCercola, infligge il primo ko interno stagionale alla Lollo Caffè Napoli e si porta a -1 dal secondo posto, detenuto proprio dalla squadra di Cipolla. Proprio i padroni di casa passano in vantaggio con Manfroi, ma la doppietta di Tobe vale il sorpasso ai Lupi di Marin. Il pallonetto di De Bail vale la nuova parità ma, a 1 secondo dalla sirena di metà gara, Mancuso sfrutta un errore della difesa del Napoli e manda la Luparense al riposo in vantaggio. Dopo il 4-2 di Tobe, la Luparense sfrutta la superiorità numerica per l’espulsione di Davì e fa 5-2 con Honorio. Fornari prova a dare speranza al Napoli, ma il tiro libero trasformato da Bertoni le spegne definitivamente. Inutile il 4-6 del pivot brasiliano.

IMOLA SENZA FRENI Vince la Luparense, ma vince ancora anche la Ma Group Imola, che continua a salire in classifica, senza soffrire minimamente di vertigini: gli uomini di Vanni Pedrini passano in rimonta a Fiano Romano sul campo della Lazio, che invece – al pari di Came Dosson e Isola – resta all’ultimo posto a sei punti. Vantaggio di Gedson, raddoppio di Escosteguy, ma il gol di Deilton nel finale di primo tempo accende i rossoblù romagnoli. Nella ripresa, l’Imola resiste anche all’inferiorità numerica per l’espulsione di Borges (doppia ammonizione) e trova il 2-2 con Fabinho. Il gol decisivo lo firma uno dei giovani più interessanti del panorama nazionale, Maurizio Napoletano. E l’Imola non smette di sognare.

DERBY ALLA CIOLI Trascinata dalla tripletta dello spagnolo Yeray, la Cioli Cogianco fa tre passi in avanti verso i playoff e lascia la Futsal Isola a sei punti, all’ultimo posto. Al Pala To Live, la squadra di Angelini chiude però il primo tempo in vantaggio: Fusari risponde a Marcelinho, ma il 2-1 dell’esordiente Casas illude l’Isola. Il giovanissimo Raubo e Yeray ribaltano il risultato; il rigore di Marcelinho vale il 3-3, ma la doppietta di Yeray crea il solco, prima del terzo gol personale di Marcelinho, che comunque non porta punti all’Isola.

LE ALTRE PARTITE Ad aprire il weekend era stato il successo (4-3, doppiette di Amoedo e Avellino) dell’Axed Group Latina sulla Came Dosson; domani, il posticipo tra Real Rieti e Kaos Futsal, con calcio d’inizio alle 18 al PalaMalfatti.

 

SERIE A – 13ª GIORNATA

VENERDI’
AXED GROUP LATINA-CAME DOSSON 4-3

SABATO
LOLLO CAFFE’ NAPOLI-LUPARENSE 4-6

FUTSAL ISOLA-CIOLI COGIANCO 4-5

LAZIO-MA GROUP IMOLA 2-3

ACQUA&SAPONE UNIGROSS-PESCARA 5-2

DOMENICA
REAL RIETI-KAOS FUTSAL (ore 18, and. 2-6)
ARBITRI
: Salvatore Minichini (Ercolano), Filippo Vidotto (San Donà di Piave) CRONO: Gianluca Gentile (Roma 1)

CLASSIFICA E CLASSIFICA MARCATORI

 

LOLLO CAFFE’ NAPOLI-LUPARENSE 4-6 (2-3 p.t.)
LOLLO CAFFE’ NAPOLI: Garcia Pereira, Bocao, Manfroi, André, Fornari,
Davì, Botta, Milucci, De Luca, De Bail, Cretella, Pasculli. All. Cipolla

LUPARENSE: Miarelli, Taborda, Honorio, Bertoni, Brandi, Tobe, Conzato, Lara, Mancuso, De Boni, Coco, Morassi. All. Marin

MARCATORI: 2’39’’ p.t. Manfroi (N), 8’15’’ e 15’53’’ Tobe (L), 16’07’’ De Bail (N), 19’59’’ Mancuso (L), 6’43’’ s.t. Tobe (L), 13’31’’ Honorio (L), 16’51’’ Fornari (N), 17’18’’ t.l. Bertoni (L), 18’09’’ Fornari (N)

AMMONITI: Davì (N), Manfroi (N), Bocao (N)

ESPULSI: Davì (N) all’11’57’’ s.t. per somma di ammonizioni

ARBITRI: Ettore Quarti (Imperia), Dario Pezzuto (Lecce) CRONO: Fabio Pagliarulo (Napoli)

 

FUTSAL ISOLA-CIOLI COGIANCO 4-5 (1-2 p.t.)
FUTSAL ISOLA: Leofreddi, Mentasti, Zoppo, Arteiro, Marcelinho,
Arribas, Pilloni, Mazzuca, Casas, Emer, Galati. All. Angelini

CIOLI COGIANCO: Molitierno, Fusari, Brizzi, Yeray, Fits, Pacheco, Ippoliti, Vizonan, Raubo, Mazoni, Tarenzi, Basile. All. Alonso

MARCATORI: 5’20’’ p.t. Marcelinho (I), 14’13’’ Fusari (C), 14’41’’ Casas (I), 7’11’’ s.t. Raubo (C), 12’10’’ Yeray (C), 13’45’’ rig. Marcelinho (I), 13’56’’ e 14’15’’ Yeray (C), 19’43’’ Marcelinho (I)

AMMONITI: Fusari (C), Emer (I), Yeray (C), Fits (C), Leofreddi (I)

ARBITRI: Francesco Nitti (Barletta), Simone Micciulla (Roma 2) CRONO: Daniele Di Resta (Roma 2)

 

LAZIO-MA GROUP IMOLA 2-3 (2-1 p.t.)
LAZIO: Laion, Giasson, Fortini, Escosteguy, T. Chilelli, Gattarelli, T. Chilelli, Gastaldo, Escosteguy, Chiomenti, Stoccada, Guercio. All. Mannino

MA GROUP IMOLA: Juninho, Jelavic, Borges, Vignoli, Fabinho, Deilton, Magliocca, Lesce, Napoletano, Revert Cortes, Castagna, Battaglia. All. Pedrini

MARCATORI: 3’11’’ p.t. Gedson (L), 12’38’ Escosteguy (L), 16’21’’ Deilton (I), 5’59’’ Fabinho (I), 7’49’’ Napoletano (I)

AMMONITI: Borges (I), Giasson (L), D. Chilelli (L), Jelavic (I)

ESPULSI: Borges (I) al 2’52’’ s.t. per somma di ammonizioni

ARBITRI: Ferruccio Prisma (Crotone), Luigi Fiorentino (Molfetta) CRONO: Angelo Bottini (Roma 1)

 

ACQUA&SAPONE UNIGROSS-PESCARA 5-2 (0-0 p.t.)
ACQUA&SAPONE UNIGROSS: Casassa, Canabarro, Lima, De Oliveira, Jonas, Romano, Rocchigiani, Murilo, Zanella, Lukaian, Bordignon, Mambella. All. Ricci

PESCARA: Capuozzo, Caputo, Ghiotti, Canal, Chimanguinho, Pulvirenti, Leggiero, Borruto, Rosa, Cuzzolino, Azzoni, Pietrangelo. All. Colini

MARCATORI: 0’21’’ s.t. Lukaian (A), 2’16’’ De Oliveira (A), 5’14’’ Leggiero (P), 9’57’’ Jonas (A), 14’47’’ Leggiero (P), 15’34’’ Jonas (A), 16’33’’ Canabarro (A)

AMMONITI:
Lima (A), Borruto (P), Lukaian (A), Chimanguinho (P)

ARBITRI: Alessandro Malfer (Rovereto), Andrea Sabatini (Bologna), Massimo Tiberio (Teramo) CRONO: Fabio Maria Malandra (Avezzano)